Trench, un intramontabile capospalla

trench da donna
istockphotos

Un pezzo iconico dell’abbigliamento che torna protagonista durante la mezza stagione

Un capo che non ha bisogno di presentazioni, e che tutti conoscono con il suo nome. Non è un semplice soprabito, uno spolverino, un impermeabile: è il trench. Un capospalla che chiamare iconico è riduttivo, nato per proteggere dalle intemperie del clima British ma diffusosi nel mondo intero, capace di evolvere nei suoi quasi due secoli di vita adattandosi ad ogni epoca senza perdere mai di vista le sue origini. Che sono inglesi, come accennato: il trench nasce nella seconda metà del 1800 dalla casa di moda a cui lo si associa per antonomasia, Burberry. Dai primi del ‘900 venne scelto dell’esercito inglese (trench coat significa ‘cappotto da trincea’), opportunamente modificato per essere ancora più funzionale. Il trench originale era composto di 26 pezzi in gabardine, tessuto impermeabile ideato da Thomas Burberry. Ogni pezzo aveva una specifica funzione, come quella di permettere all’acqua piovana di scorrere senza venire a contatto con gli strati a contatto con il corpo. O il sottogola che impediva all’umidità di bagnare il collo. O ancora le maniche stringibili con cinturini.

Da allora è passato dal guardaroba militare a quello di tutti i giorni, e poi dall’armadio maschile a quello femminile. Dagli anni ’30 in poi, ha vestito grandi star del cinema, imprimendosi definitivamente nell’immaginario collettivo. Mutando quel poco che basta per attualizzarlo, ma sempre, assolutamente riconoscibile. Lo indossava ampio, con taglio maschile Marlene Dietrich. Mentre è stretto in vita quello che sfoggiava Audrey Hepburn, in ‘Colazione da Tiffany’. Il trench ha saputo evolvere ed adattarsi ad ogni epoca, diventando un capo cult che mai passerà di moda.  Ideale per la mezza stagione, è uno di quei capi che non può mancare dal guardaroba.

Trench Coat Burberry

Come accennato, il trench per antonomasia è Burberry, e questo modello della casa di moda britannica è noto come Kensigton. Il color miele è la nuance iconica di questo capo intramontabile. Il taglio è classico, la silhouette morbida, perfetta per vestire a strati nelle giornate dal clima incerto, la lunghezza è media. La fodera è caratterizzata dal classico motivo tartan, e i dettagli sono in materiali pregiati come la pelle e il corno (i bottoni). Si tratta di un capo di un certo valore, non usato, non indossato e disponibile nella confezione originale. La taglia è 42-44, ma è importante ricordare che va portato piuttosto morbido e ampio.

C.M.P. COLLECTION

Il trench negli anni è stato rielaborato e spesso semplificato. Questo modello non è composto dai 26 pezzi in gabardine, ma evoca il capospalla iconico nel design, nell’aletta sul petto e sulla schiena, nella cintura in tessuto, nel colletto e nella fibbia sui polsi. In un trendy color caffé, arriva a metà coscia ed ha vestibilità regolare. Il trench C.M.P. Collection è in poliestere.

Trench a quadretti

Naturalmente oltre ai colori classici e sobri, esistono modelli che variano sul tema utilizzando stampe e pattern che non appartengono classicamente al trench. Sulle passerelle negli ultimi anni si sono visti modelli in denim, in pelle, a fiori, con fantasie astratte, in pvc, persino trasparenti. Questo modello per esempio opta per il pattern a micro quadretti black and white, che da un lato evoca lo stile country inglese, dall’altro lo stile bon ton degli impermeabili anni ’50. In ogni caso, il risultato è un capo originale, uno spolverino doppiopetto con collo revers perfetto per i look primaverili.

Altri suggerimenti:

8,00€
disponibile
Ebay.it
20,00€
disponibile
Ebay.it

 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.