Polveri, inquinanti, allergeni e virus: addio con il purificatore d’aria hi-tech

iStock

I virus spaventano, ma ancor più pericolosi sono alcuni inquinanti, tuttavia con un purificatore d’aria top class, è possibile sanificare l’aria dei nostri ambienti da entrambi, in pochi minuti

Questo non è solo il tempo del coronavirus, è anche il tempo delle polveri sottili, causa, ogni anno, solo in Italia, oltre 46000 decessi, secondo gli autorevoli dati forniti dall’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità. I numeri sono ancor più consistenti considerando l’azione di altri inquinanti urbani, insomma una vera e propria strage da oltre 200 persone al giorno.  Fortunatamente avere aria più pulita e sicura, non è più una chimera. Innovazioni tecnologiche hanno consentito di realizzare i purificatori d’aria, degli strumenti di dimensioni compatte, in grado di ripulire l’aria dei nostri ambienti dagli inquinanti e da agenti patogeni, virus e batteri.

I migliori purificatori sono dotati di un filtro HEPA, in grado di trattenere particelle fino a 0,3 micron, ben più piccole e pericolose di quelle misurate dalle amministrazioni pubbliche (PM10 e PM2.5). Alcuni depuratori sono in grado di neutralizzare anche virus e batteri. Alcuni lo fanno solo tramite elementi filtranti, altri combinando anche l’azione di lampade germicide UV. I test sono stati per lo più effettuati sul virus influenzale A/H1N1, detta anche influenza suina, che a più riprese ha preoccupato i ricercatori di tutto il mondo.

Il purificatore oltre a neutralizzare virus e polveri sottili è molto utile anche nelle abitazioni dei soggetti allergici, visto che riesce a trattenere anche la polvere, i pollini e i peli di qualsiasi animale domestico. Inoltre la pulizia dell’aria fa sì che polvere e sporco si riducano enormemente, rendendo la casa più pulita.

Meglio aprire le finestre o avere un purificatore d’aria? Se abitate in un posto poco inquinato e con condizioni ambientali favorevoli, è sempre meglio areare i locali. Il purificatore è invece suggerito, se non indispensabile, quando non si possono aprire spesso le finestre perché si abita o lavora in zone calde o fredde, vanificando l’azione di condizionamento o riscaldamento, oppure se si vive in zone soggette ad inquinamento ambientale, come in città, vicino ad aree industriali o in zone funestate dai roghi tossici.

Qui di seguito trovate i nostri consigli per i migliori purificatori/depuratori d’aria. Li abbiamo scelti in base a quattro fattori: efficacia, prezzo d’acquisto, efficienza energetica e costo dei filtri di ricambio, che in genere vanno sostituiti una volta all’anno.

 

Olimpia Splendid Aura Di: con “Lampada UV anti virus e batteri”, ionizzatore e display qualità dell’aria

Olimpia Splendid, azienda italiana leader assoluta dei condizionatori senza unità esterna, produce anche tanti altri dispositivi per il trattamento dell’aria, inclusi dei purificatori, dotati di un’estetica accattivante e di filtrazione efficace. Il modello Aura Di è il migliore e si distingue per la presenza del display che indica la presenza di inquinanti, e della luce germicida UV, in grado secondo Olimpia Splendid, di eliminare virus e batteri, quindi quanto mai utile in questo periodo storico.  In modalità automatica, il sensore della qualità dell’aria avvia e arresta automaticamente il purificatore per risparmiare energia quando l’aria è pulita. La capacità di filtrazione è di circa 200 metri cubi d’aria all’ora, ed è raccomandato quindi per ambienti fino a circa 40 metri quadri. L’unità è dotata anche di ionizzatore, che rende l’attività filtrante ancora più efficace, facendo precipitare polveri e allergeni. Lo ionizzatore libera delle particelle benefiche, le stesse che si generano durante temporali, al mare e in prossimità delle cascate, e che forniscono un piacevole senso di benessere. Il consumo elettrico è moderato e il kit di ricambio dei due filtri originali, HEPA/Prefiltro e carboni attivi, ha un costo contenuto, meno di 40 Euro.

Pro: lampada UV germicida, filtrazione efficace ed economica, italiano

Contro: rumoroso alla massima potenza

155,39€
199,90
disponibile
10 nuovo da 154,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 5 Dicembre 2020 9:26

Il modello Aura Li è molto simile, ha lo ionizzatore e il sensore d’inquinamento che permette di avviare ed arrestare la purificazione automaticamente a seconda della qualità dell’aria riscontrata, ma non il display che ne indica il valore e non ha neppure la lampada UV germicida, ma in compenso costa meno, poco più della metà.

Ultimo aggiornamento il 5 Dicembre 2020 9:26

Il purificatore più potente e con certificazione Antivirus: Philips Series 3000i AC3033/10

La multinazionale olandese Philips propone una gamma impressionante di depuratori d’aria, in ogni fascia di prezzo. Questo è il modello di punta, indicato per grandi ambienti, fino a 104 metri quadri, con funzioni avanzatissime di rilevamento degli inquinanti, non solo le polveri sottili, ma soprattutto è in grado di neutralizzare virus e batteri. Philips ha fatto certificare queste caratteristiche da enti indipendenti, sanificando una stanza di 28,5 metri cubi  contaminata con l’influenza a diffusione aerea A(H1N1) e una da 30 metri cubi contaminata con il batterio staphylococcus albus. La silenziosità notturna è certificata da Quietmark. Non manca la connettività WiFi per poter controllare il purificatore a distanza e per consultare i dati raccolti dai sensori integrati tramite smartphone.

Pro: prestazioni super, estetica ricercata, azione antivirus certificata

Contro: il prezzo è adeguato alle prestazioni

549,99€
disponibile
2 nuovo da 549,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 5 Dicembre 2020 9:26

Il migliore purificatore d’aria: Coway AP-1512HH

Coway è un’azienda che dal 1989 si occupa di prodotti per la depurazione, sia dell’acqua che dell’aria. L’AP-1512HH si è meritato la preferenza assoluta per la sua grande efficacia nella purificazione dell’aria, non solo alla massima potenza, ma anche a quella media. E’ silenzioso e in grado di filtrare di un ambiente di medie dimensioni in pochi minuti. Ha varie velocità di funzionamento e anche una funzione automatica: essendo dotato di un sensore d’inquinamento, si attiva automaticamente in presenza di inquinanti e si disattiva da solo quando ha pulito completamente l’aria. E’ dotato di ionizzatore e nonostante le caratteristiche top, non ha un costo elevatissimo. Anche i filtri di ricambio hanno un costo ragionevole, circa 60 Euro per il kit completo. L’estetica è curata, e per abbinarsi al meglio agli arredi di tutti, è disponibile in due colori, bianco o nero. Non ha connessione WiFi, presente sul modello 1512HHS, un po’ più costoso e attualmente non importato in Italia.

Pro: prestazioni di depurazione dalle polveri eccellente anche a velocità ridotta, silenziosità

Contro: versione WiFi non importata in Italia

259,00€
disponibile
1 nuovo da 259,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
259,00€
disponibile
2 nuovo da 259,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 5 Dicembre 2020 9:26

Il migliore purificatore d’aria connesso: Xiaomi Air Purifier 3

Xiaomi è ormai uno dei marchi più noti in assoluto; dopo aver scalato classifiche e notorietà grazie agli smarpthone, non c’è settore tecnologico in cui non sia attivo. E’ così anche tra i purificatori d’aria, arrivati alla terza generazione, che si distinguono non solo per l’efficacia della filtrazione grazie al design dei filtri a barilotto, ma anche per la connessione Bluetooth che permette di monitorare il purificatore e comandarne il funzionamento attraverso lo smartphone. L’app permette anche di visualizzare la qualità dell’aria, visualizzando la quantità delle polveri sottili grazie ad un sensore laser avanzatissimo. Rispetto alla generazione precedente, tuttora in vendita ad un prezzo più basso, la quantità di aria filtrata sale del 20%, fino a 380 metri cubi l’ora, sufficienti per depurare, in tempi molto brevi, un ambiente fino a 48 metri quadrati. Al contempo è stata ridotta anche la rumorosità alla massima potenza e la filtrazione è stata migliorata, con un  filtro HEPA ancora più efficace, di classe 13. Un bel display posto sulla parte anteriore mostra il valore di polveri sottili presenti nell’aria. I filtri di ricambio hanno un costo accessibile, e la larga diffusione ha fatto sì che siano disponibili anche compatibili, a costi ancor più bassi.

Pro: ottimo purificatore connesso allo smartphone, capacità filtrazione elevatissima (380 metri cubi ora)

Contro: leggermente rumoroso alla massima potenza

98,00€
149,99
disponibile
31 nuovo da 98,00€
2 usato da 85,21€
Amazon.it
Spedizione gratuita
155,99€
disponibile
32 nuovo da 144,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 5 Dicembre 2020 9:26

Il purificatore più costoso: Dyson Air Pure TP04

Dyson in pochi anni è riuscita a diventare un’azienda leader, grazie al successo dei suoi aspirapolvere ciclonici, costosi ma dotati di ottime prestazioni e caratterizzati da un design molto curato. L’azienda sta ora espandendo progressivamente i suoi interessi in altri settori, incluso quello dei depuratori d’aria, con il caratteristico design che ricorda gli airscope delle Formula 1 degli anni settanta. Le prestazioni di filtrazione sono buone  ma non da primo della classe, dove eccelle è sui sensori degli inquinanti, che rilevano non solo la presenza di polveri sottili, ma anche i gas di scarico delle auto (biossido d’azoto) e  composti organici volatili. Tutto è visualizzabile e comandabile attraverso l’app per lo smartphone. L’Air Pure TP04 è molto costoso, e altrettanto cari sono i filtri di ricambio, sfiorano i 100 euro, ovvero due volte e mezzo quelli dell’Olimpia Splendid Aura Di.

699,00€
disponibile
7 nuovo da 649,00€
2 usato da 725,92€
Amazon.it
95,99€
disponibile
4 nuovo da 89,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 5 Dicembre 2020 9:26

Altre proposte:

Leggi anche:

Le migliori mascherine antismog e “antivirus”

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.