Spugnette per i piatti, cosa sapere per farle durare a lungo

Spugnetta per i piatti
©iStockphoto

Indispensabile aiuto in cucina, si trovano in commercio di diverse tipologie: impariamo a sceglierle anche rispettando l’ambiente.

Le spugnette insieme a buon detersivo piatti, sono oggetti indispensabili per pulire le stoviglie, ma si utilizzano anche per sgrassare il lavandino, il tavolo e i ripiani. Il modello classico si presenta con la parte gialla morbida utile per distribuire il sapone e quella rigida pensata per strofinare. Sono un accessorio comodo, pratico, non ingombrante. E costano anche poco, il che non guasta mai. Ma sappiamo realmente quanto dura e come mantenerla al meglio?

Sono generalmente realizzate in materiale poroso e resistente. Possono essere riutilizzate più e più volte a patto che vengano disinfettate regolarmente. Infatti possono raccogliere microorganismi patogeni. Sono batteri, virus, funghi e spore che derivano dai residui di cibo. e che quindi devono essere rimossi prima del successivo utilizzo. Una delle regole fondamentali è non utilizzare la stessa spugna con cui si puliscono i piatti per pulire gli altri arredi e utensili della cucina. Andrebbero poi cambiate almeno ogni due settimane e disinfettate periodicamente per liberarle dai cattivi odori.

Come pulire le spugnette

L’unto si elimina facilmente lavandole con sapone di Marsiglia e acqua calda e lasciandole in ammollo per una mezz’ora. Utile è anche un concentrato a base di acqua bollente, sale e succo di limone per renderle anche profumate. I cattivi odori si tolgono bene con l’aceto, alleato molto utile tra i rimedi fai da te. In alternativa di possono lasciare a mollo le spugnette in acqua e candeggina per almeno mezz’ora.

Non tutti sanno, però, che mentre si consuma la parte verde della spugnetta viene disperso un gran numero di microplastiche che non aiuta la salvaguardia dell’ambiente. Perché dal lavandino della cucina finiscono dirette in mare, diventando parte integrate della dieta di tanti esseri marini. Niente paura, però. Perché in commercio si possono trovare modelli molto validi ma anche ecologici.  Ad esempio spugnette in bambù o in luffa, del tutto simili a quelle tradizionali ma che in più hanno la particolarità di essere biodegradabili e quindi si possono smaltire nell’organico.

Se non sai quali modelli scegliere, dai un’occhiata ai nostri suggerimenti

Spugnette da cucina a forma di orsetto

Spugnette da cucina a doppio lato. Si tratta di morbide e simpatiche spugne a forma di orsetto. Si presentano in una versione migliorata della spugna smerigliata, con uno strato di sabbia più spesso sinonimo di una vita più lunga. Per un utilizzo sicuro, resistenza all’usura, scrubber e decalcificazione, non reca nessun danno agli utensili. Garantisce un’elevata pulizia e tutela della salute e dell’ambiente. La confezione contiene 20 pezzi di spugna per pulizia di alta qualità realizzate con materiale naturale speciale, antibatteriche ed antimuffa.

Confezione da 4 spugnette per stoviglie

Ottima spugna dotata di una grande elasticità che produce una ricca schiuma ed elimina facilmente grasso e macchie. È riutilizzabile poiché facile da pulire con acqua o detersivo e non produce odori né macchie. Un lato è in microfibra per la pulizia e l’asciugatura, l’altro è uno scrub non abrasivo per rimuovere i residui di alimenti incollati e le macchie ostinate, perfetto per gli utensili da cucina antiaderenti che lascia senza graffi. La confezione comprende 4 spugne dotate di una cinghia di sospensione sulla parte superiore per un’asciugatura e una facile conservazione.

Spugna da cucina biodegradabile e compostabile

Un aiuto all’ambiente con queste spugne biodegradabili al 100% realizzate in fibra vegetale di luffa ed eco-compatibili. Le spugne compostabili non occupano spazio quando sono asciutte e compresse. Una volta bagnate, le fibre naturali si ammorbidiscono e si espandono per lavare le stoviglie senza graffiarle. Una volta lavati i piatti, si strizzano e si appendono. Le spugne vegetali garantiscono settimane di utilizzo ecologico. Sono particolarmente indicate per grattare le padelle e per le macchie difficili.


Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 25 Luglio 2021 20:16

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.