Macchie della pelle: le creme per ottenere un colorito omogeneo

ragazza che si mette una crema sul viso
Courtesy of©skynesher/iStock

Prevenire e attenuare: ecco i trattamenti che permettono di prendersi cura delle discromie cutanee

Nella lista degli inestetismi della pelle le macchie cutanee sono tra i primi posti. Difficili da nascondere, queste alterazioni cromatiche si manifestano prevalentemente sulle zone del corpo più esposte agli agenti esterni, come il viso. Per poter gestire il ‘nemico’ prima di tutto bisogna conoscerlo: cosa sono queste macchie brune che compaiono sulla pelle e perché si manifestano?

“Quando parliamo di macchie sul viso, nella maggioranza dei casi ci riferiamo a problemi di natura estetica. Queste si distinguono in due grandi gruppi: le ‘macchie lentigo solari’, di colore bruno-ocra causate da un’eccessiva esposizione al sole e dall’età avanzata e le ‘macchie del melasma’ che, invece, hanno una tonalità bruno-grigiastra e si distribuiscono su zigomi, naso, fronte, mento e labbro superiore. Tra le macchie estetiche, ma meno diffuse, ci sono anche quelle bianche che sono espressione della vitiligine e quelle di natura vascolare dovute alle disfunzioni del microcircolo”, spiega la dott.ssa Marina Fantato, dermatologa iscritta al portale Dottori.it.

I fattori scatenanti possono essere molteplici: “L’avanzare dell’età è una delle cause principali di questo genere di macchie, infatti, dai 40 anni aumenta la percentuale di chi sviluppa questo tipo di problema, ma non è l’unico fattore determinante. Possiamo piuttosto parlare di una concatenazione di cause: invecchiamento della pelle, esposizione al sole ma anche cosmetici profumati e farmaci come, ad esempio, antibiotici e antinfiammatori”, dice l’esperta.

Attraverso l’utilizzo di apposite creme è però possibile ridurre l’iperpigmentazione rendendo così l’incarnato più uniforme: “Esistono in commercio creme che possono minimizzare le macchie ma, perché siano efficaci, bisogna combinare due tipi di azioni: innanzitutto bisogna ‘aggredire’ la pelle con principi come l’acido cogico, la Vitamina C, l’arbutina o gli inibitori della tirosinasi che bloccano la produzione della melanina e di conseguenze anche della macchia. In secondo luogo è indispensabile l’uso di un ottimo fattore di protezione solare”.

Attenuare sì, ma è possibile anche prevenire la formazione delle macchie: “Tra i principi indiretti che si possono usare per prevenirne la formazione, abbiamo gli acidi glicolico, salicilico e retinoico che aiutano a eliminare gli accumuli di pigmento”, specifica la dott.ssa Fantato. L’eliminazione completa invece – come rimarca la dermatologa – è molto più difficile: “Dipende innanzitutto da quando si interviene perché, se il problema è in stato avanzato, è più difficile eliminarle esclusivamente con le creme. In questi casi è meglio usare laser o peeling chimici”.

Ecco alcune creme mirate da utilizzare per cercare di gestire le discromie cutanee. Prima di prendere ogni tipo di iniziativa, è preferibile sempre chiedere il parere a un esperto al fine di capire la natura del problema e individuare il trattamento più in linea con le proprie esigenze.

ISDIN – crema protettiva

Come si dice, prevenire è meglio che curare. Questa crema, a base di allantoina e acido ialuronico, assicura un’elevata protezione contro i raggi UVA/UVB: rappresenta dunque la soluzione ideale per scongiurare, soprattutto in caso di pelli altamente fotosensibili, la formazione di macchie cutanee, ma non solo. Si può utilizzare anche in caso di alterazioni della pigmentazione a seguito di trattamenti dermatologici o estetici. Il prodotto, caratterizzato da sua texture leggera, una volta applicato si assorbe rapidamente lasciando la pelle idratata ed elastica. Anche le rughe risulteranno attenuate.

BioNike – crema uniformante

Questa crema uniformante è particolarmente indicata, soprattutto in stagioni poco soleggiate, per trattare le macchie brune della pelle. Grazie ai filtri fotoprotettivi (SPF 15) e alla presenza di speciali attivi, riequilibra la produzione di melanina e, se utilizzata quotidianamente, è in grado di prevenire la comparsa di discromie nonché il peggioramento di quelle esistenti. Contribuisce inoltre a illuminare e uniformare l’incarnato.

Maria Galland – siero schiarente

Questo siero, grazie alla sua particolare formulazione a base di estratto di piselli, estratto di semi di moringa oleifera e di nasturzio, svolge un’azione schiarente. Va ad attenuare le macchie di pigmentazione, a uniformare l’incarnato nonché a proteggerlo dagli effetti degli agenti inquinanti. Applicazione dopo applicazione, il colorito della pelle risulterà più luminoso.

Altri suggerimenti:

31,90€
34,95
disponibile
14 nuovo da 27,95€
Amazon.it
22,40€
disponibile
12 nuovo da 22,40€
Amazon.it
Spedizione gratuita
8,90€
disponibile
3 nuovo da 8,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
24,73€
disponibile
12 nuovo da 24,73€
Amazon.it
Spedizione gratuita
23,96€
disponibile
13 nuovo da 20,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
19,48€
disponibile
5 nuovo da 14,32€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 23 Ottobre 2020 12:45

Leggi anche: Le migliori creme viso contro lo smog

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.