Capelli colorati, come ravvivare la brillantezza

Capelli colorati
Courtesy of©opolja/iStock

Dallo shampoo idratante alla maschera anti-giallo, ecco come nutrire la chioma e avere un effetto ultra shiny

C’è grande attesa per la riapertura di centri estetici e parrucchieri: nel frattempo bisogna continuare a fare affidamento unicamente su se stessi e sui tutorial messi in rete dai professionisti per rimanere vicini, anche se lontani, ai loro clienti. Sono passati ormai mesi dall’ultima seduta in salone e, inevitabilmente, il colore della chioma ne risente. Come intervenire? Per rinnovare una capigliatura ormai spenta è necessario seguire una beauty routine specifica e avvalersi dei prodotti giusti in grado di garantire ai capelli colorati nutrimento oltre a ravvivarne il colore.

“I capelli colorati hanno bisogno di cure extra. Essendo sfibrati e sensibilizzati dal processo di colorazione, devono essere coccolati, soprattutto in questo momento, abbinando allo shampoo una buona maschera. Così facendo si mantiene il capello lucido e idratato”, spiega Graziella Cassanelli, Global Fashion Ambassador L’Oréal e art director di Grant Parrucchieri, salone di bellezza milanese iscritto a Uala.

Attenzione però: spesso un unico prodotto non é sufficiente per trattare radici e lunghezze che, in particolari circostanze, hanno esigenze diverse: “Se dall’ultimo colore è ormai passato un mese o più e ci si ritrova con una ricrescita importante, è necessario riequilibrare la cute. Durante il lavaggio è preferibile avvalersi di uno shampoo leggero per purificare la radice a cui associare un prodotto nutriente e ristrutturante (in base alle esigenze) per trattare, invece, il resto della chioma”, suggerisce l’hair stylist. Da non dimenticare poi che, lavaggio dopo lavaggio, inevitabilmente il colore si scarica: “Guidati magari dal proprio parrucchiere di fiducia, al fine di ravvivare la tinta fatta in salone, suggerisco di avvalersi di integratori di colore, dei prodotti che si possono aggiungere alla tradizionale maschera per ritonalizzare lunghezze e punte”, precisa Cassanelli.

Il capello biondo è sicuramente il più delicato e quindi più bisognoso di attenzioni: la decolorazione, infatti, tende a renderlo secco e arido. “È opportuno prendersene cura con maschere ricche di nutrienti. Inoltre, con il passare del tempo, il biondo tende a ingiallirsi e a sbiadirsi. Ha bisogno dunque di qualche pigmento, caldo o freddo, per essere ravvivato”, spiega l’esperta. Utili a tale proposito le maschere anti-giallo che vanno a neutralizzare i riflessi gialli e a rendere il colore più performante. Ecco una selezione di prodotti di cui avvalersi per nutrire i capelli e mantenerli luminosi.

L’Oréal Professionnel – shot di colore

Per ravvivare il colore è possibile sperimentare la Serie Expert Mix Factory: questo shot di pigmenti (disponibili in diverse nuances), se miscelato con la maschera abituale, permette di avere subito capelli luminosi e riflessi più intensi. I pigmenti blu, ad esempio, vanno a correggere il biondo rendendolo più vibrante. Come si usa? Una volta pronta, la miscela si applica sulle lunghezze, lavate e tamponate, e si lascia in posa per circa 5 minuti per poi risciacquare. Quel che avanza si può tranquillamente conservare e riutilizzare per un nuovo trattamento.

Gyada Cosmetics – shampoo secco

Quando non si ha tempo/voglia di fare uno shampoo, è possibile ricorrere a questo prodotto (specifico per capelli rossi) in grado di ravvivare la chioma conferendole, in pochi minuti, freschezza e volume. Grazie ai suoi ingredienti, ovvero all’amido di riso e di mais nonché al caolino e ancora all’aloe e alla vitamina A, assorbe gli eccessi di sebo. Trattandosi di uno shampoo secco si usa sui capelli asciutti. Una volta applicata questa polvere, fine e impalpabile, si lascia agire per un paio di minuti per poi spazzolare. La chioma sarà fresca e pulita, come appena lavata.

Kerastase – maschera ravviva colore

Questo trattamento è rivolto, nello specifico, a coloro che hanno capelli spessi e sensibilizzati. Il suo compito è quello di proteggere, prolungare e ravvivare l’intensità del colore: i meriti vanno ai suoi ingredienti ovvero allo zinco gluconato, alla vitamina E e all’olio di semi di lino. La maschera si applica sui capelli lavati e tamponati, massaggiandola su lunghezze e punte, e si lascia in posa per 2-3 minuti per poi risciacquare. Et voilà, la chioma risulterà più morbida e la tinta più luminosa.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 6 Giugno 2020 8:29

Leggi anche:

Forbici per capelli, gli strumenti giusti per l’hairstyle casalingo

Scrub al cuoio capelluto, è ora di risplendere

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.