Ritenzione idrica: rimedi utili per gambe leggere

ritenzione idrica
Courtesy of©ValuaVitaly/iStock

Automassaggi, fanghi e scrub: ecco alcuni trattamenti che aiutano ad alleggerire il peso di un’eccessiva sedentarietà

Negli ultimi mesi, a causa delle restrizioni messe in atto per tentare di contenere la diffusione del Covid-19, si trascorre molto più tempo in casa. Oltre a riscontrare dolori causati dall’assunzione di posture scorrette, la prolungata sedentarietà ha contribuito anche al peggioramento della ritenzione idrica, un disturbo piuttosto diffuso che colpisce prevalentemente le donne. “La ritenzione idrica indica un accumulo di liquidi (tossine) negli spazi interstiziali (tra una cellula e l’altra). Questo ristagno si crea nelle zone dove c’è più tessuto adiposo causando un gonfiore anomalo (edema): la famosa buccia d’arancia.

Si può manifestare in diversi punti del corpo, ma le parti più soggette sono soprattutto gli arti inferiori, le caviglie, le cosce e i glutei. Le cause possono essere differenti: si va da un’alterata circolazione venosa e linfatica che non apporta ossigenazione e nutrienti ai tessuti alla sedentarietà e ancora a un’alimentazione scorretta e, infine, a motivi di salute (se ad esempio si assumono medicinali come il cortisone per curare determinate patologie)”, spiega Emanuela Senia – beauty specialist e responsabile del salone Beauty Lab Wellness Solution di Milano, salone iscritto a Treatwell.

Per sentire le gambe più leggere, è dunque necessario rivedere le proprie abitudini, in tavola e non solo. Per prima cosa è necessario cercare di mantenere il più possibile uno stile di vita sano: è molto importante seguire un regime alimentare equilibrato e idratarsi correttamente bevendo, come suggerisce il Ministero della Salute, almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno. Anche fare movimento e praticare regolare attività fisica è fondamentale.

sale da bagno

Bagni di sale, un ottimo drenante casalingo

Il sale è nemico in tavola ma, se disciolto invece nella vasca da bagno, può rivelarsi un valido alleato per chi ha problemi di circolazione. “Chi ha la vasca, una volta a settimana può concedersi un bel bagno aggiungendo del sale grosso (circa 6 cucchiai) all’acqua non troppo calda e, al termine del bagno, può indirizzare sulle gambe – partendo dai piedi per poi procedere verso l’alto – un getto di acqua fredda avvalendosi del doccino. Questo serve perché l’acqua tiepida/calda della vasca crea una vasodilatazione e, contrastandola con la doccia fredda (vasocostrizione), andremo a fare una sorta di ginnastica “capillare”. Questo rituale in realtà lo può fare anche chi ha solo la doccia”, precisa l’esperta.

Se non si ha modo di affidarsi alle mani esperte dei professionisti, anche da sole è possibile concedersi dei rigeneranti massaggi casalinghi, bastano 10 minuti e un minimo di manualità per mettersi alla prova. “Gli automassaggi si possono effettuare anche tutti i giorni, a meno che non sia in corso un’infiammazione o una sciatalgia, casi in cui è meglio desistere. Chi ha poco tempo a disposizione può ripeterli due o tre volte a settimana. Consiglio di effettuarli sempre dal basso verso l’alto, con movimenti circolatori o sfioramenti. Per aiutare il drenaggio, esercitare delle leggere pressioni (pompaggi) alla pianta del piede, alla caviglia, dietro al ginocchio (cavo popliteo) e ancora all’inguine”, dice Emanuela Senia.

Le creme del benessere

Contro la ritenzione idrica la cosmesi ci viene in aiuto: “Per riscontrare dei benefici, consiglio di applicare i cosmetici quotidianamente. L’ideale sarebbe mattina e sera, ma per praticità, se non si ha molto tempo, è meglio optare per la sera: a riposo il nostro corpo è più ricettivo. In termini di principi attivi suggerisco soluzioni a base di estratto di ippocastano, pungitopo, centella asiatica in quanto hanno un’alta azione drenante. L’estratto di ananas invece, oltre ad essere drenante, è anche antinfiammatorio mentre l’estratto di mentolo, che è un vasocostrittore, è rinfrescante.

Fucus, caffeina, estratto di peperoncino, cannella e fosfatidilcolina (ricavata dalla soia) hanno invece un’azione stimolante e riducente. Durante il giorno, soprattutto in estate, consiglio gel freddi o booster (si assorbono immediatamente) da applicare anche più volte durante la giornata. Permettono di godere di un sollievo immediato. Una buona abitudine è quella di controllare che i prodotti non contengano sostanze tossiche tipo parabeni, nichel, siliconi e petrolati”, precisa la beauty specialist.

scrub gambe

Dai fanghi agli scrub

Che dire poi dei fanghi? “In commercio esistono dei preparati pronti all’uso, spesso a base di argille e arricchiti di principi attivi. Alcuni fanghi-impacchi possono avere un’azione a caldo: consiglio di applicarli solo nelle zone dove è presente più adipe/cellulite (interno ginocchio, coscia, gluteo, addome, fianchi e braccia) per potenziare l’effetto riducente. Il fango è in grado sia di far assorbire gli attivi contenuti in esso, sia di trattenere le tossine che il nostro corpo rilascia che saranno poi eliminate con il successivo risciacquo.

Le applicazioni  preferibilmente vanno ripetute 2/3 volte a settimana. Questo trattamento è però da evitare in gravidanza, durante l’allattamento o in caso di allergie, lesioni e dermatiti. Anche gli scrub, se effettuati in maniera costante – una volta ogni quindici giorni – aiutano a ‘pulire’ la pelle e, grazie al massaggio che si opera durante l’applicazione, favoriscono la detossinazione”, aggiunge l’esperta. Ecco alcuni prodotti che offrono alle gambe una piacevole sensazione di benessere e leggerezza.

Somatoline Cosmetic – gel rimodellante

Ideale per trattare gambe gonfie e appesantite dalla ritenzione idrica, questo gel a effetto ghiaccio, contenente estratto di rusco, caffeina, escina e mentolo, drena i liquidi in eccesso, attiva il microcircolo, combatte la ritenzione idrica e rimodella la silhouette delle gambe. Una volta applicato – effettuando dei movimenti circolari partendo dalla caviglia e proseguendo verso la coscia – offre una sensazione di sollievo immediata e una piacevole freschezza.

Guam – fangocrema drenante

Ideale contro gonfiore e ritenzione idrica questo fangocrema a effetto drenante, grazie alla sua particolare formulazione contenente alghe GUAM, sale marino, caffeina, edera, escina e rusco, va a trattare i punti critici del corpo più soggetti a ritenzione idrica, favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso. È preferibile applicare il prodotto alla sera, effettuando dei movimenti ampi e circolari: non necessita di risciacquo.

Bios Line – scrub esfoliante

Questo scrub esfoliante, composto da una miscela di sali marini a granulometria differenziata, alghe azzurre® della Bretagna micronizzate e arricchito con oli di jojoba, mandorle dolci, germe di grano e mais, svolge un’azione esfoliante e levigante. Aiuta infatti a contrastare la ritenzione idrica lasciando la pelle liscia e morbida Una volta applicato va massaggiato su tutto il corpo e, infine, sciacquato.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 25 Ottobre 2021 2:17

Dedicati al benessere delle gambe abbiamo redatto altri articoli che potresti trovare interessanti:

Integratori all’ananas per combattere cellulite e ritenzione idrica

Collant medicali, i prodotti per aiutare la circolazione delle gambe

 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.