Questo sito contribuisce alla audience di

Piedi gonfi: ecco tutti i rimedi, dai macchinari alle creme

donna che fa pediluvio e altri rimedi piedi gonfi
È un problema comune, soprattutto nei mesi più caldi: scopriamo come eliminare la ritenzione idrica che provoca l'edema di piedi e caviglie.

Ti chiudi alle spalle la porta di casa e tiri un sospiro di sollievo: finalmente puoi toglierti le scarpe, che ormai stringono come una morsa soffocante. Liberi dai lacci, i tuoi piedi sembrano esplodere e pulsano dolorosamente a ogni passo. L’unica cosa che vuoi fare è stenderti, per non doverli tenere ancora a terra. Se conosci questa sensazione, sai bene che i piedi gonfi non sono solo un fastidio fisico, ma un vero e proprio ostacolo al benessere.


Quando i piedi si ingrossano camminare diventa un'impresa, ogni passo richiede uno sforzo immane e qualsiasi tipo di scarpa si trasforma in uno strumento di tortura: i lacci stringono, le cuciture lasciano segni rossi sulla pelle e le caviglie implorano una tregua. Ma perché si gonfiano i piedi? Come possiamo evitarlo? E come risolvere il problema una volta che i sintomi sono già presenti? In questo articolo scopriamo perché i piedi e le caviglie sono soggetti al gonfiore e quali sono i migliori rimedi per ridurre o eliminare questo fastidioso disagio.  

Piedi gonfi: i sintomi

I sintomi dei piedi gonfi possono variare a seconda delle cause che li generano; possono comparire in momenti diversi della giornata e in risposta a specifiche condizioni ambientali o di salute.

 

Quando i piedi si gonfiano, diventano molto più voluminosi e possono dare una sensazione di pesantezza, come se fossero saturi di liquidi: oltre a generare disagio, questo ostacola la capacità di muoversi facilmente. La pelle diventa lucida, tesa e può assumere un colore che va dal pallido al violaceo. Il gonfiore può rendere difficile o impossibile indossare le solite scarpe, soprattutto quelle strette o con i tacchi. In alcuni casi, l’edema può essere accompagnato da un dolore sordo o pulsante, localizzato su piedi, caviglie e polpacci.

Cosa fare per i piedi gonfi? I 5 rimedi più rapidi ed efficaci

I piedi gonfi possono essere un disturbo fastidioso, ma con i rimedi giusti è possibile alleviarlo e ritrovare il benessere. Ecco cinque soluzioni rapide che riducono il gonfiore e ti aiutano a ritrovare sollievo e leggerezza.

Fare un pediluvio coi sali di Epsom

Un pediluvio con idromassaggio trasforma un piacevole momento di relax in un vero toccasana per chi combatte contro i piedi gonfi. Il segreto è aggiungere mezzo bicchiere di sali di Epsom all'acqua dell’idromassaggio: questi cristalli bianchi sono arricchiti di magnesio, un elemento in grado di drenare l’acqua per osmosi. Immergendo i piedi in questa soluzione, il sale facilita l'espulsione dei liquidi trattenuti negli spazi sia interstiziali e intracellulari, riducendo il gonfiore e combattendo la ritenzione idrica. Il risultato? Un sollievo immediato e una sensazione di leggerezza per i piedi. Per un'esperienza più rivitalizzante, ti consigliamo di usare il pediluvio con idromassaggio di Beurer.

 

Oltre a garantire un rilassamento profondo, questo apparecchio permette un'esperienza sensoriale completa grazie all’aromaterapia, valorizzata dall'uso di raggi infrarossi e dall'azione benefica delle calamite integrate. E per coccolare ulteriormente i tuoi piedi, puoi usare i tre accessori per la pedicure inclusi. 

Fare un bagno galvanico (elettrolitico)

Ha un nome complicato (idrogalvanoterapia) ma il principio è abbastanza intuitivo: è come un bagno caldo e rilassante per i tuoi piedi, con qualcosa in più! Durante questo trattamento, i piedi in una soluzione salina piacevolmente tiepida, mentre una delicata corrente elettrica scorre attraverso l'acqua grazie a due elettrodi posizionati nella vaschetta. Come una spinta energizzante, la corrente stimola una piacevole dilatazione dei vasi sanguigni e migliora la circolazione, contribuendo a drenare l'accumulo di liquidi che porta al gonfiore.

 

Per godere dei benefici di un bagno galvanico nella comodità di casa tua, ti consigliamo questo set, che è sicuro è facile da usare, grazie alle istruzioni chiare. Offre tre impostazioni pre-programmate, e include anche il sale di attivazione. Dopo questo trattamento tonificante sentirai finalmente i piedi più leggeri e sgonfi. 

Applicare una crema drenante e rinfrescante

Tra i migliori rimedi per i piedi gonfi troviamo le creme e i gel rinfrescanti. Questi prodotti, caratterizzati da un avvolgente effetto freddo, contengono ingredienti drenanti che eliminano la sensazione di pesantezza, liberando i piedi dal gonfiore. Sono prodotti pratici, che puoi portare sempre con te e che puoi usare anche durante la giornata per un sollievo rapido. Le creme rinfrescanti svolgono anche una profonda azione rilassante sulle gambe stanche e affaticate, dando una rapida sensazione di benessere: te ne consigliamo due, che oltre ad agire in fretta sono arricchite da una deliziosa fragranza alla menta. Per massimizzare i loro effetti applicale con un massaggio delicato, eseguendo movimenti circolari dal basso verso l'alto lungo tutta la gamba, in modo da stimolare la circolazione sanguigna.

Assumere integratori per la circolazione

A differenza degli altri rimedi che ti abbiamo proposto, gli integratori alimentari trattano il gonfiore ai piedi e alle caviglie agendo dall’interno. Grazie a ingredienti come la centella asiatica, la vite rossa e il mirtillo, questi prodotti ripristinano il microcircolo e rinforzano le pareti dei capillari, ottimizzando la circolazione sanguigna. In più stimolano il drenaggio, eliminando la sensazione di pesantezza ai piedi. Te ne consigliamo due, completamente naturali e vegani: assumendoli  con regolarità potrai prevenire il problema prima che si presenti.

Usare i cerotti piedi detox

Spesso il gonfiore ai piedi è causato da una cattiva circolazione, aggravata da un accumulo di tossine nel corpo. Una soluzione efficace per contrastare questo problema è l'utilizzo di cerotti detox. Basta applicarli sui piedi prima di dormire e lasciarli agire per 6-8 ore. Durante questo intervallo, i principi attivi contenuti nei cerotti detox lavorano per assorbire e neutralizzare le sostanze nocive e i rifiuti metabolici accumulati, con un potente effetto disintossicante.

 

Al mattino i cerotti potrebbero essere più scuri: non c’è da allarmarsi, è il segno che le tossine sono state eliminate. Utilizzando i cerotti disintossicanti per piedi sentirai fin da subito un grande beneficio ai piedi, che saranno più leggeri e liberi dalla ritenzione idrica. 

Piedi gonfi: le cause del problema

Il gonfiore ai piedi, o edema podalico, è un problema comune che può colpire persone di tutte le età, anche se è più frequente tra gli anziani, le donne in gravidanza e le persone che hanno uno stile di vita sedentario. La causa principale è un accumulo di liquidi nei tessuti. Ogni cellula del nostro corpo è circondata da un liquido, detto interstiziale, che regola lo scambio di sostanze tra il sangue e le cellule stesse. L’equilibrio tra questo liquido e il sangue è mantenuto dal sistema nervoso, che rimuove ogni eccesso attraverso il sistema linfatico. Quando questo equilibrio è disturbato, il liquido si accumula e causa gonfiore, soprattutto nella metà inferiore del corpo che è più soggetta alla forza di gravità. Per questo motivo gambe, caviglie e piedi si gonfiano più facilmente e in modo più importante rispetto ad altre parti del corpo. Tra le cause che possono scatenare l’edema podalico, troviamo:

  • Uno stile di vita sedentario, nel quale si sta in piedi o seduti per lunghi periodi di tempo.

  • Il caldo eccessivo, che dilata i vasi sanguigni, peggiorando la circolazione e favorendo il gonfiore.

  • Il peso in eccesso, che aumenta la pressione sulle vene dei piedi, favorendo la ritenzione idrica.

  • Alcune patologie, come l’insufficienza venosa, le malattie cardiache, le malattie renali o le infezioni.

  • La gravidanza, perché l’aumento del progesterone ha un’azione vasodilatatrice che  aumenta l’accumulo di liquidi nei tessuti.

  • Le calzature non adeguate, come scarpe strette o tacchi alti che possono comprimere i vasi sanguigni e linfatici.

  • Il fumo, perché la nicotina contenuta nelle sigarette danneggia i vasi sanguigni e peggiora la circolazione, favorendo il gonfiore ai piedi.

  • La mancanza di attività fisica, che ostacola e la circolazione e favorisce il ristagno di liquidi.

Cosa fare per prevenire i piedi gonfi: le buone abitudini da adottare

Oltre ai rimedi che ti abbiamo suggerito, puoi modificare alcune delle tue abitudini per prevenire e alleviare il gonfiore ai piedi:

  • Fai attività fisica regolarmente: anche una camminata di 30 minuti al giorno aiuta a migliorare la circolazione e ridurre il gonfiore.

  • Se devi stare seduto o in piedi per lunghi periodi, alzati o muoviti ogni 30-60 minuti per favorire la circolazione.

  • Se sei in sovrappeso, perdere anche solo pochi chili può aiutarti a ridurre la pressione sulle vene dei piedi e migliorare la circolazione.

  • Dormi con i piedi leggermente alzati, per favorire il drenaggio dei liquidi.

  • Bevi almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno per eliminare i liquidi in eccesso.

  • Limita il sale nella tua alimentazione.

  • Evita alcol e fumo.

  • Mangiare cibi ricchi di potassio, come banane, patate, avocado, verdure a foglia verde e pomodori.

  • Indossa scarpe comode: evita tacchi alti e calzature troppo strette che possono comprimere i piedi e peggiorare il gonfiore.

Seguendo queste semplici regole riuscirai a limitare i sintomi del problema. 

Se cerchi un paio di calzature comode per i piedi gonfi, leggi anche Scarpe per piedi gonfi o fasciati Scarpe comode per piedi difficili.

OFFERTE ESCLUSIVE
Sconti fino all' 80%

Ogni giorno facciamo una selezione delle migliori offerte online facendoti risparmiare tempo e denaro


Ti può interessare anche

Copyright © Konverty S.r.l. Tutti i diritti riservati