Pratici e luminosi, dieci orecchini da portare con la mascherina

iStock

L’obbligo della mascherina non impedisce di rinunciare al piacere di indossare orecchini alla moda, che diano un tocco glamour ad ogni look

Combattiamo con la mascherina ormai da un anno e siamo diventati certamente più abili a gestirla rispetto agli inizi, facendo attenzione a non toccare il viso se non con mani pulite. Le affezionate di bijou e make-up sanno bene però cosa significhi cambiare abitudini, da un trucco no transfer, che metta soprattutto in risalto gli occhi, ad orecchini compatibili  con gli elastici delle protezioni.

La maggiore libertà di scelta resta in videochiamata, quando possiamo sfoggiare senza restrizioni grandi orecchini di tutte le forme. Per evitare invece che questi si incastrino o aggroviglino fastidiosamente con la mascherina, è il caso di puntare su modelli di dimensione discreta ma non per questo meno d’effetto.

Gli orecchini al lobo si prendono una rivincita, più luminosi che mai per catturare l’attenzione, accompagnati da perle e brillantini, neutri o colorati, anche come cerchi e piccoli pendenti. In alternativa, il problema di accessori che scendano verso il collo è presto risolto con orecchini che salgano verso l’alto, in verticale o diagonale. Li scopriamo insieme.

 

Al lobo

 

Per chi sogna altri famosi modelli a cuoricino ma non può permettersi subito grandi acquisti, l’opzione Guess è un’ottima scelta. Gli orecchini sono placcati in argento e, sebbene lo spazio sia poco, hanno al loro interno il nome del marchio e un piccolo punto luce. Un regalo perfetto per San Valentino o in qualsiasi momento dell’anno, per tutte le tasche. Chi vieta tra l’altro di scambiarli tra partner? Disponibili su Amazon altre proposte dello stesso brand, ad esempio in oro o della stessa taglia ma con motivi diversi.

 

Pro e contro

Pro: i clienti sono soddisfatti

Contro: non si fanno molto notare

 

Piccoli pendenti

 

Esistono certamente soluzioni abbastanza pratiche per chi non riesce a rinunciare ai pendenti. Primo complice, la moda che vuole orecchini spaiati, diversi, di cui uno può essere al lobo e l’altro no. È l’idea di P D Paola, che propone un mini cerchio ed una chiave, al lato opposto. Sono orecchini in argento placcato oro e danno luce al volto, sebbene di piccolo formato. Per chi voglia collezionarne, per il giorno o per la sera, o sfoggiarli con un’amica, sono da provare anche con il lucchetto.

 

Pro e contro

Pro: garanzia con cambio immediato

Contro: solo in versione oro

 

Gli ear cuff

 

Di grande tendenza da ormai qualche stagione, gli ear cuff non sono altro che gli orecchini che vestono la parte superiore dell’orecchio e che, invece di svilupparsi verso il basso, decorano la parte che sale verso l’attaccatura dei capelli, tramite piccoli anelli e spesso fili che non andrebbero troppo d’accordo con la mascherina. La miglior soluzione sono quindi ‘virgole’ brillanti che riempiano il lobo. Gli orecchini Yumilok hanno il pregio di poter essere selezionati in tanti colori: argento, oro rosa, turchese, giallo, nero, rosa o arcobaleno.

 

Pro e contro

Pro: di impatto senza nessun impiccio

Contro: bisogna farci l’abitudine

 

Altri suggerimenti:

Fossil Orecchini a perno con cerchietti tricolore
30,16€
39,00€
disponibile
2 new from 30,16€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 6 Marzo 2021 19:01

 

Leggi anche:

Orecchini punto luce per brillare

Maskne: come difendersi dall’acne da mascherina

Make-up no transfer, una tenuta senza rivali

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.