Lopapeysa, tutto sul maglione caldo e trendy che viene dall’Islanda

Donna che regge una pila di maglioni
iStock

Un capo, un patrimonio nazionale. Colore, stile e filati lo caratterizzano insieme a una crescente popolarità. Dall’acquisto della lana originale islandese passando per i modelli che si ispirano al design tradizionale, ecco come avvicinarsi alla maglia culto

Se la Scozia ha il kilt, l’Italia la coppola, l’Islanda invece conquista con il lopapeysa; un maglione morbido e iconico che con i suoi tessuti esprime una lunga tradizione di filati e usanze locali. Nel Paese nordico è un’istituzione fortemente instagrammabile e cresciuta in popolarità alla pari del posto da dove viene. Infatti proprio l’isola dell’Europa settentrionale è stata meta negli ultimi anni di un cospicuo flusso di turismo. Così chi ha avuto il piacere di visitare i fiordi e arrampicarsi su uno dei tanti vulcani attivi, ha per forza portato in valigia anche un po’ di vestiario caratteristico.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Janna (@lopapeysa_j)

Il maglione lopapeysa – si pronuncia luópa-peisa – è realizzato con la lana lopi, un filato che appartiene alle pecore islandesi. Si caratterizza per le numerose decorazioni sulla zona del collo e delle spalle che avvolgono la figura come un collare. Ma non è solo un fatto di apparenza; la lana islandese è idrofoba, non si bagna facilmente, risulta leggera e allo stesso tempo molto calda. Per ispirarsi al suo stile senza fare un viaggio in Islanda, ci sono diverse alternative: dall’acquisto dei filati lopi per realizzarlo con la propria manualità – qui per esempio vi abbiamo consigliato alcuni accessori per dedicarsi all’hobby – all’importazione di prodotti originali islandesi fino ai capi che si ispirano all’estetica nordica pur essendo realizzati in materiali più economici. Ecco alcune idee per voi.

 Lopapeysa: il modello di Tom Taylor

Maglione da donna che riproduce i classici motivi islandesi anche se il tessuto è in poliestere e non in lana. La taglia è comoda e i polsini a coste rendono il capo un po’ più femminile rispetto ai volumi morbidi del modello senza polsini. Una scelta da seguire se si vuole provare il capo prima di fare un acquisto maggiormente consistente dal punto di vista economico.

La lana Lopi per realizzare il vostro maglione

Il gomitolo è di Alafoss, una variante della lana lopi molto leggera e calda. Il colore è un blu scuro quindi per ricamare le classiche fantasie dovrete per forza accostarlo a un altro filato di colore diverso. Tuttavia se siete pratici di lavoro a maglia comprando la materia prima riuscirete a realizzare un prodotto originale con una spesa molto bassa.

Ultimo aggiornamento il 3 Agosto 2021 10:11

Il cardigan di Icewear

La variante con zip è pratica e comoda oltre a trasmettere un’idea di femminilità molto casual e disinvolta. Realizzato al 100% in lana islandese è un capo molto caldo che tuttavia ha bisogno di qualche cura in più durante il lavaggio. Va fatto solo a mano per preservare i tessuti, ricordatevelo.

Altri suggerimenti:

 

 

 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.