Smartphone e fotocamere: i modelli che uniscono i due mondi

iPhone 12 Pro

Sono tanti i telefonini che colmano il divario con le migliori compatte sul mercato ma ogni fascia di prezzo ha il suo modello di riferimento: eccoli

La tecnologia a bordo degli smartphone è arrivata ad un punto tale da colmare in maniera importante il divario che fino a ieri vi era con fotocamere compatte, anche di qualità superiore. Del resto, processori e chip inseriti nella scocca dei top di gamma sono quasi a livello di quelli che potenziano tanti computer, così come la quantità di RAM e di storage, non di rado, supera l’hardware dei PC. Tra megapixel, sensori e aperture, non è semplice capire quale sia il migliore. Anche perché a fare la differenza non è solo l’occhio digitale ma anche il lavoro svolto dal software di acquisizione e post produzione. Se stai invece cercando un modello più economico, consulta la nostra guida agli smartphone economici.

Man mano che gli schermi diventano più grandi, i sensori dei telefoni con fotocamera diventano più avanzati e i chipset più potenti. Può essere allora complicato tenere traccia dei modelli migliori. Giusto per capire a cosa siamo arrivati al giorno d’oggi, basti considerare un telefono che ha quasi un anno: il Galaxy S20 Ultra. Questo monta un impressionante sensore da 108 MP, capacità di video 8K e uno zoom digitale 100x, caratteristiche che le fotocamere tradizionali non hanno ancora raggiunto.

Oltre alla tecnica, anche l’estetica vuole la sua parte. Un vantaggio significativo degli smartphone  c.d “fotografici” è quanto sono piccoli in confronto alle camere tradizionali. Anche le migliori compatte possono risultare fastidiosamente ingombranti, mentre telefoni pieghevoli come il Galaxy Z Flip e il Motorola Razr stanno facendo passi da gigante nell’ergonomia unita alla tecnologia. Nel frattempo, altro punto di interesse è l’avvento del 5G, che renderà lo scatto e la cattura dei video ancora più popolare, vista la possibilità di caricarli online con una velocità maggiore, senza degrado della risoluzione originale.

Apple iPhone 12 Pro

Le nuove funzionalità rendono l’iPhone 12 Pro il riferimento

L’iPhone 12 Pro è uno dei migliori telefoni con fotocamera attualmente disponibili, dotato di un’impressionante unità a tripla fotocamera, tra cui una ultra ampia f/2.4, una f/1.6 e una fotocamera teleobiettivo f/2. La TrueDepth frontale è dotata di un sensore da 12 MP il che rende anche i selfie uno scatto d’eccezione. Ci sono molte nuove funzionalità dedicate agli amanti della fotografia, come uno scanner LiDAR, per una messa a fuoco più rapida in situazioni di scarsa illuminazione. L’iPhone 12 Pro è anche in grado di utilizzare il nuovo formato di file Apple ProRAW, che combina effetti di fotografia computazionale con la potenza del formato RAW.

1.025,63€
1.069,00€
disponibile
1 used from 1.025,63€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 16 Ottobre 2021 2:08

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Un colosso da 108 MP, zoom 100x e video 8K

Il Samsung Galaxy S20 Ultra 5G non è solo il telefono con fotocamera più potente della famiglia Galaxy, ma probabilmente quello con la fotocamera più impressionante di sempre. Il sensore da 108 MP dimostra di essere più di una semplice questione di numeri. E anche se lo zoom 100x potrebbe non offrire risultati soddisfacenti al massimo livello, è più che in grado di dare immagini in teleobiettivo dal grande impatto. C’è ancora del lavoro da fare nell’elaborazione grafica e nel consumo energetico dovuto all’uso del’8K tuttavia, l’hardware è ai vertici del settore, anche dopo mesi dall’uscita sul mercato. E a giudicare dalle sue prestazioni, questo è certamente il miglior telefono con fotocamera Android di sempre, anche meglio del successivo Galaxy Note 20 Ultra.

Huawei P40 Pro

5G, imaging da 50 MP e zoom 50x, ma i problemi con Google lo limitano

Huawei P40 Pro è un vero oggetto di design, che risalta già alla sola vista. Dentro è lo stesso, del resto l’hardware di Huawei è sempre stato di alta qualità e la sua ammiraglia 2020 non è diversa. La fotocamera risponde alle metriche che ci aspetteremmo da un telefono top della compagni di Shenzen: qualità e quantità sotto il sensore, per profondità di messa a fuoco, bilanciamento di luce e colore e dettagli. Come altri telefoni con uno zoom fuori dal comune, è meglio sulla carta che in pratica: probabilmente non useremo mai lo zoom digitale 50x. Le immagini ad alta risoluzione da 50 MP non vengono visualizzate tanto quanto gli scatti a bassa risoluzione assistiti da software, ma tutti i sensori producono risultati davvero impressionanti. Il video è tra i migliori che abbiamo mai usato su un telefono ed è un vantaggio per i creatori di contenuti. Purtroppo, la mancanza dei servizi di Google lascia questo telefono con un grave gap in confronto ai rivali, ed è il suo unico problema.

Sony Xperia 1

Il sogno di ogni fotografo

Se c’è un’azienda che ha sempre spinto nell’avvicinare il mondo della telefonia con quello della fotografia, questa è Sony. Il Sony Xperia 1 II è l’unica scelta per i professionisti del video e gli appassionati di cinema che desiderano giocare con settaggi manuali come si deve, anche su uno smartphone. È in grado di riprendere filmati fino a 21: 9 per l’acquisizione in stile cinema, offre un controllo completo e presenta un profilo di colore meravigliosamente piatto, perfetto per la post-elaborazione in Premiere Pro o Da Vinci Resolve. Quasi tutto il resto di questo telefono è eccellente, con uno straordinario schermo 4K HDR, un’interfaccia utente pulita e un chipset scattante che garantisce molta potenza sotto il cofano. Ci sono una serie di miglioramenti graditi rispetto al precedente, anche se manca la ricarica wireless. Chi vuole la migliore esperienza di editing cinematografico, così come di fruizione multimediale, l’Xperia 1 II è quello che fa per noi.

Xiaomi Mi Note 10

Il telefono dei record

La penta-camera Mi Note 10 di Xiaomi gode di un sensore da 108 MP, realizzato da Samsung, e che racchiude più pixel di praticamente qualsiasi fotocamera DSLR o mirrorless – figuriamoci smartphone. Il Mi Note 10 utilizza la tecnologia quad-pixel o “pixel binning” per acquisire scatti standard; questa tecnica combina quattro pixel in uno, quindi il sensore da 108 MP produce un’immagine da 27 MP. Quando la luce è giusta, si può aumentare la risoluzione e acquisire immagini complete da 108 MP per scatti incredibilmente dettagliati: nient’altro si avvicina al Mi Note 10 sotto questo aspetto. Il motivo per cui questo telefono non è il migliore della nostra lista è perché le fotocamere aggiuntive possono sembrare incoerenti. Anche se beneficia di uno zoom ottico 2x, uno zoom 5x e un sensore ultragrandangolare, l’esperienza totale non arriva a quella della concorrenza diretta.

Altri suggerimenti

Ma ridurre a pochi esemplari il settore dei migliori camerafonini non è semplice. Ecco perché vale la pena prendere in considerazione anche i modelli seguenti, meno ottimizzati rispetto a quelli della lista ma comunque una certezza nel segmento di riferimento.

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.