Lassù sulle montagne, con la valigia perfetta

coppia di giovani che fanno trekking

Primo freddo, odore di caldarroste e buon vino. Un fuoco scoppiettante e il richiamo della bellissima natura che, in autunno e inverno, esplode sulle montagne italiane. Che sia per un weekend o una semplice gita fuori porta difficile resistere all’attrazione che le zone montane esercitano su di noi non appena le foglie ingialliscono. Non resta che caricare la macchina o acquistare un biglietto e partire per un break dalla città, una pausa che ritempra, fa bene al corpo e all’umore. Ma cosa portare nel borsone per non incorrere in brutte sorprese?

La valigia perfetta

Innanzitutto l’abbigliamento. Giacche imbottite, maglioni e felpe. Ma non trascuriamo il bottom. Spesso ci si dimentica che un semplice jeans non basta a tenere al caldo le gambe. È importante ricorrere, nel caso di temperature particolarmente rigide, ai cosiddetti long john ovvero calde calzamaglie da indossare sotto i nostri pantaloni preferiti.
Questa termica della Sesto senso offre una protezione ottimale contro il freddo, comfort e benessere anche a basse temperature. Le cuciture piatte rendono ottima la vestibilità.

Ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2020 14:42

Per le escursioni è indispensabile tenere al caldo le estremità: quindi guanti, cappellini e occhiali da sole, da non dimenticare perché il sole in vetta è davvero molto forte. È consigliabile, infatti, portarsi dietro una crema a protezione solare per il viso. Indispensabile, infine, portare in valigia scarpe imbottite e comode. Gli scarponcini rivestiti di pelliccia sintetica, molto morbida e calda, bloccano l’ingresso di aria fredda, in modo che i piedi si sentano a proprio agio e caldi.

Le racchette salva caduta

Se si ha in mente di partecipare ad un percorso da trekking, è consigliabile portarsi dietro un casco di protezione (anche nel caso si voglia provare un’arrampicata, affidandosi sempre ad esperti) anche i bastoni in alluminio, estremamente resistente e leggeri ma che rendono la passeggiata più accessibile anche a chi è poco abituato a lunghi percorsi a piedi. Le racchette, infatti, sono molto utili in quanto aumentano la sicurezza e l’efficienza della camminata e scaricano il peso del corpo. Offrono un maggiore equilibrio, soprattutto quando si percorrono delle discese e, elemento da non sottovalutare, riducono notevolmente cadute, evitando di subire distorsioni e fratture. Particolarmente pratici da portare in valigia, sono i bastoncini da trekking smontabili, che si possono infilare facilmente anche nello zaino.

Ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2020 14:42

Zaino in spalla

In montagna ci si sposta sempre con uno zainetto in spalla, possibilmente specifico per il trekking con schienale traspirante, nel quale portare oltre alle racchette da trekking, tutto quello che occorre per una passeggiata. Dalla borraccia per l’acqua a qualche snack leggero, dalla crema solare ad un piccolo kit di pronto soccorso. Il consiglio in più è di non riempirlo troppo: potrebbe essere utile anche per riporre eventualmente la giacca a vento, nel caso la temperatura durante la camminata ci faccia sudare troppo.

Ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2020 14:42

Leggi anche: Arrampicata, tutto l’occorrente per l’avventura in montagna  

Montagna, tutto ciò che occorre per una gita

Altri consigli:

 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.