Mobili per la tv, anche l’occhio vuole la sua parte

Mobili per la tv
©iStockphoto

Essendo componenti essenziali dell’arredamento oltre ad essere pratici si devono presentare con lo stile giusto

Prima che una funzione estetica i mobili per la tv hanno una funzione pratica. Per questo, nel momento della scelta, è opportuno individuare tutti i possibili inconvenienti che possono sorgere. Oltre che, naturalmente, pensare al suo utilizzo. Valutare bene lo spazio, la grandezza del televisore, se sarà collocato in camera da letto o in soggiorno sono le condizioni fondamentali per non commettere errori. Colore e materiale sono dettagli che vanno a valorizzare tutto l’ambiente a seconda dei gusti.

Sul mercato c’è un’ampissima offerta di mobili per la tv, non è difficile quindi trovare il modello giusto. Le misure dello spazio disponibile, sia in senso orizzontale che verticale, devono essere prese con estrema precisione. In particolar modo l’altezza va sfruttata al meglio, specie se il salotto non è troppo grande. Bisogna tenere a mente che la tv e il rispettivo mobile devono essere posizionati a una distanza di almeno 1,5 metri. Con l’altezza dello schermo che deve risultare uguale o anche superiore all’altezza della seduta del telespettatore.

Oggi i televisori sono di grandi dimensioni e hanno trasformato anche gli stili dei mobili per la tv. Prima dovevano solo sostenere gli apparecchi, mentre adesso per la maggior parte sono mobili contenitori con superfici più estese. E spesso veri e proprio arredi di design. Ci sono perciò proposte progettate per essere essenziali e quindi in stile minimale, e altre che sono invece pensate per essere notate diventando un complemento d’effetto nell’arredo del salotto. I mobili per la tv moderni offrono la possibilità di poter contenere e nascondere numerosi oggetti di uso quotidiano e vari accessori.

La condizione principale è che lo stile si addica a quello della stanza e che la lunghezza sia almeno equivalente a quella dello schermo cosi da avere un impatto visivo più elegante. Per quel che riguarda i materiali vengono scelti principalmente legno e pannelli di fibra. Ma anche mobili per la tv in metallo, vetro temperato o anche rattan.

Di seguito alcuni suggerimenti per orientarsi nella scelta del mobile, e leggendo qui date un’occhiata anche alle televisioni.


E- Com – Mobile tv modello Paris

Mobile in legno disponibile in diversi colori, tra cui bianco o rovere nero, è lungo 140 cm, alto 37 e profondo 40. È provvisto di due mensole centrali e ante laterali. Il top si presenta opaco con le ante lucide, solido e ben costruito. Può caricare un massimo di 40 kg. La linea è semplice ed elegante e con la televisione fa una bellissima figura in salotto. Anche se le istruzioni per il montaggio non sono chiarissime all’inizio, una volta capita la sequenza delle viti non è difficile assemblarlo.


Selsey – Mobile per la tv

Il marchio è specializzato in interior design e l’offerta comprende sempre mobili di tendenza con soluzioni che rispondono ad ogni esigenza. Questo mobile per la tv marrone chiaro è lungo 140 cm x 35, è facile da pulire e robusto. Nello spazio sottostante può contenere apparati come decoder ed oggetti tra cui libri in quanto ha disponibili diversi piani di appoggio. Si può trovare anche nelle versioni in bianco opaco/grigio lucido, bianco opaco/nero lucido e in noce/nero lucido anche con la dotazione di led.


Homfa – Mobile con ante e ripiani

Essendo realizzato in legno e ferro di alta qualità, questo mobile per tv combinato legno-ferro è resistente e robusto e ha una buona capacità portante. Si compone di un armadietto e due cassetti aperti che offrono un ampio spazio di archiviazione. Le misure sono 120x30x60,3 cm. Versatile e di tenenza, può essere collocato non solo in salotto ma anche in camera da letto, in cucina o in ufficio. Con il tocco sofisticato e retrò rende pittoresca l’atmosfera di ogni stanza. Risulta semplice da installare e facile da pulire.


Altri suggerimenti

Ultimo aggiornamento il 23 Luglio 2021 8:17
 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.