TCL Pro 5G, prestazioni e design per alzare la posta in gioco

Dopo una serie di smartphone di fascia media, TCL esce dalla mischia, realizzando un prodotto dalle innate qualità multimediali

Di tutti gli smartphone prodotti sinora da TCL (e non sono pochi), il 20 Pro 5G è di certo il più bello. Di sicuro è il più costoso che il colosso cinese abbia mai realizzato e, come vedremo, con le giuste carte in regola per concorrere con i top del mercato. Riesce a fare bene in ognuna delle singole attività nelle quali lo abbiamo provato: foto, video, giochi, navigazione browser e, soprattutto, visualizzazione multimediale, che è dove il 20 Pro 5G da il meglio di sé.

Come è fatto

Il modello di punta della Serie 20 di TCL sfoggia un design sofisticato che mette in risalto la configurazione fotografica posteriore, pur senza ingigantire i sensori come nel caso dei rivali più rinomati. Del resto, fa delle dimensioni un suo punto di forza: è abbastanza grande da avere un display coinvolgente, ma stretto per l’uso con una sola mano. Disponibile in grigio o blu, il corpo è costituito da due pannelli di vetro fusi insieme ad un telaio in alluminio. Una leggera trama sul retro del telefono fornisce una presa sicura, mentre il resto in simil vetro è una via di mezzo tra il riflettente e l’opaco, tale da trattenere le impronte solo un po’.

Restando sul piano del design, sul lato sinistro c’è un pulsante “speciale”, che si può configurare per assegnare l’apertura di un’app o l’avvio di un’operazione con un singolo tocco, doppio o triplo. Un display Amoled 21:9 da 6,67 pollici senza cornice domina la parte anteriore del telefono. La risoluzione arriva a 2.400 x 1.080 pixel con 395ppi. Il display è certificato HDR10.

La potenza sotto la scocca

TCL realizza già dei pannelli LCD davvero belli per i suoi smartphone e il display Amoled sul 20 Pro 5G spinge ulteriormente la qualità. È tra i migliori che ci sono attualmente in giro, grazie in parte al motore di visualizzazione Nxtvision 2.0 casalingo, che fondamentalmente utilizza l’IA in tempo reale per ottimizzare la qualità dell’immagine in base al contenuto e all’ambiente circostante. La precisione né gode sicuramente, così come il rapporto di contrasto e il bello è che tutto avviene in autonomia, senza intervento alcuno da parte dell’utente. Purtroppo manca un refresh rate elevato, di almeno 90 Hz, e questo lo limita un po’ in confronto a cellulari di pari gamma.

Ad alimentare il telefono c’è la piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 750G, con antenna per il 5G, e 6 GB di RAM. Lo spazio di archiviazione ammonta a 256 GB, di cui circa 239 GB disponibili nel concreto. Non manca lo slot per una microSD, così come il jack audio classico, posto in alto. La batteria da 4.500 mAh è standard per un telefono di queste dimensioni, e TCL afferma che può durare tutto il giorno con un singolo ciclo completo. Ad ogni modo, il 20 Pro 5G supporta la ricarica rapida 3.0 e la ricarica wireless.

Un focus sulla fotografia

Il 20 Pro 5G è incentrato sulle fotocamere. Sul retro del telefono, c’è un obiettivo principale Sony quad-pixel da 48 MP con OIS e un’ampia apertura f/1.79. C’è anche un sensore ultra-ampio da 16 MP con un’apertura f/2.4, insieme a un sensore macro da 5 MP e un sensore di profondità da 2 MP. Sulla parte anteriore, un obiettivo da 32 MP con apertura f/2.45 funge da fotocamera selfie. Di giorno il telefono scatta senza grossi problemi, così come gira video privi di criticità rilevanti. Qualche dubbio al calare della luce, quando il software computazionale non riesce a restituire foto degne di gente come Samsung, Apple o Huawei ma la strada di TCL è quella giusta.

Software pulito

Il 20 Pro 5G viene fornito con a bordo Android 11 e un’interfaccia personalizzata. Gli stravolgimenti rispetto alla versione stock di Android sono minimi e consentono di adattare abbastanza bene vari ambiti a piacimento dell’utente, come il già citato pulsante intelligente. Sebbene TCL produca smartphone da molto tempo, in realtà questo è solo il secondo anno in cui l’azienda ha impresso il suo nome sulla scocca. In precedenza aveva lavorato per marchi come Alcatel e BlackBerry, senza mai andare oltre la proposta media. Qui il discorso è diverso, anche se il prezzo di partenza di TCL 20 Pro 5G è sicuramente alto. A un paio di centoni in meno però, diventerebbe di colpo un acquisto sensato, elegante e “diverso” da quanto si vede oggi in giro.

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.