Pentole giapponesi per originali preparazioni culinarie

pentola giapponese
istockphotos

Pentole, padelle e piastre della tradizione nipponica per preparare ricette orientali o dare un twist a quelle nostrane

Se amate la cucina giapponese e avete provato a cimentarvi con le tipiche ricette nipponiche, vi sarete accorti della difficoltà di realizzare alcuni piatti senza avere a disposizione i giusti accessori. Questo perchè le pentole giapponesi sono diverse dalle padelle e casseruole che abbiamo nella nostra dispensa, infatti sono pensate ad hoc per cotture e preparazioni di quella tradizione. E per quanto alcuni utensili nostrani possano in qualche modo sostituirli, non otterremo mai il giusto risultato, ma solo un’imitazione.

La tradizione culinaria nipponica è ben più vasta dell’ormai comune sushi e comprende tantissime preparazioni stufate, fritte, fermentate. Si tratta di un tipo di alimentazione molto sano (se volete approfondire la questione ne abbiamo parlato con una nutrizionista) e molto vario. Non sono solo gli ingredienti ad essere ‘diversi’ da quelli mediterranei, ma anche le tecniche di cottura. Ecco quindi perchè occorrono i giusti accessori.

Inoltre, munirsi di qualche pezzo da cucina nipponico è anche un divertente modo di eseguire qualche variazione sul tema quando ci si mette ai fornelli. Ovvero, permette di ‘vivacizzare’ il proprio ricettario classico sperimentando con strumenti poco comuni alle nostre latitudini. Provate ad esempio con questi modelli.

Scopri anche i set da tavola in stile orientale

Piastra per takoyaki

I takoyaki sono le palline di pastella ripiene di polpo tipiche della città di Osaka, uno street food comunissimo e decisamente goloso. A cavallo tra una frittella e una polpetta, hanno una consistenza morbidissima grazie agli ingredienti, naturalmente, ma anche alla tipica piastra in cui vengono preparate. Si tratta di una padella in ghisa con delle semisfere, le quali vengono oliate e riempite di pastella (che ha una consistenza molto liquida, e per questo la piastra che vi proponiamo ha dei bei bordi alti). Trovate molti tutorial sul web per la preparazione dei takoyaki, ma nessuno vieta di usare questo strumento anche per altre preparazioni, ovviamente, dalle polpettine salate a quelle dolci. Robusta e compatta, si può lavare in lavastoviglie.

Padella per tamagoyaki

Per chi non lo sapesse, tamagoyaki è invece il nome di quella iconica frittatina morbida e arrotolata su sé stessa che spesso accompagna i piatti nipponici caldi e freddi. Per dare alla frittata quella forma e quella consistenza soffice occorre una padella come questa, quadrata e con i bordi smussati. Questo modello non è molto grande, misura 15 centimetri per 18, ed è ideale per una porzione singola. Rivestita di materiale antiaderente doppio strato, permette una preparazione perfetta delle omelette e simili, ma occorre fare attenzione a non graffiarla durante l’uso e il lavaggio.

Pentola in ghisa

Questa pentola ha molteplici funzioni, ed è indicata per tutte le ricette’umide’ come gli stufati e le zuppe. Sukiyaki, nabemono, shabu shabu si posso realizzare con questo accessorio, ovvero quelle preparazioni che prevedono di mettere un fornelletto in tavola e cuocere gli ingredienti preferiti da ogni commensale, che può servirsi direttamente dalla pentola una volta cotti. Naturalmente essendo in ghisa la si può anche impiegare sul normale fornello e poi portare a tavola bollente per conservare le pietanze calde (facendo attenzione a non scottarsi). Il tipico coperchio in legno mantiene l’umidità dentro la pentola, mentre la ghisa distribuisce uniformemente il calore.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 3 Agosto 2021 10:48

Per te che ami la cucina nipponica, su Consigli.it puoi trovare molti altri articoli con suggerimenti e idee, ecco qui:

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.