La merenda per scuola da preparare a casa

Un’indagine di Coldiretti spiega che per uno scolaro su tre la merenda quest’anno sarà preparata da genitori e nonni

Una recente indagine di Coldiretti spiega che per più di uno scolaro su tre (35%) la merenda quest’anno sarà preparata a casa da genitori e nonni con frutta, panini semplici e torte casalinghe che sorpassa l’acquisto di prodotti confezionati, (25%) o pizza, focaccia o cornetti freschi al negozio (7%). Un po’ come accadeva una volta, una tradizione mantenuta in alcuni borghi italiani. Nell’anno 2020, però, con le restrizioni di sicurezza dovute al Covid-19, si impone la necessità di mantenere le distanze sociali e ridurre al minimo i contatti esterni ed i rischi di contagio. Queste norme precauzionali favoriscono un grande ritorno al fai da te casalingo, che deve coniugare le esigenze di genitori e figli. Si tratta – sottolinea Coldiretti – di una svolta salutistica importante anche dal punto di vista nutrizionale, visto che la maggioranza del 54% dei bambini italiani faceva una merenda inadeguata con il consumo di alimenti con eccessiva densità calorica, secondo l’ultima indagine Okkio alla Salute. Senza dimenticare – conclude la Coldiretti – che in molti casi si coglie l’occasione per la riscoperta delle tradizioni e del legame con il territorio: dalla piadina ripiena della Romagna alle torte di verdure tipiche del centro Italia fino al classica pane e frittata.

La merenda più sana e facile è sicuramente rappresentata da frutta o verdura fresche: banane, mele, pere, uva o anche carote o pomodorini, da lavare e conservare in un sacchetto o in un barattolo di plastica (meglio evitare il vetro, per sicurezza). La frutta andrà lavata e tagliata in piccoli pezzi, per evitare di affidare coltellini ai bambini. Chi invece è attrezzato con una piccola borsa frigo, si potrà sbizzarrire con una fresca macedonia o yogurt. Il problema vero, però, è che non tutti i bambini amano frutta e verdura, ancor di meno apprezzano l’idea di portarle a scuola. In questo caso, si deve preparare un tipo di merenda più tradizionale: dal classico panino da imbottire a piacere, al pane con la marmellata,  dalle focacce salate preparate dalla mamma o dal papà, ai biscotti (ovviamente sempre meglio quelli fatti in casa), fino alle torte secche o alle crostate alla frutta.

Una volta deciso il menu della merenda, che dovrebbe variare ogni giorno, bisogna organizzarsi per tempo per comprare gli ingredienti e calcolare i tempi di realizzazione: la sera per la mattina o, svegliandosi con un po’ di anticipo, la mattina stessa, per evitare che alcuni prodotti risultino gommosi.

La borraccia personale

Importante avere anche il contenitore giusto e mettere sempre nello zaino una borraccia personale di acqua, facendo attenzione che sia di buona qualità e non abbia perdite, che potrebbero bagnare tutto il corredo scolastico che si trova nello zaino.

10,99€
11,99
disponibile
2 nuovo da 10,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
11,99€
12,99
disponibile
2 nuovo da 11,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Ottobre 2020 22:05

I porta snack lavabili

Pratici per le merende i porta snack riutilizzabili e facili da pulire. Senza BPA e realizzato per il 100% in poliestere con l’interno in poliuretani termoplastici, resistente alle macchie. È necessario pulire lo strato interno con un panno umido, dopo ogni uso, lasciando asciugare la borsa. 

Ultimo aggiornamento il 19 Ottobre 2020 22:05

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 19 Ottobre 2020 22:05

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.