Come eliminare l’inquinamento indoor

Aprire la finestra
istockphotos

Strategie e abitudini che tengono alla larga le sostanze inquinanti, per rendere più salubre l’ambiente domestico

L’inquinamento atmosferico non si trova solamente nelle metropoli, negli agglomerati industriali, a ridosso dei grandi snodi del traffico. Diversi studi confermano che anche nei luoghi chiusi, tra le pareti domestiche, negli uffici, nelle scuole, ci sono degli agenti inquinanti invisibili, che rendono l’aria insalubre. Quello dell’inquinamento indoor è un tema da non sottovalutare, perché a lungo andare l’esposizione a queste sostanze può portare ad allergie, dermatiti, tosse, mal di testa, bruciore alla gola e agli occhi, ma anche a patologie più gravi. Ecco perché è importante purificare l’aria di casa, adottando varie strategie che tengono alla larga le sostanze inquinanti.

Di che sostanze si tratta? Ce ne sono di vario tipo, e comprendono gas che provengono dall’esterno, dal sottosuolo, particelle che derivano da agenti chimici (detersivi, vernici, colle, prodotti per la casa e per il bricolage) che rilasciano composti organici volatili. Ancora, ci sono i funghi, le muffe, i batteri che proliferano negli ambienti umidi. Secondo l’EPA – Environmental Protection Agency sono tre gli aspetti da considerare quando la missione è purificare l’aria di casa. Innanzitutto, eliminare (o perlomeno esercitare un uso consapevole) gli agenti inquinanti. Poi, migliorare la ventilazione, e arieggiare spesso per garantire un ricambio dell’aria ‘viziata’. Infine, dotarsi di strumenti ad hoc. Ecco alcuni consigli per migliorare la qualità dell’aria indoor.

Come purificare l’aria di casa

Usare detergenti ecologici

I detersivi per pavimenti o per la cucina. I detergenti per il bagno e per lucidare il legno. I deodoranti per ambienti e per armadi rilasciano ingenti quantità di COV – Composti Organici Volatili, la cui pericolosità è paragonabile allo smog delle auto. Sono tutti prodotti importanti per l’igiene domestico, ma se vogliamo ridurre l’inquinamento indoor è bene sostituirli, o almeno alternarli, a prodotti di origine vegetale, naturali o ecologici. Come questo Winnies con erogatore spray, pensato per detergere tutte le superfici lavabili della casa (vetri, cristalli, mattonelle, ceramica). Ipoallerginico, realizzato con materie prime vegetali, composto di tensioattivi biodegradabili.

Ne trovate molti altri a questo link.

Impiegare vernici ecologiche

Le vernici (sia le tinte per le pareti che per i mobili) sono indispensabili per rendere una casa esteticamente gradevole, ma sono composti che rilasciano nell’aria sostanze inquinanti. Ecco che scegliere vernici eco, il più possibile naturali, o almeno vernici all’acqua (che non sono affatto vegetali ma contengono in percentuale meno solventi) è un ottimo modo di assicurarsi la salubrità di un ambiente. Ecoccel è una pittura all’acque priva di sostanze inquinanti, altamente coprente e adatta sia agli interni che agli esterni. Disponibile in tantissime tonalità.

Dotarsi di purificatori

I purificatori per l’aria sono macchinari che aspirano tutte quelle sostanze inquinanti invisibili (gas, particelle volatili, semplice pulviscolo). Ne esistono di diversi modelli in commercio, dotati di filtri speciali, ionizzatori, display che permettono di analizzare la composizione dell’aria domestica e dare suggerimenti su come migliorarla. Questo modello Partu è efficace nel rimuovere allergeni, fumo, polvere, germi, muffa dall’aria di casa, e può rimanere in funzione anche tutta la notte avendo essendo altamente silenzioso.

In questo articolo vi abbiamo suggerito altri modelli da acquistare

Altri suggerimenti:

Può essere molto utile arredare la casa con le celebri piante ‘mangia smog’, ovvero specie che hanno la capacità di assorbire le sostanze velenose nell’aria. Dracena marginata, Sanseveria trifasciata laurentili, Ficus benjamina e ficus elastica, Spathiphyllum Mauna Loa, Edera Helix, Aspidistria elatior, Kenzia (Howea Fosteriana) sono le più comuni. Infine, è importante pulire bene tutti gli angoli nascosti di casa, specialmente quelli in cui si possono formare funghi e muffe.

16,00€
22,90€
disponibile
4 new from 16,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 7 Maggio 2021 21:35
Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.