La magia del 4K sul televisore di casa

televisore 4k

La tecnologia 4K oramai la fa da padrone a bordo dei televisori domestici, con modelli di qualità che non costano uno sproposito

Dopo aver dato un occhio ai migliori televisori di dimensioni ridotte (fino a 40 pollici) e quelli più standard (dai 40 pollici in su), ci concentriamo sugli esemplari top di gamma, dotati di 4K e anche 4K HDR (e generazioni successive). Gli ultimi televisori dispongono di una tecnologia delle immagini più potente e di piattaforme Smart TV più veloci e ricche di contenuti. Un televisore di alto livello, come quelli con 4K HDR, una volta costavano un occhio. Oggi non è più così: ci sono modelli di tutto rispetto che ci si può portare a casa con qualche centinaia di euro, fino a quelli davvero top di gamma, che possono superare la soglia (non solo psicologica) dei 1000 euro.

Le migliorie del 4K

Il 4K è sulla stragrande maggioranza dei nuovi televisori in commercio, già dotati anche del supporto al nuovo digitale terrestre, meglio conosciuto come DVB-T2 e HEVC. E visto che i televisori 4K (o Ultra HD) sono in grado di supportare anche i contenuti in alta definizione, il loro rapporto qualità-prezzo è decisamente dei migliori. Ma allora non vale per nulla la pena orientarsi verso un modello privo di 4K? In realtà dipende. Sotto i 40 pollici non è detto sia presente la tecnologia di visione e se la necessità è quella di piazzare il tv in una stanza piccola, beh il ventaglio di scelte si riduce. Così come se si vuole puntare sul design o su chicche extra, come un sistema audio integrato, molto in voga negli anni scorsi, quando il 4K non era alla portata di tutti.

Cos’è l’HDR?

L’High Dynamic Range, o HDR, è una delle novità nel settore video. Promette di godere di bianchi più luminosi, neri più profondi e una maggiore sottigliezza dei toni. Laddove il 4K aumenta la quantità dei pixel, l’HDR punta sulla qualità di resa di ogni singolo pixel. Esistono varie declinazioni dell’HDR e ogni produttore ne supporta uno o più. L’HLG non ha bisogno di utilizzare i metadati ed è compatibile con i display SDR e gli HDR; l’HDR 10, per il quale bisogna diffondere un flusso video specifico con metadati statici. L’HDR 10+ è un’evoluzione del precedente e consiste in una tecnologia dotata di metadati dinamici; Dolby Vision è il principale standard concorrente, che si basa su un chip specifico e sul pagamento di una licenza a Dolby per poterlo utilizzare.

L’esemplare per il gaming: TCL Serie EP68

La serie EP68 di TCL offre importanti miglioramenti della qualità dell’immagine rispetto alla precedente. Ha una luminosità di picco molto più elevata e un migliore oscuramento locale, con un ottimo rapporto di contrasto. I video HDR sono di gran lunga superiori rispetto a molti altri modelli di fascia più alta. La Serie 6 utilizza lo stesso sistema operativo Roku, perfezionandone anche alcuni dettagli. Il produttore ha pure aggiunto il supporto per la modalità automatica a bassa latenza, in modo che Xbox One X e le console di gioco possano passare automaticamente alla migliore visualizzazione in gaming. Andando ancora più in alto, c’è la Serie X10, che integra la tecnologia Mini Led, Quantum Dot e 4K HDR Premium. E, in più, una soundbar Onkyo.

Ultimo aggiornamento il 6 Giugno 2020 10:23

Il miglior pannello, Samsung Serie Q90R

Le TV sono più economiche che mai. Il Samsung Q90R da 65 pollici ha un prezzo al dettaglio suggerito di 2.900 euro ma, online, lo si trova decisamente a meno. E il suo enorme pannello è una bellezza incredibile per gli occhi. Il Q90R potrebbe non essere il modello più sottile sul mercato degli Oled ma è comunque sorprendente da vedere. A livello tecnico, il focus è sul “Q Ultra Wide Angle”, la tecnologia che Samsung afferma rendere i neri profondi con modellatura attenuata e una visione angolare molto migliorata. Il cuore è la piattaforma Smart TV Tizen, sicuramente un upgrade rispetto alla generazione precedente ma ancora non del tutto intuitiva per alcune funzionalità.

Ultimo aggiornamento il 6 Giugno 2020 10:23

Il modello intelligente, Sony Bravia AG9

La generazione AG9 di Sony, l’ultimo modello Oled nella gamma TV della serie Master dell’azienda, segue la scia della precedente A9F. Se le differenze rispetto a quel modello sono irrisorie, l’elenco degli aggiornamenti include un supporto diverso (e probabilmente migliorato), un migliore telecomando e alcune modifiche alle prestazioni. La gamma include adesso anche un modello da 77 pollici, ma è quello da 65 pollici l’attrazione principale. Il televisore supporta i formati HDR 10, HLG, Dolby Vision e HDR 10+ ad alta gamma dinamica e passa automaticamente da SDR a HDR mantenendo le impostazioni di controllo uniche di ciascuna modalità. Converte automaticamente i metadati statici di HDR10 e HLG in formati dinamici, passando così ad ottimizzare la scena fotogramma per fotogramma.

2.334,99€
3.499,00
disponibile
1 nuovo da 2.334,99€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 6 Giugno 2020 10:23

La gestione del colore di LG Serie B9

Il modello di LG, come tutti gli Oled, ha uno schermo quasi senza cornice, allargato nella parte inferiore posteriore. Il rivestimento trasparente, rende questo esemplare il migliore in termini di design esteriore. Nel giusto ambiente, questo TV apparirà quasi sospeso, fluttuante nello spazio un’illusione unica. Andando nel dettaglio: le modalità consigliate offrono controlli del bilanciamento del bianco a 2, 10 e 22 punti, oltre a un sistema di gestione del colore (CMS) completo. L’opzione MPEG Noise Reduction riduce al minimo il rumore di fondo e serve anche a ridurre le strisce di colore (il cosiddetto effetto posterizzazione). B9 è l’Oled TV entry level di LG, ha un prezzo inferiore al modello C9, ma offre quasi le stesse prestazioni.

La scelta economica di Hisense H65

Il produttore cinese Hisense ha scelto la designazione ULED per i suoi Ultra HDTV. Come la maggior parte degli altri dispositivi moderni, monta pannelli LCD, che beneficiano solo in minima parte della tecnologia a LED. Se i modelli più grandi di Hisense (come il 75H9D Plus) offrono l’oscuramento locale full-array (FALD), l’H65 è illuminato dai LED, senza la retroilluminazione nativa. Il rapporto qualità-prezzo è dei migliori, soprattutto se confrontato con altri concorrenti di punta. Anche perché non mancano delle chicche, come la tecnologia HDR Perfect, con cui l’ULED Smart TV offre un’immagine di qualità con contrasto elevato e dettagli accurati. Inoltre, Hisense Depth Enhancer può analizzare l’immagine e regolare automaticamente il contrasto dinamico, aggiungere livelli di contrasto allo sfondo, per dare un’ulteriore profondità dell’immagine.

Ultimo aggiornamento il 6 Giugno 2020 10:23

Altri suggerimenti

10.554,89€
disponibile
7 nuovo da 10.554,89€
Amazon.it
539,79€
disponibile
26 nuovo da 539,79€
Amazon.it
568,99€
disponibile
1 nuovo da 568,99€
3 usato da 326,93€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 6 Giugno 2020 10:23
Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.