Hair care routine a prova di sportive, come prendersi cura della chioma

Capelli legati
Courtesy of©nortonrsx/iStock

Acconciature tattiche e prodotti mirati: beauty tips per gestire i capelli prima, durante e dopo l’allenamento

La primavera è sbocciata e, dopo mesi di home fitness, è arrivato il momento di cambiare location e approfittare delle lunghe giornate di luce per allenarsi en plein air. Tenersi attivi fa bene: non è solo una questione di vanità ma un modo per salvaguardare la propria salute, fisica e mentale. Perché non rispolverare la tenuta ginnica e rimettersi in pista per una corsetta o una sessione di yoga/fitness al parco? Oltre a preoccuparsi di scegliere il giusto abbigliamento, anche i capelli meritano le dovute attenzioni. Legarli o lasciarli sciolti, lavarli o non lavarli dopo il training: quale hair care routine seguire per tenerli in ordine e prendersene cura?

Le acconciature tattiche per allenarsi unendo stile e praticità

“A prescindere dalla tipologia di sport, è buona norma allenarsi tenendo sempre i capelli legati evitando così ogni forma di distrazione e intralcio allo svolgimento dell’attività fisica”, afferma Alfredo Napolitano, titolare di Al50’s Hair Bar, salone iscritto a Uala, sito e applicazione leader nel Sud Europa dedicato al mondo beauty e wellness. Per le attività sportive svolte a livello amatoriale come jogging, yoga e crossfit, l’ideale – suggerisce l’esperto – è la coda alta ben tirata (in questo articolo vi abbiamo spiegato come realizzarla). Quest’acconciatura lascia respirare il collo e crea un effetto elegante per chi non rinuncia a essere glam anche in fase di training. Molto pratico anche lo chignon che, oltre ad essere scenografico, assicura ordine e praticità.

Attenzione però a come si legano i capelli: “Gli elastici ideali, che aiutano a mantenere saldo il raccolto e nel contempo non spezzano il capello, sono quelli dotati di ganci, hanno una forma circolare e sono fatti di tessuto. Per le pettinature che richiedono maggiore supporto sono ottimi i crespi, degli accessori spugnosi spesso utilizzati dalle professioniste per aggiungere volume e dare enfasi all’acconciatura”, suggerisce Napolitano.

Come lavare i capelli dopo lo sport

Oltre a raccoglierli, quali altre attenzioni è opportuno riservare alla chioma? “Il capello che si appresta a vivere una più o meno intensa attività fisica non richiede di essere lavato, quanto piuttosto di essere fissato. Quindi sì a gel e spray che mantengono la capigliatura ben salda e composta. Pre-allenamento è possibile, inoltre, spruzzare sul raccolto dei cristalli liquidi che creano un effetto lucido su tutta la pettinatura. Al termine della sessione è buona regola detergere i capelli con uno shampoo specifico e antiossidante, anche se si è effettuato il lavaggio completo della testa il giorno prima. La sudorazione ha infatti come effetto quello di chiudere i bulbi piliferi formando una patina che ostruisce la corretta respirazione dei capelli. Se il capello è trattato, l’ideale è utilizzare un conditioner in grado di riequilibrare il pH e contrastare l’acidità”, spiega il professionista.

Ognuno ha i suoi tempi. C’è chi preferisce allenarsi al mattino per poi iniziare la giornata con la giusta carica e chi, invece, ottimizza i ritagli di tempo come la pausa pranzo. A volte però non si ha il tempo per lo shampoo. Come ovviare? “Se non è possibile lavarsi i capelli nell’immediato esistono delle ottime soluzioni alternative. Lo shampoo secco, ad esempio, è in grado di assorbire la sudorazione e i suoi effetti negativi. Anche dopo l’utilizzo, il consiglio è quello di procedere quanto prima con una detersione più completa e profonda con prodotti senza parabeni e senza SLS (Sodium Lauryl Sulfate)”, conclude Napolitano. Ecco qualche prodotto/accessorio utile per un allenamento all’insegna della praticità e dello stile.

Gel spray, l’asso nella manica per fissare ogni acconciatura

Tra le acconciature più amate dalle sportive, soprattutto da chi pratica sport come pattinaggio e ginnastica artistica, lo chignon alto è un must: assicura ordine ed eleganza. Come fissarlo? Questo gel spray – arricchito con estratto di olio di petali di rosa – contribuisce a rendere la tenuta ottimale: pratico da utilizzare, una volta spruzzato valorizza la pettinatura conferendo lucentezza ai capelli. Il tutto senza seccarli.

Shampoo secco, come rifrescare la chioma senza passare per il lavaggio

Non sempre dopo la sessione sportiva si ha modo di fare una doccia: lo shampoo secco è un valido rimedio per rinfrescare la capigliatura. Questo prodotto, specifico per capelli biondi, rappresenta la soluzione ideale per conferire volume e freschezza ai capelli tra un lavaggio e l’altro. Grazie alla sua particolare formula, contenente amido di riso, amido di mais, caolino, estratto di aloe vera bio e Vitamina B5, assorbe il sebo in eccesso e rinvigorisce la chioma.

Shampoo doccia ad azione dermopurificante per rinfrescare corpo e capelli

Questo shampoo doccia ad azione dermopurificante e deodorante, ideale per gli sportivi, permette di detergere al tempo stesso corpo e capelli. Formulato con estratti di mirto e salvia, data la sua delicatezza può essere utilizzato anche tutti i giorni. La promessa? Una chioma rinfrescata e una pelle morbida e liscia.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 24 Giugno 2021 5:24


Leggi anche:

Capelli puliti in pochi minuti con i prodotti che fanno risparmiare tempo

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.