Make up per selfie, come scegliere i trucchi giusti

Posto un selfie, dunque esisto. Sull’onda della selfie-mania, del nostro alter-ego virtuale da mostrare al meglio, l’industria del make up sta cambiando alcune linee di produzione mettendo a punto trucchi dedicati: i fondotinta rispondono alle condizioni delle fotocamere degli smartphone, i colori dei rossetti diventano più vividi per un effetto idratato e luminoso, i mascara sono studiati per dare il massimo del volume. Alcune case di cosmetici hanno istituzionalizzato tra i test la prova dell’iphone. È solo la punta di un iceberg fatto di una miriade di prodotti di bellezza pensati appositamente per un trucco immediatamente efficace ma destinato in alcuni casi a essere effimero: sul mercato si trovano bustine di microaghi intrisi di acido ialuronico per ottenere labbra più voluminose, ombretti in gel che aumentano la tridimensionalità in foto, correttori che hanno lo stesso effetto di una gomma da cancellare.

Basta seguire gli hashtag dedicati su Instagram per vedere quanto il flusso di questa tendenza sia inarrestabile.

Un selfie sui social è per sempre: meglio che sia perfetto

Alla bellezza ci teniamo, lo dicono anche i dati che segnano ad esempio un aumento in Italia del consumo di rossetto del 3,4 per cento. Ma come evitare di pagare un prezzo in salute? Scegliendo consapevolmente.  “Trucchi che contengano sostanze destinate a rendere la pelle più compatta e con colori sfumati possono provocare dermatiti irritative” mette in guardia Marcella Ribuffo dermatologa dell’Idi di Roma.

Per scegliere bisogna imparare a leggere bene l’etichetta, muovendosi tra una serie di sigle e nomi che all’inizio possono risultare inestricabili e incomprensibili. “I prodotti nati per aumentare la fotogenia possono contenere derivati dal silicone (hanno un’azione emolliente e sono occlusivi: creano un film impermeabile sulla pelle non permettendole di respirare), metalli pesanti, peg, talco, coloranti, profumi. Il consiglio è di farne un uso non continuativo” fa chiarezza la dermatologa. Belle sì, ma il tempo di un post. E dopo? Sulla pelle cosa rimarrà?

Abbiamo provato quattro prodotti

Il fondo-tinta che dà luce

{{title}}

Come ha raccontato il New York Times CoverGirl, azienda di cosmetici americana, ha introdotto la linea di fondotinta “Outlast Stay Luminos Foundation” testandola prima su iPhone. La ricerca è durata ben due anni e ha richiesto 43 aggiustamenti per arrivare alla versione definitiva, questo perchè nei fondotinta ogni sfumatura nasce dall’equilibrio tra quattro pigmenti, nero, bianco, giallo e rosso e tra durata da una parte e luminosità dall’altra. La resa in effetti è molto buona. Occhio però alla presenza di siliconici, peg, metalli pesanti.

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Il correttore che si fa in quattro

{{title}}

La collezione si compone di quattro matite correttive, ognuna pensata per nascondere una particolare imperfezione della pelle: verde, arancio, pesca e lavanda. Il verde per rossori e imperfezioni varie; l’arancio per le occhiaie e iper pigmentazione nella pelle più scura; pesca per occhiaie e macchie dovute all’iper pigmentazione nelle pelli più chiare; lavanda per coprire  toni giallastri. Si tratta di un trucco pratico da usare e con un buon effetto, basta individuare il colore più adatto alle proprie esigenze. Contiene alcuni siliconici, peg (fa da emulsionante), tanti metalli pesanti.

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Il mascara effetto ali di farfalla

{{title}}

Il nome di questo mascara descrive molto bene la funzione che si propone: dare così tanto volume alle ciglia da trasformarle in ali di farfalla, grazie anche a delle setole asimmetriche che  catturano e lavorano anche le ciglia più esterne. Contiene paraffina, un ingrediente che è necessario per dare volume. Nel caso dei mascara comunque il trucco non va a toccare direttamente la pelle. Quando se ne seleziona uno l’accortezza è di verificare che non contenga nickel che invece può essere assorbito. Non è presente in questo prodotto.

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Il rossetto con primer incluso

{{title}}

Questo prodotto della Clinique unisce rossetto matte e primer. L’effetto è piacevole, di estrema morbidezza. Scorre bene, si può fare a meno di una matina per delinearlo, e rimane sulle labbra a lungo. Non contiene profumo. Contiene dei siliconici, in questo caso sono gli ingredienti che garantiscono l’effetto del prodotto.  In generale, e non nello specifico di questo trucco, quando si sceglie un rossetto adatto a un autoscatto per i social si tende a privilegiare colori vividi e bisogna leggere in etichetta da cosa sono garantiti.

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo: