Origami per grandi e piccoli, cosa sapere sull’arte giapponese di piegare la carta

Origami di animali
©iStockphoto

L’arte di piegare la carta ha grandi potenzialità anche terapeutiche: scopriamo quali

L’arte di piegare la carta ha origini antiche ed affonda le radici in Cina. Fu qui che, sviluppando precedenti materiali per scrivere, venne scoperta la carta. Siamo intorno al 103 d.C. e probabilmente a qualche scrivano venne in mente di piegare la carta su cui stava lavorando. Ma l’origami vero e proprio, le creazioni di carta di cui si parla anche oggi, hanno come vera patria il Giappone.

Infatti la parola stessa Origami deriva dal giapponese Oru (piegare) e da Kami (carta). L’origami ha fatto  il suo ingresso nella cultura del Sol Levante intorno al IX secolo d.C. Era il periodo dei rituali religiosi nei templi Shinto. Ed è qui che apparvero le prime strisce di carta bianca piegate a metà, i go-hei, simboli della presenza di Dio. Anche durante le cerimonie nuziali era usanza attaccare delle farfalle di carta alle coppe di sakè con le quali gli sposi brindano alla felicità della loro unione. Queste farfalle di carta erano preparate dai parenti più stretti e questa tradizione resiste ancora oggi.

Dalle farfalle bene auguranti per gli sposi ai piccoli oggetti di uso comune e domestico è bastato poco. Aghi e rocchetti di filo, ad esempio, venivano riposti in piccoli contenitori di carta piegati secondo le necessità. Cosi come le erbe medicinali venivano conservate in cofanetti realizzati in carta. Ecco nascere l’arte dell’origami spontaneamente. Grandi protagonisti sono i bambini, che possono realizzare da soli i propri giochi proprio perché quest’arte viene insegnata loro già dalla tenera età. Una curiosità a cui probabilmente non in tanti pensano, ma basta sapere i che primi aquiloni nacquero proprio come origami volanti. Se l’elmetto samurai è tra le creazioni più emblematiche dei maschietti, le femminucce realizzano motivi ornamentali per la casa. Costruire un origami ha grandi potenzialità pedagogiche per la crescita e l’educazione del bambino.

Ne prese coscienza l’illustre pedagogo tedesco Friedrich Froebel, che operò fino alla metà dell’Ottocento. Studiando l’arte di piegare la carta si rese conto come questa fosse un’attività creativa in grado di accrescere lo sviluppo psichico e manuale del bambino. Considerando anche come si possano costruire le figure della geometria di base. In Europa la prima figura in carta apparve nel 1860 grazie ad un prestigiatore giapponese che meravigliò il pubblico esibendo l’origami di una gru mobile. Oggi l’arte dell’origami giapponese dimostra come dai materiali più semplici possano nascere le cose più belle. Creando vere e proprie sculture di carta colorate si incarna uno dei concetti più amati della filosofia orientale: nulla è fisso, tutto si trasforma.

Tra i vantaggi dell’origami si segnala l’indiscusso potere terapeutico. Piegando per un periodo di tempo abbastanza prolungato e senza alcuna fretta, si raggiunge uno stato di forte rilassamento con riduzione della frequenza cardiaca e respiratoria. Si allontanano stress ed ansia. Non richiede l’uso di attrezzi o altri materiali oltre la carta, non sporca e può essere praticato ovunque. Tutti possono imparare, a qualunque età. Stimola l’impegno, la concentrazione, la precisione e lo sviluppo della creatività. Basta davvero poco per ottenere risultati sorprendenti.

Ecco i cartoncini che puoi acquistare online.

400 fogli di carta per origami in 10 colori e double face

Come l’origami parte da un foglio di carta quadrato e, in base a come lo si piega, può prendere forme diverse, allo stesso modo di un evento si possono trovare diverse chiavi di lettura. La carta più utilizzata e consigliata ai principianti è la classica carta per fotocopie, alla portata di tutte le tasche. Ma vanno bene anche i comuni fogli di quaderni, la carta da pacco e la carta per stampare. Tutti questi tipi di carta devono comunque avere dei requisiti fondamentali, ovvero essere fogli leggeri di spessore, lisci e resistenti alle molteplici pieghe che verranno fatte. Questo set da 400 fogli è diviso in 10 colori: rosso, arancione, giallo, giallo chiaro, rosa, viola chiaro, celeste, blu, verde chiaro, viola.

100 fogli di carta per origami

Carta per origami tagliata con precisione in quadrati di 150 mm a due tonalità, dieci colori Pantone e combinazioni di colori Pantone appositamente selezionati. Ideali per essere utilizzati nell’arte di piegatura della carta, sono presentati in un’originale scatola per origami piegata a mano a forma di spirale. Non guasta sapere che per realizzare questo prodotto sono stati usati esclusivamente colori ecologici a base vegetale. Questa confezione è riciclabile e rapidamente biodegradabile.

60 cartoncini decorati + 1 foglio di adesivi

Cartoncini Decorati per Origami 20 x 20. Sono 60 fogli quadrati più 1 foglio di adesivi per la decorazione degli origami. Gli adesivi comprendono diverse tipologie di occhi, di varie forme, colori e dimensioni. La carta ha una buona resistenza e non può essere strappata facilmente. È arricciata ai bordi,  priva di odori particolari e sostanze nocive o tossiche per l’uomo o l’ambiente con colori che durano a lungo. Prodotto molto valido sopratutto se si è alle prese con i primi lavoretti dell’arte dell’origami a cui si vuole dare anche il tocco delle figure geometriche.


Altri suggerimenti:

Il grande libro dell'origami
9,50€
10,00€
disponibile
30 new from 9,50€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 14 Aprile 2021 22:04


Leggi anche:

Come creare origami, dedicato ai bambini

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.