Questo sito contribuisce alla audience di

I copridivani 2 posti più belli per il tuo salotto

Divano due posti con copridivano bianco in salotto
Il divano a 2 posti non salta subito all’occhio, per questo vi suggeriamo di rivestirlo con un copridivano che sappia davvero come valorizzarlo. Ecco i migliori tra cui scegliere.

Se nel vostro salotto avete due o tre divani a 2 posti, e magari avete voglia di uniformali nella tinta e nel tessuto, allora acquistare un bel copridivano è la soluzione migliore a cui potreste affidarvi. Il copridivano è in grado di sopperire a diverse esigenze, come quella di proteggere un divano nuovo da eventuali graffi, evitare che il tessuto possa sporcarsi indelebilmente, cambiare colore senza cambiare divano, dare un tocco di novità all’arredamento. La buona notizia, è che esiste un’ampia gamma di tonalità, tessuti e fantasia in commercio per i copridivani a 2 posti, per cui c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Ma niente panico, siamo qui a posta per fornirvi i consigli utili da cui prendere spunto per soddisfare tutte le vostre aspettative, lasciandovi ispirare dalla nostra selezione di ben 6 copridivani più belli per sorprendere non solo i vostri, ma anche gli occhi di chi si introduce nel vostro salotto, come non avete mai fatto prima!

L’utilità del copridivano

Ci sono persone che desiderano lasciare il divano in esposizione nel proprio salotto esattamente così come l’hanno acquistato, e per mantenerlo intatto, evitano di usarlo. Ma ci sono anche persone che, diversamente, non badano all’usura, e preferiscono utilizzarlo nella quotidianità, compiendo anche azioni di divertimento, come saltarci su con i propri bambini. L’esigenza del copridivano nasce, in primis, per proteggere il divano dai segni del tempo, ma non finisce qui. A cos’altro serve?

  • Preserva l’integrità del tessuto del divano da macchie, graffi, polvere, strappi, ecc.;

  • È un vero e proprio jolly per soddisfare la necessità di un restyling low-cost senza ricorrere all’acquisto di un altro divano;

  • Può essere cambiato non solo per dare un look alla stanza, ma anche per migliorare il comfort utilizzando tessuti più consoni al clima e alle stagionalità.

Come scegliere il copridivano più adatto

Per assicurarvi una scelta idonea a soddisfare le vostre esigenze, ecco quali sono le peculiarità di cui dovrete tener conto.

La forma del divano

Innanzitutto, è necessario prestare attenzione alla forma del divano, e poi al numero delle sedute, così come dei cuscini, senza dimenticare di tenere in considerazione anche il loro design, la presenza o meno di braccioli, di poggia-piedi, ecc. Potete optare per modelli universali e auto-modellabili o farveli persino realizzare su misura se le dimensioni dei vostri divani sono decisamente fuori dalla norma. Potrete, complessivamente, trovare dei copridivani adatti per divani a 2 posti, 3 posti, 4 posti, divano-letto e divani angolari. Come prendere le misure del proprio divano? Dovrete calcolare, rispettivamente: 

  • la larghezza del modulo-seduta, ovvero anche la profondità della seduta e di ciascun cuscino;

  • la lunghezza e la larghezza degli eventuali braccioli;

  • l'altezza dello schienale;

  • l'altezza, la larghezza e la profondità totale del divano.

Tessuto antimacchia

La scelta del tessuto del copridivano dev’essere effettuata prendendo in esamine alcune caratteristiche, che potrebbero o meno influire nella scelta finale come la presenza di bambini e/o animali domestici, o l’abitudine di sgranocchiare qualcosa o bere un drink sul divano. In questi casi, vi suggeriamo di optare per filati antimacchia e lavabili in lavatrice, che sono generalmente realizzati in cotone o microfibra, con uno speciale trattamento superficiale idro-oleo-repellente, tali da rendere il tessuto impermeabile. Qualora dovesse sporcarsi basterà eliminare le sostanze, liquide o più o meno solide, con un panno-spugna o della semplice carta assorbente. Eventuali aloni verranno rimossi con il lavaggio classico o con una spugna inumidita e del detergente neutro.

Stagionalità

In inverno, quando potreste riscontrare la necessità di un tessuto più caldo della microfibra, se volete apportare un tocco di eleganza in più, potete selezionare un copridivano che richiami il velluto o l’alcantara. Diversamente, per l’estate, meglio direzionarvi su filati naturali e leggeri che non facciano sudare come il poliestere, una fibra sintetica e resistente. In linea di massima, il copridivano in poliestere, essendo il più elasticizzato fra tutti, è anche il più gettonato: è molto versatile; quindi, facile da far calzare ai divani più particolari.

Lo stile

Infine, ma non per importanza, è fondamentale prestare attenzione anche allo stile dell’arredamento, in funzione del risultato che desiderate ottenere. Ricordate che il divano gioca un ruolo fondamentale, quindi è preferibile scegliere un copridivano abbinato sapientemente. Per un salotto country, rustico e vintage, la scelta ideale ricade su fantasie minimal, oppure sulle tinte unite. Nel caso di stili più moderni e contemporanei, meglio optare su disegni etnici e variopinti, via libera anche alle trame geometriche. Ciò che conta davvero è rappresentare, in primis, il proprio gusto per poi inserirlo nel contesto dell’arredamento già presente nella camera in questione.

I copridivani a 2 o 3 posti più chic

Ecco la nostra classifica:

OFFERTE ESCLUSIVE
Sconti fino all' 80%

Ogni giorno facciamo una selezione delle migliori offerte online facendoti risparmiare tempo e denaro


Ti può interessare anche

Copyright © Konverty S.r.l. Tutti i diritti riservati