Impermeabili o imbottite, le migliori scarpe per uscire con la pioggia

giovane donna con ombrello e stivali per la pioggia

L’ombrello non basta a tenere i piedi caldi e protetti in caso di temporale. Guida alle calzature più pratiche e trendy sotto la pioggia

Quando fuori piove e possiamo approfittare per goderci un pomeriggio nel tepore delle mura domestiche, lo scenario dell’autunno – inverno assume un grande fascino. Non si può dire altrettanto quando, sotto a un temporale, ci troviamo all’esterno, tra mille faccende da sbrigare. In quel caso, il look non può essere noncurante delle intemperie, dalla testa ai piedi. Le scarpe per affrontare la pioggia rivestono un compito fondamentale per arrivare in condizioni decenti in ufficio, saltando tra una pozzanghera e l’altra, soprattutto impedendo ai piedi di bagnarsi e di passare tutta la giornata con le calze inumidite.

Addio quindi a sneakers in tela, scarpe scamosciate – facilmente inzuppabili- o di colore chiaro. Con l’acqua per le strade, occorre privilegiare, a parte le galosce, calzature dal collo alto: stivali e stivaletti, il più possibile aderenti alle gambe e con rivestimenti impermeabili. Se siete grandi affezionate dei tacchi, potrete permetterveli anche con la pioggia, purché siano a blocco e in materiale idrorepellente. Per sfoggiare un paio fresco di acquisto, aspettate invece che torni a splendere il sole.

Scopriamo quali sono i modelli ideali da indossare sotto l’ombrello.

 

Gli anfibi: Nero Giardini

 

Quali calzature, meglio degli scarponi simili a quelli appartenenti alla tenuta militare, sono più appropriati per affrontare la pioggia? Le rivisitazioni fashion degli anfibi si sprecano e trovarne di altrettanto pratici e modaioli non è una mission impossible. Quelli proposti da Nero Giardini hanno il punto forte nella grossa suola a carrarmato, dall’aria cattiva ma anche in linea con le tendenze attuali in fatto di scarpe. Sono muniti di lacci sportivi neri e bianchi, realizzati in pelle lucida e dotati inoltre di una zip laterale.

Pro e contro

Pro: fanno guadagnare in altezza

Contro: sono pesanti

 

Le calosce: AONEGOLD

 

Sono per eccellenza le calzature preposte alle giornate piovose. Le calosce sono adatte a grandi e piccini, possono sembrare un po’ buffe ma con qualche accorgimento di stile si riveleranno delle ottime compagne anche sotto ad una gonna. Il modello acquistabile su Amazon imita gli stivali da cavallerizza, con le sue fibbie all’altezza della caviglia e sotto le ginocchia. Alla tomaia in gomma naturale si alterna una parte lucida. Sceglietele in bordeaux, nero o marrone scuro. Il tacco misura 3,5 centimetri.

Pro e contro

Pro: utili ed eleganti

Contro: da portare solo con la pioggia

 

Gli stivali imbottiti: Crocs

 

Il difetto delle scarpe impermeabili è che spesso, all’interno, non tengono abbastanza caldo. Quando sappiamo di andare non solo incontro ad un acquazzone ma anche a temperature rigide, dobbiamo orientarci verso calzature imbottite, con pelliccia eco o ancor meglio dal rivestimento nascosto, come in un piumino, di modo che non sia esposto all’acqua. Le Crocs per la neve rispondono a tutte queste necessità e potranno essere sfoggiate anche in un contesto cittadino. Sono disponibili in nero o in blu navy. Si infilano come calzini e l’effetto è quello di un guanto.

 

Pro e contro

Pro: super confortevoli

Contro: molto tecniche

 

Altri suggerimenti:

 

Leggi anche:

Giacca antipioggia, un capo sempreverde che non delude

Al riparo dalla pioggia con gli ombrelli glam

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.