Mi chiamo Francesco Totti e gli altri film dedicati al mondo del calcio

Francesco Totti
Vision Distribution

Mi chiamo Francesco Totti è uno dei migliori film dell’anno. Un documentario che si rivolge tanto agli appassionati del pallone quanto a chi non segue le partite. Ai romanisti ma anche a chi è pronto a scoprire il significato di vero campione.

Presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, Mi chiamo Francesco Totti arriva ora su Amazon Prime Video (a partire dal 16 novembre) e in Home Video, disponibile in DVD e Blu-Ray a partire dal 3 dicembre.

Diretto da Alex Infascelli, Mi chiamo Francesco Totti inizia nella notte che precede l’addio al calcio del capitano.  Totti ripercorre tutta la sua vita, come se la vedesse proiettata su uno schermo insieme agli spettatori. Le immagini e le emozioni scorrono tra momenti chiave della sua carriera, scene di vita personale e ricordi inediti. Un racconto intimo, in prima persona, dello sportivo e dell’uomo.

Guarda anche: Calciobalilla a casa tua, divertimento garantito

In occasione dell’uscita di Mi chiamo Francesco Totti, vi presentiamo cinque esempi di grandi film sul calcio:

Fuga per la vittoria (1981)

Quando si pensa a “cinema e calcio”, Fuga per la vittoria è il primo titolo che viene in mente. A cominciare, infatti, dalla splendida formazione della squadra degli Alleati, composta da Pelé (Brasile), Bobby Moore (Inghilterra), Osvaldo Ardiles (Argentina), Paul Van Himst (Belgio), Kazimiers Deyna (Polonia), Hallvar Thoresen (Norvegia), Mike Summerbee (Inghilterra), Co Prins (Olanda), Russell Osman (Inghilterra), John Wark (Scozia), Soren Lindsted (Danimarca) e Kevin O’ Callaghan (Irlanda). E due grandi attori: il capitano Michael Caine e il portiere interpretato da Sylvester Stallone. Tutti prigionieri in un campo tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale.

Un team di giocatori costretto ad affrontare sul campo la nazionale tedesca. Fino all’ultimo minuto e con tanto di arbitro corrotto.  Un film che esplora il coraggio nel momento in cui bisogna essere veri uomini. Memorabile il rigore finale della Germania con Stallone ultimo uomo chiamato a fermare la “catastrofe”.

Guarda anche: Calcetto o calcio a 5, che scarpe scegliere?

L’allenatore nel pallone (1984)

Decisamente il film più leggero di questa classifica. Eppure L’allenatore nel pallone è un classico italiano. Un cult. La vicenda della Longobarda allenata da Oronzo Canà (Lino Banfi), e salvata dalla retrocessione durante l’ultima partita di campionato, provoca infatti “dipendenza da commedia”.

Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2020 5:13

Calcio e commedia si uniscono e ci regalano un classico degli anni Ottanta.

Sognando Beckham (2002)

Il calcio femminile raccontato all’interno di una commedia romantica che affronta il tema della diversità. La protagonista di Sognando Beckham infatti è una bomber di una piccola squadra inglese: una ragazza indiana innamorata del suo allenatore britannico. Un amore che non viene approvato dalla famiglia di lei, determinata a rispettare le tradizioni della comunità indiana a Londra.

Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2020 5:13

Un film spassoso, memorabile e iconico: Keira Knightley giovanissima (17 anni all’epoca) in divisa calcistica è indimeticabile.

Guarda anche: Il meglio del cinema di arti marziali in sei film memorabili

Il mio amico Eric (2009)

Una splendida commedia sul potere del calcio. Il film di Ken Loach mette in scena la storia di un uomo che sta precipitando nella depressione, ma che riesce a curarsi parlando con il suo amico immaginario: Eric Cantona in scena nei panni di sé stesso.

Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2020 5:13

Il giocatore francese aiuta il protagonista a riprendere in mano la sua vita in una serie di sequenze di dialogo che sembrano sedute dallo psicologo. E che mescolano alla perfezione commedia ed emozioni più forti. Un grande film.

Guarda anche: Miniproiettore, le emozioni del cinema sul divano di casa

Il campione (2019)

Stefano Accorsi è uomo in crisi che improvvisamente si ritrova a fare da mentore a un ragazzo ribelle con un talento straordinario: quello di fare goal sul campo di calcio in Serie A. Il campione è ottimo cinema sul calcio, made in Italy.

Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2020 5:13

Il film di Leonardo D’Agostini miscela, infatti, dramma, azione e commedia all’interno del mondo del calcio. Accorsi ci regala una delle prove migliori della sua carriera:  un attore maturo che in questo film interpreta un personaggio non troppo lontano dal Robin Williams di Will Hunting – Genio ribelle.

Guarda il trailer di Mi chiamo Francesco Totti

Se ti piace il calcio ti consigliamo anche questi film: 

7,20€
disponibile
12 nuovo da 5,19€
1 usato da 6,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
7,99€
8,49
disponibile
14 nuovo da 7,99€
1 usato da 5,12€
Amazon.it
Spedizione gratuita
9,98€
15,00
disponibile
2 nuovo da 30,00€
4 usato da 8,00€
Amazon.it
5,90€
disponibile
14 nuovo da 5,90€
5 usato da 7,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2020 5:13
Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.