Arredamento componibile, il mobilio è dinamico

arredamento modulare
istockphotos

Mobili che si allargano, ingrandiscono, o riducono in base alle esigenze, ma non necessitano interventi tecnici

Quello dell’arredamento modulare non è un concetto nuovo, ma di certo è in perenne evoluzione. E nel suo mutare offre soluzioni dinamiche, trasformiste e che si adattano a tutte le esigenze. Si tratta infatti di mobili componibili dove le singole parti, dette appunto “moduli”, sono state pensate per essere assemblate, sovrapposte, moltiplicate in base alle necessità – di spazio e di stile – o a semplici desideri estetici. Senza particolari interventi tecnici, ma semplicemente con giochi di incastri.

Una cassettiera che vorremmo diventasse più capiente non deve per forza essere cambiata, ma può essere implementata. Lo stesso vale per una libreria sulla quale abbiamo l’esigenza di sistemare più volumi, che può innalzarsi, o allargarsi. Uno scaffale per l’ufficio, un armadietto porta-giochi, un guardaroba, se composti di elementi modulari, si possono estendere o ridurre con estrema facilità.

L’arredamento modulare permette di ‘trasformare’ i complementi a seconda delle esigenze pratiche, senza sottovalutare la componente creativa. Infatti un mobile scomponibile consente anche una certa libertà sul tema estetico, perché, ad esempio, uno scaffale orizzontale può diventare verticale, oppure le sue parti possono essere distribuite in altri ambienti della casa o del luogo di lavoro. Insomma, rappresentano un’ottima soluzione per ambienti dinamici e dal gusto contemporaneo. Ecco alcune idee.

Mobile contenitore, i Componibili Kartell

Questo è un classico del genere, una sorta di capostipite dell’arredo modulare. I Componibili progettati da Anna Castelli Ferrieri sono elementi che, come suggerisce il nome stesso, si possono avvicinare e sovrapporre fino a creare il mobile ideale per le proprie necessità. Si tratta di un sistema di elementi contenitori dalla forma cilindrica, con sportello scorrevole, che si possono sovrapporre e, tramite un semplice gioco di incastro, si assicurano l’uno all’altro.

Il design ricorda gli anni Sessanta e Settanta (in effetti questo grande classico Kartell nasce proprio in quel periodo), ed è perfetto per ambienti domestici com ingresso, bagno, angolo studio, ma anche per quelli professionali. Si può impiegare anche come scaffale outdoor. Disponibile in diverse finiture di colore.

Cubo portaoggetti modulare

Il principio è semplicissimo: un cubo di legno, da utilizzare come porta-oggetti, libreria, scaffale del bagno o della cucina, che si può moltiplicare all’infinito, grazie a un semplicissimo principio di incastro. Questo cubo Movian offre una soluzione pratica ed esteticamente piacevole (lo stile, in legno e minimale, si adatta ad ogni tipo di arredamento e ambiente) alla ricerca di vani porta oggetti. Si può alternare la finitura, per creare un pattern particolare, oppure utilizzare sempre la stessa per comporre uno scaffale dall’estetica minimale. Si possono alternare ripiani con sportello e ripiani aperti.

La disposizione dei cubi può essere orizzontale, verticale, alternata. Insomma, partendo da un solo, piccolo elemento, si può letteralmente comporre il mobile per le proprie esigenze, senza necessità di competenze tecniche.

Armadio modulare per bambini

Il principio dei cubi che si sovrappongono applicato a una struttura leggera (ma resistente) e soprattutto decorata per arredare la cameretta dei bambini. Animaletti e personaggi disegnati con colori vivaci e allegri decorano la facciata principale di questi cubi con sportello, che si possono facilmente montare l’uno sull’altro – o disporre orizzontalmente – per dare vita ad un mobile in cui riporre giocattoli, libri, vestitini. La struttura è composta di tubi in alluminio e sono uniti l’uno all’altro da connettori in plastica di alta qualità.

Altri suggerimenti:

Alle soluzioni modulari per l’arredo abbiamo dedicato altri articoli che forse possono interessarti:

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.