Questo sito contribuisce alla audience di

Macchina da caffè: la migliore per ogni tipo

foto di 7 macchine da caffé su sfondo rosso
Si fa presto a dire caffè: ma quanti modi diversi esistono per prepararlo a casa? Abbiamo testato i metodi più diffusi con le migliori macchine da caffè, da quelle manuali a quelle automatiche.

Se acquisti un buon caffè e vuoi prepararlo bene, devi scegliere un metodo che ti permetta di esprimere dedizione, competenza ed entusiasmo.
- James Freeman

Qual è il metodo migliore per preparare il caffè a casa? E quale macchina per il caffè dovrei comprare? Dietro le risposte a queste domande si celano gusti, abitudini e rituali. Gli Italiani hanno il culto dell’espresso e molti di loro non hanno mai provato un caffè di tipo diverso. Eppure si stima che nel mondo esistano oltre 30 modi diversi di preparare il caffè. Tu quanti ne conosci?

In questo articolo ti illustriamo i metodi più diffusi per la preparazione del caffè con descrizioni e immagini. Li abbiamo testati per settimane per analizzarne i pro e i contro e abbiamo raccolto i nostri consigli per ottenere i risultati migliori da ogni procedimento. Per ogni tecnica di erogazione ti consigliamo la migliore macchina da caffè (sia manuali che automatiche) e ti suggeriamo anche il caffè più buono da usare con ogni modello. Se sei un amante del caffè, probabilmente hai già il tuo metodo preferito per prepararlo: ma perché non provarne uno nuovo?


In questo articolo
  • Come abbiamo testato le macchine da caffè
  • Metodi a pressione
  • Metodi a infusione
  • Metodi a percolazione (dripping)
  • Come scegliere una macchina del caffè?

Come abbiamo testato le macchine da caffè

Per descriverti i risultati dei metodi esaminati in questo articolo parleremo solo del corpo del caffè, perché il sapore è un fattore che, oltre a essere soggettivo, cambia in base alla qualità del caffè usato. La parola corpo è il termine che si usa per descrivere la consistenza di un caffè durante un’analisi sensoriale: abbiamo valutato le proprietà fisiche della bevanda descrivendo le sensazioni tattili che abbiamo provato in bocca durante l’assaggio. In base alla viscosità, all’oleosità e alla densità il caffè può essere leggero, medio o pieno o anche granuloso, acquoso o grasso.

Iniziamo quindi il nostro viaggio alla scoperta delle macchine da caffè. Per comodità le abbiamo raggruppate per metodo di preparazione: a pressione, a infusione, e a percolazione (o dripping).

Metodi a pressione

Il metodo a pressione è il più utilizzato in Italia: lo usano sia la moka che le macchine da caffè automatiche e superautomatiche. L’acqua viene pompata a pressione molto alta e forzata a passare attraverso la polvere macinata: il caffè che si ottiene è intenso e robusto. È un metodo di estrazione che permette di percepire i diversi gradi di tostatura del caffè, e di assaporare tutte le note della miscela. Rispetto alla moka le macchine da espresso sono più rapide perché permettono di avere un ottimo espresso in pochi secondi, ma possono erogare solo un caffè alla volta (massimo due), quindi non sono adatte per farne grandi quantità. Si differenziano per il tipo di caffè utilizzato: capsule, cialde o chicchi. Il caffè ottenuto ha una struttura complessa e presenta un inconfondibile crema color nocciola sulla superficie.

Moka

È uno dei simboli della tradizione italiana nel mondo e nel nostro Paese è sicuramente il metodo più diffuso. È stata inventata dall’ingegner Alfonso Bialetti nel 1933 perché tutti potessero preparare il caffè anche a casa. È un oggetto di design talmente famoso da essere esposto anche al MoMA di New York! È un oggetto semplice, composto da una camera inferiore o caldaia che si riempie d’acqua, un filtro dosatore dove inserire la polvere e una camera superiore chiamata bricco che serve a raccogliere il caffè. Ormai ne esistono di elettriche, in vetro, in ceramica, ma la moka originale è in alluminio e tutti conosciamo il suo rumore inconfondibile.

 

Come funziona la moka

Per preparare il caffè con la moka si riempie il serbatoio di acqua fino all’altezza della valvola. Si aggiunge poi la polvere nel filtro e lo si inserisce sopra la caldaia. Si avvita bene la parte superiore e la si mette sul fornello a fiamma bassa, fino a quando il caffè inizia a uscire nel bricco.

Quale caffè usare per la moka: grana fine


Com’è il caffè preparato con la moka

Il caffè che si ottiene ha un colore scuro, è molto aromatico e forte. La sua intensità è una via di mezzo tra l’espresso e il caffè americano: ricco e concentrato ma dalla consistenza leggera. È il caffè con la più alta concentrazione di caffeina.

 

Consigli per preparare un caffè perfetto con la moka

Sicuramente a chi vive in Italia non servono istruzioni per preparare il caffè con la moka. Esistono però dei piccoli accorgimenti che possono rendere il caffè ancora più gustoso:

  1. Usa sempre acqua a temperatura ambiente 
  2. Non superare mai il livello della valvola con l’acqua
  3. Non pressare il caffè
  4. Utilizza una fiamma bassa per non bruciare il caffè
  5. Spegni il fuoco appena il caffè inizia a salire e la moka inizia a emettere il suo borbottio
  6. Prima di servire il caffè mescolalo nella moka con un cucchiaino per rendere il sapore più uniforme
  7. Lava sempre la moka solo con acqua e mai con sapone o detersivo e non metterla in lavastoviglie
  8. Cambia le guarnizioni quando si usurano
  9. Mantieni il filtro sempre pulito


Perché scegliere di preparare il caffè con la moka?

  • È comoda anche da trasportare perché è un oggetto poco ingombrante e molto resistente.
  • È facile da pulire, basta l’acqua calda.

 

Svantaggi

  • Se non si spegne la fiamma il caffè si brucia
  • Non è un metodo veloce

Bialetti New Venus

moka bialetti new venus sfodno rosso
Ph. Consigli.it

Tra tutti i modelli di moka abbiamo scelto la Bialetti New Venus. È realizzata in acciaio inossidabile e ha un design più moderno rispetto alla classica moka a sezione ottagonale. Il manico ha un’impugnatura ergonomica comodissima, antiscivolo e isolante. È una caffettiera che può essere usata anche su piani a induzione quindi è molto versatile. La capacità è di 4 tazzine, ideale per una famiglia media.

Macchina da caffè a capsule

Se vuoi un caffè forte e deciso in un minuto non puoi che scegliere una macchina da caffè a capsule. La capsula è un contenitore monouso predosato di caffè macinato, che può essere in plastica o alluminio. Di solito con queste macchine si può scegliere tra caffè corto o lungo e si possono preparare anche altre bevande come orzo, ginseng o tisane.

 

Come funziona una macchina del caffè a capsule
Si riempie il serbatoio di acqua e si aspetta che arrivi a temperatura. Si inserisce una capsula e si preme il pulsante di avvio. La capsula utilizzata viene poi raccolta in un piccolo serbatoio che va svuotato ogni tanto. 

 

Quale caffè usare per la macchina da caffè a capsule:  capsule preconfezionate monodose

 

Com’è il caffè preparato con la macchina da caffè a capsule
È il classico espresso cremoso dal sapore deciso: non è paragonabile al caffè del bar, ma con capsule di ottima qualità ci si avvicina molto.

Consigli per risultati ottimali con la macchina da caffè a capsule

  1. Aspetta sempre che l’acqua si sia riscaldata
  2. Pulisci sempre il beccuccio di erogazione da eventuali residui di caffè o altre bevande
  3. Fai una decalcificazione regolare
  4. Conserva le capsule in un ambiente dove non facciano troppi sbalzi di temperatura

Perché scegliere di preparare il caffè con la macchina da caffè a capsule?

  • È il metodo più semplice e veloce
  • Si possono preparare tante bevande diverse 

Svantaggi 

  • Il costo delle capsule
  • Bisogna fare un po’ di manutenzione periodica (decalcificazione)
  • La macchina può essere abbastanza costosa
  • Non si può controllare il risultato finale

Krups Nespresso Essenza Mini

macchina da caffe a capsule nespresso krups grigia sfondo rosso
Ph. Consigli.it

Compatta e minimal, questa macchinetta da caffè Nespresso è una delle più piccole sul mercato. È leggera ma solida, realizzata con ottimi materiali. È adatta a piccoli nuclei familiari perché sia il serbatoio che lo spazio delle capsule usate bastano per 5-6 caffè e non di più. Ne abbiamo apprezzato l’ingombro minimo sul piano della cucina, che ne permette la sistemazione anche sotto un pensile molto basso. Altro pregio della Krups Nespresso Mini è il fatto che dall’accensione ci vogliono solo 30 secondi per scaldare l’acqua nel serbatoio. È quindi una macchina da caffè perfetta per chi vuole preparare un espresso al volo.

Macchine da caffè a cialde monodose

Non immediate come le macchine a capsule, le macchine da caffè a cialde sono comunque semplici da usare. Spesso hanno un beccuccio che serve a scaldare il latte per preparare un cappuccino, e possono erogare acqua calda per tè e tisane. 

 

Come funziona una macchina da caffè a cialde

Per preparare il caffè basta inserire una cialda nell’alloggiamento, riempire il serbatoio di acqua e premere il pulsante di avvio. Dopo l’erogazione è preferibile rimuovere sempre la cialda utilizzata.

Quale caffè usare per la macchina da caffè a cialde: cialde preconfezionate monodose

 

Consigli per risultati ottimali con la macchina da caffè a cialde

  1. Aspetta sempre che l’acqua si sia riscaldata
  2. Fai una decalcificazione regolare

Perché scegliere di preparare il caffè con la macchina da caffè a cialde?

  • È facile da pulire e richiede poca manutenzione
  • Il caffè non passa attraverso plastica e alluminio come nelle capsule
  • Le cialde occupano meno spazio delle capsule
  • Il caffè è pronto in due minuti
  • Le cialde hanno meno impatto ambientale perché si gettano nell’organico
  • Le cialde costano meno delle capsule

Svantaggi

Baby Frog Didiesse

macchina caffe cialde diddiesse baby frog grigia su sfondo rosso
Ph. Consigli.it

Tra le macchine da caffè a cialde abbiamo scelto la Baby Frog Didiesse perché usa cialde ESE. Questo tipo di cialda è compatibile con molte macchine da caffè e limita la produzione di rifiuti perché si può gettare nell’organico. Piccola, compatta e dalla forma simpatica, è disponibile in tante varianti di colore acceso. La caratteristica migliore della questa macchina da caffè a cialde Baby Frog Didiesse è che prepara un espresso cremoso e denso come quello del bar. È comoda perché ha un serbatoio grande, quindi permette di preparare diversi caffè prima di doverlo riempire nuovamente d’acqua. 
Leggi la recensione completa!

Macchina da caffè espresso superautomatica

Vuoi la comodità di una macchina da caffè senza rinunciare al piacere del caffè macinato al momento? Le macchine da caffè superautomatiche hanno un macinacaffè incorporato che risolve il problema. Questa è la tipologia di macchina da caffè più costosa in assoluto, ma se sei un vero amante del caffè il sapore e l’aroma dei chicchi appena macinati valgono tutta la spesa. 


Come funziona una macchina macchina da caffè espresso superautomatica:
Si riempie il serbatoio d’acqua e si inseriscono i chicchi di caffè nella macchina. Si seleziona la bevanda desiderata: la macchina inizia a macinare i chicchi nella grana desiderata e poi eroga il caffè.

 

Quale caffè usare per la macchina per caffè espresso superautomatica: chicchi di caffè 

Perché scegliere di preparare il caffè con una macchina da caffè espresso superautomatica:

  • Il caffè è fresco, appena macinato
  • Si può scegliere il grado di macinatura
  • Si possono scegliere diverse bevande
  • C’è un sistema di pulizia automatico
  • Il caffè non passa attraverso materiali diversi come con le capsule
  • Si creano solo rifiuti organici
  • È una macchina completamente automatica
  • I chicchi di caffè sono più economici delle capsule

Svantaggi

  • Il prezzo è un po' elevato
  • Ha dimensioni ingombranti

Magnifica Evo Perfetto De' Longhi

macchina da caffè de longhi magnifica evo sfondo rosso
Ph. Consigli.it

È una macchina da caffè imponente che non passa inosservata. Nera e lucida, ha forme eleganti e un display a colori molto intuitivo. Vedendola può sembrare difficile da usare ma basta davvero qualche minuto per capire come funziona. È una delle migliori macchine da caffè per preparare il cappuccino, quindi se ti piace questa bevanda dovresti davvero provarla: non tornerai più indietro! Rispetto ad altre macchine superautomatiche ha un ottimo controllo sul grado di macinatura dei chicchi. Il prezzo iniziale è abbastanza elevato, ma c’è da considerare che i chicchi costano meno delle capsule, quindi sul lungo periodo è un costo che si ammortizza bene.

Per non alterare il sapore del caffè, se l’acqua del tuo rubinetto è dura (cioè ha molto calcare) usa acqua in bottiglia o, ancor meglio, acqua filtrata con un sistema di filtrazione domestico.

Metodi a infusione

I metodi a infusione permettono di estrarre il massimo sapore dai chicchi di caffè e sono da preferire se ti piace il caffè forte e scuro.
L’infusione è il metodo a estrazione lenta più antico e prevede che il caffè e l’acqua stiano a stretto contatto per qualche minuto. Tra i metodi a estrazione abbiamo scelto di testare la French Press, o caffettiera a stantuffo.

French Press: la caffettiera francese

Cos’è la French Press
È una delle macchine da caffè più diffuse al mondo anche perché è molto semplice da usare. Inventata in Francia a metà dell’Ottocento, in Italia è spesso confusa con una tisaniera. La French Press è una caffettiera composta da due parti: un recipiente cilindrico e uno stantuffo con una retina (in plastica o metallo).

 

Come funziona la French Press
Il funzionamento è semplice: si inserisce il caffè macinato (non troppo fine) nel recipiente, si versa acqua calda e si lasciano riposare acqua e caffè insieme per circa 4 minuti, durante i quali lo stantuffo deve essere mantenuto a filo d’acqua. Passati i 4 minuti si preme lo stantuffo verso il basso: la polvere scende sul fondo e nella parte superiore rimane la bevanda da versare nella tazza.
 

Quale caffè usare per la French Press: grana medio-grossa

 

Com’è il caffè con la French Press?
La French Press consente di estrarre le componenti vegetali e aromatiche del caffè. Rispetto a un filtro di carta, la rete sullo stantuffo lascia passare più particelle: il risultato è un caffè ricco e leggermente strutturato, dal colore torbido. Il corpo è più pieno rispetto a un caffè pour over, ma non raggiunge l’intensità e l’acidità di un espresso. Giocando sulle proporzioni tra acqua e caffè e sul tempo di infusione si può variare a piacere il risultato finale.


I nostri consigli per un caffè perfetto con la caffettiera francese

  1. Per cominciare a usare la French Press ti consigliamo di partire da questa proporzione: 8 grammi di caffè ogni 120/150 ml di acqua. 
  2. Porta a ebollizione l’acqua e poi lasciala raffreddare per circa 15 secondi. La temperatura ideale è 90-96°C°.
  3. Per risultati ottimali il caffè deve avere una macinatura media e il più uniforme possibile. 
  4. Pulisci con cura i il recipiente dopo ogni utilizzo, per non alterare il sapore del caffè successivo. 

Perché scegliere di preparare il caffè con French Press?

  • È facile da preparare 
  • Non servono filtri di carta: si risparmia e non si producono rifiuti. 
  • Si possono preparare grandi quantità di caffè: alcune French Press hanno la capacità di un litro. 
  • Si può scegliere l’intensità del caffè variando il tempo di infusione e la proporzione tra caffè e acqua e regolando la pressione sullo stantuffo.

Svantaggi

  • Per pulirla bene bisogna eliminare ogni residuo nel recipiente. 
  • È un metodo di estrazione lento. 
  • Il caffè si raffredda rapidamente. 
  • Può essere amaro se lasciato in infusione troppo a lungo.
  • È scomoda e fragile da trasportare.

Bialetti Coffee Press Preziosa

macchina da caffè french press bialetti sfondo rosso
Ph. Consigli.it

Abbiamo scelto questa French Press perché è una delle caffettiere francesi dal design più gradevole: il manico ricorda quello dell’iconica Moka Express Bialetti e sul supporto in acciaio c’è l’inconfondibile sagoma dell’omino coi baffi. Rispetto ad altri modelli è decisamente più solida e i materiali sono di alta qualità. Il recipiente è in vetro borosilicato: si sfila dal supporto e si può lavare in lavastoviglie. Con questa caffettiera francese si possono preparare fino a 350 ml di caffè, cioè circa 3 tazze: regolare le quantità è molto semplice perché il contenitore è graduato. Abbiamo apprezzato il fatto che la base sia leggermente rialzata: in questo modo si può usare la French Press su qualsiasi superficie senza rovinarla.

Ultimo aggiornamento prezzo il 11 Aprile 2024

Metodi a percolazione (dripping)

Nei metodi a percolazione l'acqua calda è versata sul caffè macinato e per gravità scende nel recipiente sottostante portando con sé l’essenza e l’aroma della polvere. Con alcune macchine del caffè bisogna scaldare l’acqua a parte (ad esempio con la pour over), mentre in quelle elettriche non è necessario. In generale i caffè ottenuti con la percolazione hanno un corpo medio, con aroma e gusto delicati.

Caffè americano a casa tua come nei diner

Sembra che il caffè americano sia nato in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale, quando i soldati statunitensi, trovando troppo forte l’espresso per i loro gusti, iniziarono ad aggiungervi acqua calda. Le macchine per caffè americano sono facilissime da usare e permettono di preparare una grande quantità di caffè.

Come funziona una macchina per caffè americano
All’interno del portafiltro si inserisce un filtro di carta e al suo interno il caffè. Si riempie il serbatoio d’acqua e si accende la macchina. Il caffè è pronto dopo qualche minuto. 

 

Quale caffè usare per la macchina da caffè americano: grana media


Com’è il caffè americano?

Per gli italiani affezionati all’espresso il caffè americano risulta sempre un po’ acquoso: ha sicuramente un corpo leggero e un aroma meno intenso rispetto a un espresso. Il suo colore è scuro, ma trasparente.

 

Suggerimenti per un caffè americano a regola d’arte

  1. Bagna il filtro con un po' di acqua calda per rimuovere eventuali residui
  2. Puoi lasciarla accesa e impostare una presa intelligente con timer, in modo da trovare il caffè pronto e caldo al tuo risveglio.

Perché scegliere di preparare il caffè con una macchina da caffè americano?

  • È facile da usare e fa tutto in automatico
  • Si può preparare una grande quantità di caffè
  • Di solito c’è un sistema per mantenere il caffè caldo

Svantaggi

  • Occupa un po’ di spazio sul piano della cucina
  • Il caffè ha un sapore poco intenso
  • Non è adatta per preparare piccole quantità di caffè

Philips Daily Collection Macchina per Caffè

macchina caffè americano philips sfondo rosso
Ph. Consigli.it

Tra le macchine da caffè americano abbiamo scelto questo modello Philips. Nera e acciaio, ha linee molto eleganti e sta molto bene sul piano della cucina. È silenziosa, semplicissima da usare e anche da pulire. Sul lato destro è ben visibile l'indicatore del livello dell’acqua nel serbatoio e per dosare il caffè c’è un misurino in dotazione. I materiali sono ottimi. La caraffa in vetro si pulisce facilmente, anche se consigliamo di fare un po’ di attenzione per non romperla. Noi l’abbiamo usata con 4 misurini di caffè e il serbatoio pieno fino al livello 4 e il caffè è uscito perfetto. Due funzioni che abbiamo apprezzato sono lo spegnimento automatico dopo 30 minuti e l’aroma twister, un beccuccio che mescola il caffè all’interno della caraffa per uniformare aroma e sapore. 

Un altro vantaggio di questa macchina è che si può acquistare un filtro permanente ed evitare di usare quelli di carta:

Per la Philips Daily Collection ti consigliamo questi filtri di carta: 

Caffettiera pour over (Chemex)

Pour over significa versare. Nel metodo pour over si versa acqua calda sopra il caffè: filtrando questa scende nel recipiente estraendo tutti gli aromi. Esistono diversi tipi di caffettiere pour over, che funzionano in modo simile. La Chemex è uno dei modelli più belli e permette di preparare più tazze alla volta. Il metodo pour over è preferibile rispetto a una caffettiera automatica perché consente di controllare il flusso e la temperatura dell’acqua ed esalta al massimo il sapore del caffè.

 

Come funziona una macchina per caffè pour over

Si scaldano circa 500 ml di acqua. Si inserisce il caffè nel filtro (di carta o permanente) cercando di distribuirlo in modo omogeneo. Con un movimento circolare si versa un po’ di acqua calda, una quantità pari al doppio del peso del caffè. Dopo mezzo minuto si aggiunge il resto dell’acqua e si attende che il caffè cominci a filtrare. Quando il caffè ha finito di scendere si toglie il filtro e si versa la bevanda nella tazza.

Quale caffè usare per la macchina da caffè pour over: grana medio-grossa


Com’è il caffè con la pour over?

È un caffè di corpo medio molto aromatico.

 

Consigli per preparare il caffè pour over

  1. Usa un bollitore a collo d’oca: permette di versare l’acqua in modo mirato e quindi un’estrazione più uniforme.
  2. Versa l’acqua in modo uniforme su tutta la superficie, partendo dal centro verso il bordo
  3. Tieni il bollitore a una certa altezza: dovrebbe essere appena sotto il punto in cui l'acqua inizia a schizzare in superficie: questo fa in modo che l’acqua penetri in modo più profondo attraverso tutti gli strati di caffè.
  4. Muovi il bollitore rapidamente, ma non troppo, per riuscire a far scendere l’acqua in tutti gli strati ma in modo tale da non smuoverli.
  5. Mantieni il bollitore alla stessa altezza, non spostarlo su e giù ma solo sul piano orizzontale.
  6. Se usi una pour over che necessita di un filtro di carta, bagnalo con acqua calda prima di preparare il caffè in modo da eliminare eventuali residui che potrebbero alterare il sapore
  7. Per cominciare ti consigliamo di usare 400-500 ml di acqua per ogni 20 g di caffè.

Perché scegliere di preparare il caffè con una macchina da caffè chemex?

  • È ideale per i caffè a tostatura leggera
  • Il caffè è limpido e senza oli o sedimenti
  • C’è più controllo sul processo di preparazione del caffè
  • Per molti modelli non c’è bisogno di usare filtri di carta, quindi si risparmia e non si producono rifiuti
  • Sono macchine economiche
  • È un rituale piacevole che necessita tempo

Svantaggi

  • Non è un metodo veloce
  • Non è un modello che si può portare in giro
  • La parte inferiore è un po’ scomoda da pulire

I risultati possono essere molto diversi da un giorno all’altro: bisogna apprendere un po’ di tecnica 

Caffettiera Pour Over con filtro permanente Bodum

macchina caffè pour over sfondo rosso
Ph. Consigli.it

Abbiamo scelto questa elegante chemex perché è un vero oggetto di design. Di forma simile a una clessidra, è realizzata con materiali naturali: vetro, sughero e cuoio. Si compone di un bricco di vetro che ha una strozzatura al centro. Sulla parte stretta si appoggia il filtro, che in questa caffettiera è in acciaio inossidabile e permanente: non c’è quindi bisogno dei filtri di carta. L’anello centrale in sughero isola dal calore e si può rimuovere per pulire la caraffa.

Come scegliere una macchina del caffè?

Ora che hai scoperto che esistono tanti modi per preparare il caffè ti starai chiedendo: come scegliere? Ecco alcune domande da farti al momento della scelta.

Preferisci un caffè corposo o leggero?

  • Per quanto riguarda l’estrazione, un caffè ottenuto per infusione risulta più denso rispetto a uno ottenuto con la percolazione (dripping). E un filtro di carta fa passare meno particelle rispetto a un filtro di metallo.
  • Se preferisci un caffè più trasparente scegli la macchina da caffè americano Philips, la moka Bialetti o una macchina per espresso.
  • Se invece lo vuoi molto corposo opta per la French Press.

Quanto caffè devi preparare? 

  • Devi farne una tazza per tè, o più di due o tre alla volta?
  • Dovresti scegliere una macchina da caffè progettata per la quantità di caffè di cui hai bisogno. Se ti basta una tazzina alla volta una French Press o una macchina da caffè automatica sono perfette.
  • Se invece vuoi preparare quantità più abbondanti puoi scegliere una macchina da caffè americano, una moka o una pour over.

Preferisci il caffè macinato al momento?
Se vuoi comprare il caffè in grani e macinarlo a casa puoi usare un macinacaffè manuale o automatico, o scegliere direttamente una macchina come la Magnifica Evo. 

Che abitudini hai?
L’espresso è quasi un rito dopo pranzo, mentre il caffè americano è perfetto se preferisci sorseggiare una bevanda con calma mentre lavori, cammini o anche in auto. 

 

Quanto tempo vuoi dedicare alla preparazione del tuo caffè?
È ben diverso se puoi prenderti del tempo per un rituale lento o hai bisogno di avere il caffè pronto in un minuto. Il caffè è prima di tutto un piacere e il modo di prepararlo deve essere in linea coi tuoi ritmi e le tue abitudini. La French Press e la pour over sono rituali lenti. Per la moka ci vuole qualche minuto ma devi comunque stare attento a spegnere il fuoco. Se al mattino hai pochi minuti per bere un caffè al volo è meglio la Nespresso Krups.

Bevi solo caffè o ti piace variare tra le bevande?
Se oltre al caffè bevi tè, tisane o ginseng ti consigliamo di scegliere una macchina del caffè a capsule o a cialde: la Krups Nespresso o la Baby Frog sono le più versatili. Ma se la tua bevanda preferita è il cappuccino sappi che difficilmente ne troverai uno con la schiuma più densa di quella che crea la Magnifica Evo.

Qualsiasi metodo tu scelga, se puoi macina il caffè al momento. Puoi usare un macinacaffè manuale o uno automatico:

Per non alterare il sapore del caffè, se l’acqua del tuo rubinetto è dura (cioè ha molto calcare) usa acqua in bottiglia o, ancor meglio, acqua filtrata con un sistema di filtrazione domestico.

Potrebbe interessarti:

Tipi di caffè: i migliori per ogni formato

Didiesse Frog: la macchina da caffè a cialde si fa baby

Come preparare il caffè pour over: i kit per la bevanda lenta
Caffè americano: con la macchina giusta è sempre perfetto
Il caffè buono come al bar con la macchina Nespresso

OFFERTE ESCLUSIVE
Sconti fino all' 80%

Ogni giorno facciamo una selezione delle migliori offerte online facendoti risparmiare tempo e denaro


Ti può interessare anche

Copyright © Konverty S.r.l. Tutti i diritti riservati