Nella voce di Gabriella Ferri, il cuore della poesia di Roma

Credit

Gabriella Ferri, la voce di Roma, oggi avrebbe compiuto 77 anni. Consigli.it per #memorie ha deciso di ricordare questa grande artista accompagnandovi alla sua scoperta, o riscoperta. Nasce a Roma il 18 settembre 1942, nel rione Testaccio. La sua ambizione è diventare indossatrice, ma il destino le fa conoscere Luisa De Santis, con la quale diventa molto amica, al punto di formare il duo musicale “Luisa e Gabriella”. Vogliono far riscoprire al pubblico il folk romano. Già con i primi spettacoli e le prime canzoni, vengono notate da Walter Guertler, noto produttore dell’epoca, che offre loro un contratto. Esce, così, il loro primo 45 giri: “La società dei magnaccioni”, che diventa un inno dei giovani dell’epoca, grazie anche alla notorietà che Gabriella e Luisa ottoengono dopo la partecipazione a una trasmissione tv condotta da Mike Bongiorno. Ma il duo non è destinato a durare: Ferri, dopo lo scioglimento, inizia la carriera da solista, che la porta in giro per il mondo. Prima tappa il Canada. Ci approda grazie a uno spettacolo teatrale di musica popolare, per la regia di Aldo Trionfo, dividendo il palco con altri esponenti del folk italiano, tra i quali Caterina Bueno, Otello Profazio e l’attore Lino Toffolo. Nel 1966 torna a Roma, per diventare la cantante ufficiale del Bagaglino. È in questo periodo che conosce Piero Pintucci, che diventa suo stretto collaboratore musicale. Tra un tour e l’altro conosce il giovane diplomatico Giancarlo Riccio, che sposa il 20 giugno del 1967. Con lui si trasferisce a Kinshasa, ma la nostalgia per il canto porta la coppia a dividersi. Nel 1969, con Stevie Wonder, partecipa al suo primo, ed unico, Sanremo, con la canzone “Se tu ragazzo mio”. L’eliminazione arriva al primo turno. Nonostante questo, la canzone riscuote un grande successo, tanto da spingere la RCA a pubblicare, nel 1969, l’album “Gabriella Ferri”. Anche la televisione non tarda ad accorgersi di lei: conduce due varietà, firmati da Pier Francesco Pingitore e diretti dal grande Antonello Falqui. Il primo è “Dove sta Zazà” del 1973, la cui sigla finale “Sempre”, diventa un grande successo. Poi nel 1975 è la volta di “Mazzabubù”, dove è affiancata da un giovane Enrico Montesano e da Pippo Franco. Non manca un’esperienza anche sul grande schermo, con il film “Remo e Romolo-storia di due figli di una lupa”, in cui troviamo tra gli altri un esordiente Bombolo. Gli anni 80 si aprono con lo spettacolo di Falqui “Giochiamo al varieté”, e l’album “Gabriella”. La cantante si trasferisce negli USA, dove rimane fino al 1987, per rientrare in Italia e incidere la sigla del programma “Biberon”. Lascia le scene fino al 1996, quando torna a Sanremo per il premio Tenco, accompagnata dalla Piccola Orchestra Avion Travel. Memorabile la sua ultima apparizione in pubblico per un concerto a Villa Celimontana, nella capitale. Dopo l’album del 1997 “Ritorno al futuro”, si ritira dalle scene per motivi di salute. Riappare in tv solo nel 2002, prima con Pino Strabioli e poi a Buona Domenica. Gabriella Ferri muore il 3 aprile del 2004, dopo una brutta caduta. Ma non ci ha lasciato, perché di lei ci rimangono tante canzoni e momenti di spettacolo indimenticabili.

Le collection:

Un’Ora Con.. 

Raccolta con 14 titoli, in cui Gabriella Ferri reinterpreta brani della canzone tradizionale napoletana e romana. Malafemmina, Pè Lungotevere, ‘O Surdato ‘Nnamurato sono solo alcuni dei brani.

Un'Ora Con...
Un'Ora Con...
Prezzo: EUR 7,90


 

Gabriella Ferri the Collections 

Questa raccolta contiene 12 brani della tradizione romana come “Le mantellate”, “Barcarolo Romano” e tante altre, che rievocano, attraverso la voce di Gabriella Ferri, una Roma che non c’è più.

Gabriella Ferri the Collections 2009
Gabriella Ferri the Collections 2009
Prezzo: Vedi su Amazon.it


 

Remedios 

Raccolta di cover di famosi brani in spagnolo. Ormai diventato quasi raro da trovare, questo cd rappresenta benissimo la classe e la bravura della grande artista.

Remedios
Remedios
Prezzo: EUR 8,85


 

Per approfondire:

Gabriella Ferri sempre di Pino Strabioli

Questo testo nasce dalla lettura di appunti, fogli e poesie lasciati da Gabriella Ferri. Conservati e salvati dal marito Seva, da lui consegnati a Pino Strabioli, il quale ce li riconsegna in questa che possiamo considerare una autobiografia.

Gabriella Ferri sempre
Gabriella Ferri sempre
Prezzo: EUR 21,25
Stai risparmiando: EUR 3,75!


 

Gli hashtag di #memorie:

Dalla censura alla riscoperta: la storia di “Teorema” di Pasolini

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.

Altri consigli