Profumi invernali, come contrastare il ‘Winter Blues’

donna con profumo
Courtesy of©CentralITAlliance/iStock

Legnose, ambrate-orientali, cuoiate, speziate e chypre: le fragranze di stagione scaldano i sensi con magiche scie olfattive

Inebrianti, caldi e sensuali: questo l’identikit dei profumi invernali che ci terranno compagnia nei prossimi mesi. Così come siamo solite rinnovare il guardaroba e la skincare routine, anche il profumo deve tenere conto del cambio di stagione. Come disse Michael Edwards: “Le fragranze possono essere più di un piacevole accessorio”. Non servono infatti solo per abbellire e completare il look: una volta nebulizzate sulla pelle avvolgono in un piacevole e rassicurante abbraccio. Sono una coccola da regalare e regalarsi per fare il pieno di buonumore e tenere testa al cosiddetto ‘Winter Blues’.

“In inverno suggeriamo di indossare delle note confortanti e calde. Con la drastica diminuzione delle ore di luce, con il cambio di temperatura e il doversi misurare con giorni nebbiosi e piovosi, il nostro corpo produce meno serotonina e siamo costantemente ‘malinconici’, in modo particolare quest’anno in cui passare un Natale insolito senza poter star vicino ai nostri cari ci incupisce ancora di più. Stress e sudorazione nervosa virano drasticamente la resa delle materie prime sulla pelle rendendole diverse da come le ricordiamo”, spiegano gli esperti di Acca Kappa, marchio storico di eccellenza nella creazione di profumi e prodotti per la cura e il benessere del corpo.

Quali famiglie olfattive prediligere dunque? “Per via della temperatura esterna quelle legnose, ambrate-orientali, cuoiate, speziate e, per chi ama i fiori, chypre, sono le più indicate. Il freddo contribuisce a rallentare l’evaporazione della fragranza, pertanto più è intensa la materia prima più il profumo verrà percepito”, precisano i professionisti della bellezza.

Gelsomino, tuberosa, vaniglia e ancora fiori d’arancio, muschio, sandalo e fava tonka sono alcuni degli ingredienti protagonisti di questo freddo – e insolito – inverno. Tuttavia è bene ricordare che nulla vieta di andare controcorrente e optare per profumazioni fresche: “Il mandarino, ad esempio, con il freddo è molto interessante, quasi metallico”, sottolineano gli specialisti.

Profumi femminili caldi ed evocativi

I profumi, come dimenticarlo, grazie alle loro sinfonie olfattive hanno un forte potere evocativo. Fanno riaffiorare ricordi, emozioni e sensazioni sopite ma mai dimenticate: “Normalmente identifichiamo come piacevole un profumo perché ci porta a ricordare un’esperienza o un contesto in cui eravamo particolarmente sereni durante la nostra infanzia. Il Calicanto, ad esempio, ha un grande potere sotto questo aspetto. Il suo odore ricorda il periodo delle feste, gli affetti dei nonni verso i nipoti.

Lo stesso vale per l’Iris che, per antonomasia, è ‘il profumo del rossetto’ della mamma o della cipria della nonna. Noi, ad esempio, per realizzare una fragranza calda e golosa, alla concreta di Iris abbiamo abbinato le note di benzoino che idealmente, per via della sua profumazione ambrata e zuccherina, ricorda il profumo delle glasse dei dolci festivi”, concludono gli esperti di Acca Kappa. Ecco una selezione di profumi pronti a regalare emozioni intense e soddisfare tutti i nasi.”, concludono gli esperti di Acca Kappa. Ecco una selezione di profumi pronti a regalare emozioni intense e soddisfare tutti i nasi.

Armani – My Way

Una fragranza che scalda anima e cuore quella proposta da Armani: la piramide olfattiva di quest’eau de parfum si apre con note di bergamotto di Calabria e fiori d’arancio provenienti dall’Egitto per poi lasciare spazio a un radioso bouquet di tuberosa e gelsomino provenienti dall’India. Finale emozionante quello offerto dal calore avvolgente e sensuale della vaniglia Bourbon premium del Madagascar accompagnata da vibranti sfumature di legno di Cedro della Virginia e da delicati muschi bianchi. Pura femminilità, ma anche sostenibilità. Da sottolineare che tutti gli ingredienti provengono da fonti responsabili e che il flacone è stato pensato per essere riutilizzato così da ridurre il più possibile gli sprechi.

Christian Dior – J’Adore Infinitissime

Sensualità intensa quella assicurata da quest’avvolgente fragranza la cui partitura olfattiva è stata messa a punto da François Demachy, Dior Perfumer-Creator. Come lascia intendere il nome, quest’eau de parfum – una rivisitazione del mitico J’Adore – è in grado di inebriare con il suo ‘infinito’ profumo floreale. A rapire, infatti, è la tuberosa di Grasse – fiore sontuoso e sensuale – rinfrescata da sfumature aranciate e sublimata da note floreali quali la rosa centifolia, il gelsomino sambac e l’ylang-ylang. Il tutto accompagnato dal sandalo che dona una nota legnosa al bouquet. Decisamente elegante il flacone-gioiello arricchito con delicati fili d’oro che l’avvolgono.

Acca Kappa – Calycanthus

Un vero concentrato di sensualità ed eleganza. Questa fragranza – inebriante, elegante e raffinata – è in grado di lasciare il segno, o meglio la scia. Il cuore di Calicanto – seducente fiore che fiorisce proprio in pieno inverno – viene impreziosito da un’affascinante bouquet di note floreali che rende protagonisti il gelsomino, il ciclamino e la peonia. Il tutto è poi addolcito dalle armoniose note di fondo della pesca, del muschio e del miele di fiori di arancio.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 14 Aprile 2021 22:54

Leggi anche:

Profumo di mare, in città come in vacanza

Profumi dal cuore vintage: femminilità senza tempo

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.