Routine serale: le buone abitudini per dormire meglio

donna in vasca da bagno
courtesy-of©Sam Edwards/iStock

Un bagno caldo, una fumante tisana e un automassaggio: bastano pochi accorgimenti per rilassare mente e corpo e conciliare il sonno

Riuscire a coniugare gli impegni lavorativi con la vita privata non è sempre semplice, soprattutto in un periodo di grandi incertezze come quello che stiamo affrontando che, tra smart working e nuove restrizioni, mette a dura prova il proprio benessere psicofisico. Vivere una condizione di forte stress può avere delle ripercussioni anche sulla qualità del sonno: dormire bene, infatti, a volte può sembrare un lusso. Rispettare la regolarità del ciclo sonno-veglia è però importante. Per cercare di allontanare i pensieri negativi e alleggerire il peso della quotidianità, vale la pena adottare una routine serale caratterizzata da attività rilassanti e piacevoli.

Concedersi qualche coccola è sicuramente un ottimo rimedio per scaricare le tensioni accumulate e, soprattutto, dormire meglio. Come si dice, dopo il dovere il piacere: spento il pc, inizia il me-time. Da dove cominciare? Non c’è niente di più appagante di un bel bagno caldo per ritemprare mente e corpo. Dopo aver creato l’atmosfera giusta, affidandosi magari all’aromaterapia e alla musicoterapia, non resta che staccare la spina e lasciarsi andare: “Concedersi una doccia o un bagno caldo predispone il corpo al sonno”, afferma Silvia Mittelberger, Spa Manager dell’ADLER Spa Resort DOLOMITI. Come affermato dalla National Sleep Foundation, infatti, la differenza tra la temperatura corporea leggermente più elevata durante la doccia e quella lievemente più bassa della camera da letto, concilia il riposo.

Anche una fumante tisana o un infuso possono favorire il rilassamento: “Bere una bevanda calda prima di andare a dormire aiuta a prendere sonno. La camomilla così come la valeriana, la melissa e ancora la passiflora sono delle ottime alleate”, afferma la Spa Manager. Se non fosse sufficiente, prima di infilarsi sotto le coperte è possibile rendere l’atmosfera propizia spruzzando sul cuscino – e magari anche sulle lenzuola – uno spray profumato realizzato con oli essenziali estratti da piante dalle proprietà rilassanti: “Le essenze rilasciate calmano la mente e favoriscono un sonno ristoratore. Qualche esempio? L’olio essenziale di lavanda biologica rilassa e stimola la pace interiore o ancora l’olio essenziale di neroli che, con il suo delicato profumo floreale, favorisce l’armonia interiore. Non è da meno l’estratto di miele biologico: lenisce lo spirito con il suo aroma caldo e morbido. Naturalmente è possibile utilizzare gli oli anche in un brucia essenze per diffondere i profumi rilassanti nella stanza”, suggerisce l’esperta.

Se il sonno tarda ad arrivare, mai intrattenersi con i device tecnologici controllando mail e social: “Sarebbe meglio evitare tutto ciò che stimola il nostro cervello – come consultare lo smartphone e il tablet – prima di andare a dormire perché potrebbe influire negativamente sulla qualità del riposo”, evidenzia Silvia Mittelberger. Un ulteriore suggerimento per prepararsi a una notte rilassante è quello di concedersi un delicato automassaggio prima di dormire: mentre riposiamo, infatti, il corpo si ricarica così come l’epidermide si rigenera, motivo per cui è bene ricordarsi di seguire una beauty routine serale adeguata: “Consiglio di stendere su viso e corpo, e massaggiare fino all’assorbimento, prodotti contenenti fitomelatonina, la melatonina vegetale, una sostanza in grado di regolare il ciclo giorno-notte a beneficio del sonno”, conclude l’esperta. Ecco ciò che occorre per assicurarsi un sonno ristoratore.

Yogi Tea – infuso rilassante

Un caldo abbraccio quello offerto da questo infuso, un ottimo rimedio da inserire nella propria routine quotidiana per tenere testa allo stress, scaricare le tensioni, rilassarsi e conciliare il sonno. I meriti vanno alla camomilla così come alla lavanda, alla noce moscata, al finocchio e ancora alla radice di valeriana che, date le loro proprietà calmanti, conciliano il sonno. Prepararla è semplicissimo, basta versare dell’acqua bollente sul filtro, lasciare in infusione circa 5-6 minuti et voilà, la bevanda della buonanotte è pronta per essere sorseggiata.

Polaar – crema notte rivitalizzante

Questa crema rivitalizzante, grazie alla Rhodiménia Borelia, alga boreale in grado di sintetizzare una quantità elevata di fitomelatonina (melatonina vegetale), si prende cura della salute e dell’aspetto della pelle rigenerandola: stimola il microcircolo cutaneo, elimina le tossine e, inoltre, combatte i segni del tempo. Applicazione dopo applicazione, rende l’incarnato più disteso e luminoso.

L’Occitane – spray per cuscino

Questa fragranza per tessuti, da nebulizzare sia sul cuscino che sulle lenzuola, aiuta a rilassare tanto il corpo quanto la mente. Le delicate note olfattive, composte da un sapiente mix a base di olio essenziale di lavanda Dop, arancia dolce e geranio, aiutano a ritrovare la serenità oltre ad assicurare un dolce riposo. Una volta nebulizzato, lo spray offre una sensazione di benessere immediato.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 25 Ottobre 2021 2:17

Leggi anche:

Quando la cosmesi è ‘slow’: prendersi cura di sé in modo lento ed efficace
Vassoio per la vasca: il relax è servito
Mascherina da notte, 10 modelli per un sonno ristoratore

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.