Decluttering, come fare ordine nel guardaroba (e nella vita)

Guardaroba organizzato
Courtesy of©snorkulencija/iStock

Organizzare gli spazi aiuta a fare ordine e a vivere in maniera più serena: consigli e benefici

L’estate è vicina: è arrivato il momento di procedere con il fatidico cambio di stagione. Il pretesto è quello giusto per alleggerire, in tutti i sensi, il guardaroba e dedicarsi a del sano decluttering. I vantaggi? Tanti, sia a livello economico che mentale. “In molte occasioni accumuliamo oggetti per il famoso ‘just in case‘. Liberarsi di alcuni oggetti che riteniamo potrebbero essere utili in futuro genera ansia e una certa paura. ‘E se lo butto e poi mi serve?’ Basti guardare quello che la maggior parte di noi accumula in cantine e solai che, in molti casi, diventano veri e propri magazzini dove conservare tutto ciò che non si utilizza fino a quando non si provvede con una pulizia radicale, o si deve traslocare”, affermano gli esperti di Guidapsicologi.it. Vivere in un ambiente ordinato ha i suoi vantaggi: riduce lo stress e il tempo da dedicare alla pulizia, aumenta la creatività e la possibilità di risparmiare.

No all’accumulo selvaggio, sì al minimalismo

La perfezione non esiste, ma l’ordine sì. Da dove iniziare? Svuotando completamente il guardaroba per poi riorganizzare tutto. Regola numero uno: essere onesti con se stessi. Niente scuse e false promesse: “I diversi modi di attaccarsi agli oggetti, come l’attaccamento emotivo, l’attaccamento al passato o la paura della scarsità, rendono difficile liberarsene. ‘È un regalo’, ‘mi è costato un sacco di soldi’, ‘forse un giorno ne avrò bisogno’, sono alcune delle tante frasi che diciamo a noi stessi quando pensiamo se sbarazzarci di quell’oggetto. Detto questo, compaiono sentimenti diversi, l’ego e le paure parlano, e l’oggetto rimane”, spiegano gli esperti.

Pulizie profonde per rendere gli spazi più ospitali

Quando si arriva al punto di ritrovarsi circondati di capi e accessori di cui nemmeno si ricorda l’esistenza, bisogna passare all’azione. Via il superfluo. “Accumulare così tante cose è direttamente correlato al disordine e al caos. E se c’è caos e disordine nel nostro mondo esterno, ci saranno anche nel nostro mondo interno. In molti casi, quando si inizia un distacco dagli oggetti, ci si trova così bene che si è portati ad adottare una nuova filosofia di vita”, precisano gli psicologi. Una volta stabilito cosa tenere e cosa invece lasciare andare, si ricompone il puzzle approfittando dell’occasione per pulire a fondo cassetti e ripiani e magari igienizzare i vestiti con l’aiuto del vapore. Per evitare l’invasione delle tarme, ospiti indesiderati, o la formazione di cattivi odori, è possibile posizionare all’interno del guardaroba appositi sacchetti e profumatori.

Come riorganizzare il guardaroba

Si procede poi ricollocando all’interno dell’armadio gli indumenti seguendo un preciso ordine così da trovare subito ciò che si cerca, aiutandosi magari con apposite buste trasparenti o scatole dotate di etichette così da rendere il contenuto riconoscibile. Da quelle per le scarpe alle borse (ve ne abbiamo parlato in questo articolo), esiste un accessorio per ogni necessità. Armarsi di organizer semplificherà il lavoro. E la vita. In questo articolo vi abbiamo suggerito qualche complemento utile mentre qui vi abbiamo parlato della praticità delle custodie per abiti. Ecco qualche altro strumento necessario per apprendere le ‘regole del gioco’ e portare a termine – con successo – la propria missione.

Guida pratica per avere una casa ordinata

Prima la teoria e poi la pratica: per avere le idee chiare su come fare del sano decluttering, si possono seguire i suggerimenti impartiti dalla professional organizer Erika Lombardo di ‘Armadio di Grace’ che, nel suo libro, svela i segreti per avere una casa ordinata. Attraverso un percorso di 31 giorni, pagina dopo pagina, si apprende l’arte del riordino: organizzare ogni spazio aiuta ad avere una casa pulita e funzionale.

Organizer per ottimizzare gli spazi

Questo versatile organizer rappresenta un’ottima idea salvaspazio: dotato di sei pratici scomparti, permette di custodire in maniera ordinata tanto borse quanto magliette, camicie etc. Si appende all’asta dell’armadio ma, quando non è necessario, è possibile ripiegarlo così da ottimizzare al meglio lo spazio dell’armadio.

Detergenti eco-friendly ricaricabili

Detergenti R5

Detergenti per la casa acquistabili sul sito di R5

Pulizie più sostenibili con i detergenti proposti da R5, brand vegan friendly e cruelty free che, per ridurre gli sprechi e risparmiare spazio, tempo e denaro, propone flaconi ricaricabili e riutilizzabili. Come? Basta aggiungere i refill biodegradabili (750 ml) – formati da una pellicola alcolica – contenenti una soluzione detergente super concentrata a dell’acqua tiepida, agitare la confezione e procedere con le pulizie. A ogni superficie il suo prodotto: si spazia dallo sgrassatore al detergente per vetri, bagno e pavimenti. Molto gradevoli le fragranze, delicate e prive di allergeni.

Altri suggerimenti:

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.