Il monitor perfetto per giocare al PC

monitor per gaming

Tra la dotazione perfetta per giocare ai videogame c’è anche un monitor con refresh rate alto e assenza di lag, come questi in elenco

Chi ama i videogiochi lo sa: la qualità che può donare un monitor pensato apposta per i videogame è ben al di sopra di quella resa possibile da un pannello standard, che può soddisfare le esigenze più comuni di studio e lavoro ma poco altro. I monitor da gaming sono oramai all’ordine del giorno e disponibili in varie misure e design, per andare incontro alle esigenze di molti, persino di chi ha poco spazio sulla scrivania.

Prima di scegliere questo o quel modello però, ci sono alcune cose da tenere presente. Il punto di partenza è la risoluzione, tra il 4K, che offre immagini più nitide ma frequenze di aggiornamento inferiori, e il 1080p, che favorisce la reattività rispetto alla risoluzione. Poi c’è l’eventuale supporto all’High Dynamic Range, meglio conosciuto come HDR un plus pure pure per i televisori, che restituisce colori migliori e luminosità ma ad un costo più elevato.

Parlando di pannello in sé, la questione oggi si riduce tra TN (twisted nematic) e IPS (in-plane switching). Il primo è più economico e con tempi di risposta migliori, mentre il secondo regala colori e contrasto più elevati a scapito dei tempi di risposta e di un budget maggiore. Inoltre, se il monitor supporta Nvidia G-Sync o AMD FreeSync, progettati per sincronizzare la GPU per frame rate più fluidi, allora si avrà il meglio disponibile su piazza.

Il miglior monitor da 24 pollici

Il Dell 24 S2417DG è uno dei migliori monitor da gioco a 1440p, anche nel rapporto qualità-prezzo. Il suo pannello supporta l’Nvidia G-Sync e copre il 123% dello spettro dei colori sRGB con una solida luminosità da 284 nits. È anche facile adattarlo alle proprie esigenze, potendolo ruotare fino alla modalità verticale.

Molto interessante l’impostazione RTS extra ricca, che rende i contorni blu e rossi attorno a ciascun personaggio più pronunciati, particolarmente utili nei giochi stealth, dove bisogna riconoscere tra nemici e ambienti. Il monitor offre diverse preimpostazioni, come FPS, RTS e modalità RPG, che cambiano colore e luminosità a seconda della scelta.

Il monitor per gli eSport

I suoi circa 300 euro valgono tutti. ViewSonic Elite XG240 è molto elegante con un buon livello di regolazione delle impostazioni. Bello il design, molto minimalista e che bada al sodo, ossia a quello che passa tra i pixel, non tra le cornici e stand. Le prestazioni generali sono buone, il pannello è veloce e mostra i dettagli di ogni schermata senza grossi problemi. Da il meglio di sé nei giochi veloci senza alcuno sfarfallio o lag evidenti. Forse pecca un po’ nella retroilluminazione se ci si trova in ambienti bui, ma è un po’ il limite dei pannelli TN. Dal momento che ha una vasta gamma di opzioni di stabilizzazione gamma, colore e nero, è possibili mitigare il problema, dedicandoci un po’ di tempo.

Ultimo aggiornamento il 25 Settembre 2021 6:40

Il migliore con FreeSync

Il miglior monitor FreeSync è l’Asus TUF VG27AQ. Ha una fantastica gestione del movimento grazie all’elevata frequenza di aggiornamento e ai bassi tempi di risposta. La risoluzione di 1440p restituisce un’ottima immagine sullo schermo da 27 pollici. Con il supporto della frequenza di aggiornamento variabile di FreeSync, che funziona bene con le schede grafiche Nvidia, si può ottenere un’esperienza di gioco senza intoppi.

Questo monitor ha un design simile ad altri della famiglia Asus, leggero e solido, molto stabile. Beneficia di un’ottima ergonomia visto che si può regolare in qualsiasi modo, con la rotazione in modalità verticale e la possibilità di montarlo su un supporto VESA, quelli a muro anche perché, con i suoi bordi sottili, favorisce una configurazione multi-monitor. Sfortunatamente, questo pannello ha uno scarso rapporto di contrasto e uniformità del nero, che sembrano grigi in una stanza buia. Manca una buona luminosità di picco e un’ampia gamma di colori, quindi sebbene l’HDR sia supportato non da la resa promessa.

Il migliore modello Oled

Una volta davanti ai 55 pollici Oled di Dell Alienware AW5520QF, beh, non c’è altro che possa restituire un’esperienza del genere. Possiamo davvero definirlo un monitor? Di certo, questa è la macchina perfetta per giocare, se il budget non è un problemi. I movimenti dei personaggi sono fluidi, veloci e privi di qualsiasi lacerazione sullo schermo.

Insieme allo splendido Oled 4K, c’è una frequenza di aggiornamento di 120 Hz, un tempo di risposta di 1 millisecondo e il supporto ad AMD FreeSync. L’Alienware AW5520QF ha anche un discreto set di altoparlanti incorporato, quindi siamo in grado di ascoltare tutte le atmosfere in gaming in modalità surround. Questo è il modello premium per chi non vuole limiti, nemmeno di spazio.

Il miglior monitor HDR

Il monitor da gioco curvo CHG70 di Samsung ha una diagonale da 32 pollici, risoluzione da 1440 p, FreeSync e copre un 154% dello spettro sRGB. I colori sono vibranti, comprese le sempre difficoltose tonalità in rosso e in blu. In modalità SDR, registra una media di 365 nits di luminosità nei test mentre in modalità HDR, le specifiche dicono che il monitor può arrivare fino a 600 nits. Inoltre, il display si trova su un supporto molto ergonomico in grado di adattarsi a qualsiasi angolazione possibile.

Altri suggerimenti

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.