Illuminazione casa: le lampade da terra di design

Lampade ds terra
Courtesy of Amazon

Per mettere in luce una zona particolare del soggiorno o per illuminare l’angolino dedicato alla lettura le lampade da terra dalle forme longilinee epurate o audaci, donano un’illuminazione bilanciata agli interni della casa

Le lampade da terra, indispensabili in un ambiente accogliente destinato al riposo, vestono gli interni e arredano gli spazi vuoti. Dispositivi d’illuminazione che si sviluppano in altezza, le lampade da terra, si declinano in svariati modelli per permettere differenti tipi di illuminazione. Infatti, questi complementi luminosi possono essere utilizzati per l’illuminazione generale, come semplice luce decorativa e anche come illuminazione diretta. Per questo nelle case contemporanee sono presenti oltre che vicino ad un divano, anche a fianco ad una libreria o in camera da letto. La lampada da terra può diventare anche un oggetto di design a sé stante per illuminare una parte ben scelta della stanza. In commercio sono presenti svariati modelli compresi quelli con una luminosità creata apposta per la lettura.

È il caso di lampade con base di dimensioni ridotte che possono essere, spostate facilmente da un punto all’altro della camera. Negli spazi ridotti meglio scegliere una lampada da terra sottile e slanciata in modo da enfatizzare e perfezionare un atmosfera avvolgente. Al contrario, in interni spaziosi, ci si può permettere di utilizzare un modello più imponente. Nei soggiorni con angolo cottura si può tranquillamente sostituire la tradizionale lampada a sospensione sul tavolo, con un modello da terra. La celebre lampada da terra “Arco” ne è un chiaro esempio. In questo caso un attenzione particolare deve essere dedicata alla sua altezza. La lampada non dovrebbe, infatti, essere inferiore a 1,70 m per non intralciare il passaggio. Infine per gli ambienti industriali risultano perfette le lampade da terra treppiede ovvero dotate tre gambe di sostegno.

ARCO

Nonostante i suoi 58 anni, la leggendaria lampada “Arco” illumina sempre con eleganza gli ambienti della casa. Quando nel 1962 Achille e Pier Giacomo Castiglioni immaginarono questo oggetto l’obiettivo era quello di rendere a tutto tondo, un’idea bella e funzionale. All’epoca della sua concezione il design conosceva un periodo di grande creatività. I fratelli Castiglioni contribuirono, attivamente alle esigenze dell’epoca grazie ad una produzione di oggetti, mobili e lampade che divennero dei classici dell’arredamento.

La lampada Arco è costituita da tre elementi fondamentali: una base rettangolare in marmo di Carrara, uno stelo telescopico in acciaio e un diffusore in metallo forato. I profilati di acciaio curvati consentono ad Arco di lasciare libero lo spazio intorno al tavolo, rendendo orientabile il cono di luce. Ma il successo straordinario di questo oggetto di design è da ricercare nella sua geniale concezione. L’idea era, infatti, quella di realizzare una lampada da terra che si comportasse come una sospensione. Arco può infatti illuminare uno spazio dall’alto senza essere attaccata al soffitto. All’epoca del suo lancio la lampada invase gli interni chic degli anni ’60, fino a comparire nei film di James Bond. Attualmente prodotta da Flos questa icona del design emana ancora oggi una luce perfetta per leggere, lavorare o cenare.

TOLOMEO

La lampada da soggiorno Tolomeo è in realtà una libera interpretazione della celebre lampada a braccio con meccanismo a molla “JJ”. Oggetto senza tempo la lampada fu pensata nel 1937 dall’ingegnere norvegese Jac Jacobsen. Nella realizzazione di Tolomeo i designer Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina hanno quindi voluto unire il linguaggio della tradizione con quello dell’High-Tech. Così in Tolomeo le molle non sono messe in evidenza ma nascoste all’interno dello spessore del braccio. Il risultato sono delle linee molto più leggere e un nuovo fascino che deriva dal fatto che il meccanismo del suo funzionamento è nascosto alla vista. La sua leggera struttura in alluminio è poi coronata da un diffusore elegante e raffinato in pergamena. Vincitore nel 1989 del Compasso d’Oro Tolomeo, oltre ad essere uno dei best seller di Artemide è adatto ad ogni tipo di ambiente.

FORTUNY

È proprio con la lampada Fortuny che inizia la storia delle lampade da terra treppiede. In particolare con la ricerca costante dello scenografo, stilista, e artista spagnolo Mariano Fortuny de Mendoza. Nel 1907 l’ecclettico artista amante della fotografia e affascinato dal settore tessile disegnò Fortuny. Si trattava di una lampada dalla forma originale, che sfruttava, l’idea di orientare la lampadina verso l’interno, usando un tessuto bianco come riflettente. Rimasta unica nel tempo e oggetto di continue riedizioni la lampada a causa del suo ingombro è pensata per spazi dilatati. Di grande impatto visivo Fortuny risulta ideale per ricreare nel proprio salone l’atmosfera di uno studio fotografico. Attualmente prodotta dalla Pallucco, anche Fortuny è diventata un icona del design contemporaneo.

Altri suggerimenti:

Fontana Arte Vertigo Terra bianco
1.297,00€
disponibile
2 new from 1.297,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 13 Aprile 2021 23:42
Ultimo aggiornamento il 13 Aprile 2021 23:42
Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.