Forbici a battente: l’hobby del giardinaggio è senza problemi

donna che pota un arbusto
iStock

Uno strumento utile per il giardinaggio grazie alla particolare conformazione a incudine: così i rami non sfuggono e il taglio è netto e preciso

Potare, raddrizzare, curare: il giardinaggio rivela un rapporto armonioso con la natura ed è scientificamente dimostrato che sia in tema ambientale che psicologico è importante prendersi cura del verde. A volte però per interagire con le piante c’è bisogno di strumenti affilati e professionali; per esempio le forbici a battente. Addio graffi o effetto fionda della vegetazione sul corpo; con esse il lavoro del giardiniere è facile. Spesso le comuni cesoie – quelle con entrambe le lame ricurve – possono far sfuggire la pianta, specialmente se robusta, e rendere il processo molto difficile. Una forbice a taglio battente si adatta invece a rami resistenti e grossi e fa risparmiare fatica; ricordate però di indossare i guanti quando è l’ora del pollice verde.

Le forbici a battente devono il nome alla particolare conformazione: la parte inferiore ha una sorta di incudine che intrappola il ramo e consente di tenerlo fermo per una migliore potatura. Il taglio è preciso, specialmente per il medio o grande spessore e la presa ben salda sull’arbusto. Per questo di solito viene scelto per piante da frutto, vigneti e ulivi. Ovviamente va bene anche in città e per piccole piante. Altri elementi ai quali prestare attenzione sono l’impugnatura, deve essere pensata per tagliare con una sola mano, il materiale delle lame, preferibilmente acciaio e alcuni optional: lo scorrisucco per non aggiungere viscosità alle lame, molla di ritorno tra due manici per non affaticare le mani e tanti altri dettagli. Ecco quindi alcune soluzioni per godersi il verde e la sua manutenzione senza stress. Se invece cercate alcune idee per riutilizzare i fiori appassiti, qui vi abbiamo parlato dei vasi per composizioni colorate e variopinte.

Forbici a battente: il modello di Wolf Garten

Queste cesoie sono adatte a spuntare arbusti fino a un diametro di 19 millimetri ma non sono l’ideale con circonferenze ben più spesse. Tuttavia la pesantezza non si sente sulle mani e i tagli sono netti e precisi se si rispettano le indicazioni date dal produttore. Utile anche il gancio per il blocco che consente di conservarle in sicurezza e sbloccarle con un clic. Tuttavia sono prive di ganci per appenderle, quindi vanno riposte obbligatoriamente su una superficie piana.

Si sale di prezzo con Felco

Leggera variazione di prezzo per il modello di Felco che consente di potare anche rami molto più robusti, per esempio quelli di ulivo. L’impugnatura è ergonomica e facile da maneggiare e il taglio risulta veloce. Il colore acceso dei manici è l’ideale per guidare la forbice anche quando la visibilità si perde tra le foglie. Da notare anche lo scarso peso dell’oggetto; un dettaglio che è utile per non stancare la mano.

Ultimo aggiornamento il 13 Giugno 2021 21:26

La proposta di Stocker

Il diametro per il taglio sale e arriva fino ai 3 centimetri, quindi è l’oggetto ideale per potare anche i rami più grossi. La dimensione tuttavia è pensata per mani medie e piccole quindi se cercate una dimensione maggiore, questa forbice  potrebbe risultare inadeguata per esercitare una presa soddisfacente. Per il resto non rimarrete delusi, l’impugnatura è confortevole e  coperta da materiale in plastica mentre il taglio a incudine è sufficientemente solido per alberi più impegnativi.

Ultimo aggiornamento il 13 Giugno 2021 21:26

Altri suggerimenti:

 

 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.