yeedi vac 2 pro: performance elevate a un prezzo contenuto


yeedi vac 2 pro

È appena stato lanciato sul mercato ed è il prodotto di punta dell’azienda: yeedi vac 2 pro è uno dei migliori robot 2 in 1 attualmente sul mercato, non solo per le performance davvero soddisfacenti ma anche per il suo straordinario rapporto qualità/prezzo.
Alcune delle sue caratteristiche lo rendono un modello all’avanguardia, basti pensare alla funzione lavapavimenti con sfregamento oscillante e alla mappatura 3D degli ambienti.
Si configura facilmente tramite una app molto intuitiva ed è possibile guidarlo tramite gli assistenti vocali. In questo articolo ti spieghiamo tutte le sue funzioni e ti raccontiamo come si è comportato durante il nostro test.

Le novità di yeedi vac 2 pro

Rispetto ai modelli precedenti, ecco le innovazioni presenti in yeedi vac 2 pro:

  • motore di potenza superiore
  • serbatoio con panno per lavaggi a sfregamento oscillante
  • torretta di ricarica con funzione di svuotamento automatico
  • una fotocamera sulla parte superiore per la mappatura
  • una fotocamera frontale

L’unboxing

All’interno della confezione di yeedi vac 2 pro, oltre al robot troviamo:

  • spazzola laterale
  • panno per il lavaggio con serbatoio per l’acqua
  • base di ricarica
  • cavo di alimentazione

Design e materiali

yeedi vac 2 pro è un robot dalla classica forma rotonda e di colore bianco. Il design minimal consente di posizionarlo a vista in qualsiasi stanza.
I materiali sono di ottima qualità e l’aspetto è robusto e solido.

Sulla parte superiore sono collocati il pulsante dell’accensione che ha una spia LED, il pulsante per il WiFi/reset, la spazzola per la manutenzione e la fotocamera che esegue la mappatura degli ambienti. In un vano c’è il serbatoio per la polvere.

Sulla parte anteriore ci sono il paraurti e i sensori, che rilevano la posizione della base di ricarica ed evitano gli urti con gli ostacoli.

Sul fondo del robot troviamo la spazzola centrale con setole. Sulla destra c’è una singola spazzola rotante laterale. Nella parte posteriore c’è il serbatoio dell’acqua.

Il robot si muove grazie a due ruote motrici dentellate (che possono sollevarsi fino a 2 cm di altezza) e una ruota più piccola centrale.
Sempre sul fondo si trovano i sensori anticaduta e il sensore per rilevare i tappeti.

Le sue dimensioni sono: 35 x 35 x 7,7 centimetri: l’altezza è decisamente ridotta, soprattutto rispetto ai modelli con torretta, caratteristica che permette a yeedi vac 2 pro di infilarsi con facilità sotto a divani e mobili senza incastrarsi (infatti in caso di un mobile troppo basso o due mobili vicini il robot evita direttamente di introdursi nello spazio a disposizione, se avverte il rischio di rimanere bloccato).

mappatura 3D robot yeedi

 

Potenza e qualità di aspirazione

Il motore del robot ha una grande potenza di aspirazione, regolabile con diversi livelli di intensità, che arriva al massimo a 3.000 pascal.
La spazzola principale centrale è dotata di una doppia serie di setole e intarsi in silicone che impedisce a peli e capelli di restare impigliati.
Il motore e la struttura delle spazzole garantiscono un elevato livello di pulizia anche alle basse intensità. Possiamo confermare che il robot rimuove completamente polvere, peli e sassolini, e pulisce perfettamente anche i tappeti sui quali aumenta la potenza di aspirazione. In più non restano residui nemmeno negli angoli più difficili da raggiungere, anche i più nascosti.
Il serbatoio della polvere è dotato di un doppio filtro e filtro HEPA. Ha una capacità di 420 ml: in media basta per un’intera settimana di pulizie.

Livello di rumorosità

Durante l’aspirazione il robot raggiunge un picco massimo di circa 70 dB, un livello più che accettabile che si colloca nella media dei robot simili.

Mappatura ottica 3 D

I robot aspirapolvere possono mappare gli ambienti con due tecnologie diverse:

  • il laser LiDAR (Light Detection Ranging) che misura la distanza dagli oggetti mentre il robot pulisce 
  • la fotocamera digitale integrata che fotografa muri, soffitti e mobili

Entrambe le tecnologie raccolgono dati che vengono poi integrati con quelli che provengono dai sensori di movimento durante il processo di pulizia.

yeedi vac 2 pro si avvale di una telecamera Visual-SLAM posizionata sulla parte superiore e di sensori di navigazione collocati nella parte inferiore.
Sulla parte anteriore c’è un sensore fotografico che riconosce gli ambienti tramite fotocamera: è grazie a questa tecnologia che yeedi vac 2 pro può navigare per la casa in modo efficace pur non avendo una torretta LiDar, creando una planimetria tridimensionale di ogni ambiente.
Questo gli permette di pulire in modo puntuale e totale, senza trascurare nemmeno un angolo della tua casa.

yeedi vac 2 pro aspirazione efficace
Grazie alla funzione di evitamento degli ostacoli 3D (3D Obstacle Avoidance ) il robot, una volta mappato per la prima volta l’ambiente, è in grado di aggirare in modo intelligente gli ostacoli (evitando di sbatterci contro ripetute volte).
Per un’ulteriore personalizzazione, nell’app è possibile modificare i parametri dell’evitamento ostacoli.

Ricordate che perché la mappatura della casa sia completa sarà necessario far funzionare il robot per un paio di volte. Durante questa fase la funzione di evitamento ostacoli non è ancora attiva, e il robot si avvicina agli oggetti toccandoli leggermente col paraurti.

yeedi vac 2 pro ha un sensore apposito per il riconoscimento dei tappeti (che quando li rileva li aspira in modo efficace).

Nonostante la tecnologia avanzata permetta di lasciare tranquillamente gli oggetti di uso quotidiano sul pavimento, vi consigliamo di rimuovere cavi o altri oggetti che potrebbero rimanere intrappolati nelle spazzole per non danneggiare il robot.
Per quanto riguarda altri oggetti (ad esempio scarpe, giocattoli, vasi di fiori) yeedi vac 2 pro li ha sempre evitati tutti senza alcun problema.

evitamento ostacoli robot yeedi

Torretta di svuotamento automatico

Si tratta di una torretta verticale che funge anche da base ricarica, con un’estensione laterale che favorisce l’ingresso del robot nella pedana di alloggiamento.
Necessita di un certo spazio per essere posizionata, soprattutto in larghezza.
Contiene un sacchetto da 2,5 lt all’interno del quale il robot svuota il serbatoio dopo ogni ciclo di pulizia (funzione che va attivata tramite app).
In media il sacchetto può durare dai 30 ai 60 giorni (nel nostro caso è bastato per 47 giorni), dopodiché va cambiato aprendo la parte superiore della torretta. Sul retro della torre c’è un avvolgicavo che abbiamo trovato molto comodo.
La torretta è un accessorio utilissimo: permette di ridurre al minimo le operazioni manuali ed è consigliata a chi soffre di allergia alla polvere per ridurre gli svuotamenti manuali del serbatoio.

Lavaggio pavimenti

yeedi sistema di lavaggio oscillante

Una delle più grandi novità di questo modello (forse quella che eravamo più curiosi di provare) consiste nel sistema di lavaggio oscillante. È un meccanismo che imita il movimento con cui normalmente una persona lava il pavimento, cioè con uno strofinamento avanti e indietro.

yeedi vac 2 pro si alza e abbassa durante il lavaggio: il panno umido strofina il pavimento 480 volte al minuto, con un risultato finale nettamente superiore rispetto a quello di altri robot 2 in 1.
Riesce infatti a rimuovere anche macchie secche da ogni tipo di pavimento: per macchie molto ostinate abbiamo verificato che è necessario fare più di un passaggio.
Nella modalità di lavaggio yeedi vac 2 pro identifica i tappeti e li evita.

modalità lavapavimenti yeedi vac 2 pro

In modalità lavapavimenti yeedi vac 2 pro evita i tappeti in modo intelligente

Per lavare i pavimenti basta rimuovere il cassettino nella parte posteriore e inserire il serbatoio (riempito con tre parti di acqua e una di detersivo).
A questo punto l’icona dell’app sullo smartphone da nera diventa blu, avvisandoci che possiamo avviare il ciclo di pulizia.
Il panno per il lavaggio si fissa facilmente con un velcro e si può lavare dopo l’uso.

L’intensità del flusso dell’acqua può essere regolata dall’app: vi consigliamo di mantenerla al minimo sui pavimenti in parquet.

Il serbatoio dell’acqua ha una capacità di 180 ml: è sufficiente per una casa di 100 mq, non per ambienti di dimensioni maggiori.

 

 

App yeedi: configurazione e utilizzo

Disponibile sia per Android che per iOS, una volta installata l’app yeedi richiede la sincronizzazione con il robot.
È sufficiente compiere questi step:

  1. Apri l’app sullo smartphone
  2. Clicca su “Aggiungi un robot” (premendo sul simbolo +)
  3. Inserisci la password della rete Wi-Fi

In alternativa si può usare il QR code posizionato sotto il coperchio superiore.

yeedi vac 2 pro app

Ricca di funzionalità, l’app yeedi è veloce da installare e molto intuitiva

Funzioni della app

L’app è intuitiva, si configura in poco più di 5 minuti e permette di:

– programmare gli orari di pulizia
– stabilire in che ordine pulire le stanze (ad esempio lasciando le più sporche per ultime)
– seguire la pulizia della mappa in tempo reale
– selezionare zone specifiche da pulire
– gestire l’intensità dell’aspirazione e del flusso di lavaggio
– impostare le preferenze di pulizia: pulizia continua (con la quale il robot, una volta ricaricatosi, riprende la pulizia), non disturbare (per evitare l’avvio della pulizia in specifici orari), aspirazione con incremento automatico, svuotamento automatico)
– disattivare luce e altoparlante
– rintracciare dove si trova il robot

Si possono anche usare gli assistenti vocali come Google Assistant e Alexa (anche se abbiamo trovato questa funzionalità ancora da perfezionare).
Il robot è dotato di un altoparlante per comunicare messaggi (ad esempio avvisa quando sta per tornare alla base di ricarica).

yeedi vac 2 pro: pro e contro

PRO
Lavaggio oscillante molto efficace
Autonomia elevata (circa 3 ore in aspirazione e 1,5 in lavapavimenti)
Mappatura 3 D
Base di svuotamento comodaSilenziosità
App semplice da usare
Altezza ridotta (pulizia più efficace)
Manutenzione minima
Utilizzo intuitivo
Prezzo conveniente

CONTRO
Serbatoio dell’acqua un po’ piccolo
Torretta ingombrante
Mappatura buona ma non eccellente
Tempi di ricarica lunghi (circa 6 ore)


A chi è consigliato?

È il prodotto per chi cerca un dispositivo unico per spazzare e lavare i pavimenti di casa e ufficio (ma non di ambienti troppo grandi).


Le nostre conclusioni

Vale la pena di acquistare yeedi vac 2 pro?
Secondo noi sicuramente sì, e un motivo in particolare vince su tutti: il prezzo.
yeedi vac 2 pro ha il prezzo di un robot di fascia medio-alta, ma:
– la qualità dei risultati nell’aspirazione e nel lavaggio pavimenti è nettamente superiore a quello dei robot nella stessa fascia di prezzo
– la tecnologia avanzata su cui si basa yeedi vac 2 pro è quella di robot di fascia alta: i robot di fascia media invece si basano ancora una tecnologia a infrarossi, ormai obsoleta.
Perché pagare lo stesso prezzo per un prodotto che è già vecchio?

A questi motivi vanno ad aggiungersi la comodità di utilizzo, uno dei motivi principali che spinge all’acquisto di questo tipo di prodotto.
yeedi vac 2 pro:

evita accuratamente gli ostacoli, non si inceppa e non si incastra sotto i mobili. Non c’è bisogno di liberare il pavimento da oggetti quotidiano come giocattoli o ciotole per gli animali
– grazie alla torretta si può evitare lo svuotamento manuale del serbatoio
– l’app per configurare le pulizie è facile da usare e ha molte funzionalità
– pulisce alla perfezione anche i tappeti

Insomma, è un prodotto che risulta interessante, dal design gradevole e perfettamente funzionale allo scopo per cui è stato progettato.

 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.