Mai più a secco di energia grazie alla “Potenza Solare” ed altri gadget “furbi”

iStock

Smartphone, tablet, computer e quant’altro si possono ricaricare in mobilità, anche su un isola deserta o in cima ad una montagna, con i power bank e con la potenza del sole. Ecco i migliori power bank solari e pannelli solari compatti del 2021

Con l’arrivo della primavera aumentano le occasioni per trascorrere del tempo all’aria aperta, ma stando fuori diminuiscono  le possibilità di ricaricare i dispositivi mobili, smartphone, tablet, computer portatili, sempre più parte irrinunciabile della nostra vita digitale.

Negli ultimi anni si sono diffusi enormemente i power bank, batterie esterne con porte USB, in grado di caricare uno o più device. Per quanto possano essere capaci, anche loro non sono inesauribili, e senza elettricità cosa si fa? Molti sono dotati di un pannello fotovoltaico che copre uno dei lati. Essendo però la superficie a disposizione limitata, la ricarica fornita è assai relativa: diverse ore di esposizione al sole regalano solo pochissimi watt e quindi sono soluzioni da utilizzare più che altro in situazioni di emergenza, quando anche effettuare una telefonata di pochi secondi può essere un salvavita.

Se invece cerchiamo delle soluzioni concrete, sul mercato troviamo pannelli pieghevoli e power bank per tutte le necessità, ma non solo, anche strumenti che sfruttano altri tipi di energia. In questo primo articolo parleremo di power bank solari e di pannelli solari pieghevoli di medie dimensioni. Nel secondo vedremo invece dei power bank in grado di sostituire piccoli gruppi elettrogeni e i pannelli solari per ricaricarli, e nel terzo delle soluzioni ancora più alternative e divertenti, per sfruttare gli altri tipi di energia rinnovabile.

Per quanto riguarda i prodotti di questo articolo, tutti hanno porte USB standard, che permettono pertanto di utilizzarli con qualsiasi smartphone o tablet. Sono quindi compatibili con Apple, iPhone, iPad, Lg, Huawei, Samsung, Xiaomi, Motorola, etc. Per tutelare singole incompatibilità abbiamo volutamente scelto solo prodotti con una buona flessibilità in caso di reso.

 

Il migliore powerbank solare di qualità: OUTXE da 10.000, 20.000 e 25000 mAh con ricarica wireless

Sulla carta ci sono prodotti che possono sembrare simili a questo powerbank solare, ma che si possono trovare ad un costo più accessibile. La nostra politica è però di sconsigliare acquisti di prodotti elettronici di scarsa qualità che dopo pochi utilizzi diventano rifiuti, penalizzando il nostro portafogli e l’ambiente che ci circonda. Come migliore powerbank solare abbiamo scelto questo modello di OUTXE, non solo perché è costruito con cura, ma soprattutto perché è l’unico che dispone di un pannello solare di una potenza discreta,  1,8W per il modello da 10000 mAh e 2W per i “fratelli maggiori”. Per una ricarica solare completa del modello da 10000 mAh sono necessarie 35 ore, che possono sembrare tante, ma molto meno dei concorrenti più economici che richiedono settimane! Molto più rapida la ricarica a corrente, che si può effettuare in circa 5 ore con un caricabatterie da 10W (5v a 2A). I 10000 mAh di capacità sono sufficienti per caricare circa tre smartphone di fascia alta come Samsung S9/S10, Apple iPhoneX o un tablet.  La costruzione è di buon livello ed il rivestimento gommato, con i quattro bumper agli angoli, a proteggere da piccoli urti e cadute. Interessante la certificazione IP67, che lo rende, quando i tappi delle porte USB sono ben chiusi, impermeabile all’acqua, anche all’immersione completa, fino ad un metro di profondità, per un’ora.

Le dimensioni ed il peso sono più o meno quelli di due smartphone da 6 pollici sovrapposti, quindi il power bank è assolutamente trasportabile, grazie anche al moschettone e al cordoncino forniti in dotazione, utili per agganciare il power bank all’esterno di uno zaino e consentire la ricarica solare anche mentre si cammina. In uscita sulle due porte USB è supportata una scarica massima di 3 ampere, con un massimo però di 2,4 per ogni porta (es. 2,4 + 0,6 ampere, 3 totali), quanto basta per caricare velocemente un telefono e un secondo in modalità standard.  Funzionale la torcia inclusa, con tre modalità di funzionamento, normale, debole ed intermittente. Infine, nella dotazione di serie fanno parte, oltre al cavetto micro USB per la ricarica.  Un piccolo consiglio: data la presenza interna di batterie al litio, analoghe a quelle degli smartphone, durante la ricarica solare, bisogna evitare luoghi troppo caldi, come l’interno di un’autovettura esposta al sole estivo.

Oltre al modello da 10000 mAh, disponibile con finiture nere o rosse, OUTXE propone anche dei modelli di capacità maggiore, che hanno anche un pannello solare leggermente più potente, da 2W, e maggiore versatilità in uscita della corrente, con il supporto del Quick Charge fino a 18W (9V a 2A). In ricarica invece, si possono collegare simultaneamente due caricabatterie, micro USB e USB Type C, per poter fare una carica completa in meno di una notte (6 ore sul 24000 mAh, 7 ore sul 20000 mAh).

Pro: pannello solare da 2W, dual input, Quick Charge da 18W, USB e USB-C, Wireless Qi

Contro: costo superiore rispetto a modelli meno tecnologici

Il migliore Powerbank solare “grande”: da 25.000 mAh con pannello fotovoltaico da 5 watt

{{title}}

Questo power bank dalla grande capacità di Addtop, ripropone quanto di buono abbiamo visto negli OUTXE, inclusa l’impermeabilità, ma dispone di una caratteristica aggiuntiva, ovvero il pannello fotovoltaico pieghevole, che una volta aperto, offre al sole una superficie più estesa e quindi assicurare una potenza di ricarica maggiore, che raggiunge i 5W. Quando non occorre, il pannello si ripiega e scompare nella sagoma del power bank. Vista la notevole dimensione delle batterie, 25.000 mAh o 92,5 watt, a seconda dell’unità di misura, sono comunque necessarie molte ore di esposizione per una ricarica completa, ma 5 watt sono un valore non più da emergenza, ma da sfruttamento effettivo della potenza solare.

Pro: impermeabile, pannello pieghevole da 5w di potenza

Contro: batteria e pannello “importanti”, portano il peso a circa 600 grammi

Il miglior pannello solare per ricaricare cellulari, smartphone, tablet e power bank

{{title}}

Dopo aver visto dei power bank con pannelli solari incorporati, vediamo una soluzione diversa, un pannello solare indipendente, non dotato di batterie. Big Blue è provvisto infatti solo di due uscite USB a cui collegare i dispositivi; è realizzato in tessuto robusto, con quattro occhielli agli angoli per poterlo agganciare agevolmente ad uno zaino o qualsiasi altro supporto. E’ impermeabile, quindi possiamo lasciarlo all’aperto anche in caso di pioggia leggera, facendo attenzione ovviamente alle immersioni totali, e soprattutto agli oggetti collegati. Il motivo per cui lo abbiamo scelto, rispetto a modelli simili, è la presenza dell’amperometro integrato, che indica la quantità di energia che sta producendo. Questo strumento ci permette di capire se il pannello funziona e capire come orientarlo per farlo rendere al meglio. La potenza massima di ricarica dichiarata è di 28 watt con elementi in grado di convertire fino al 23% della luce solare in elettricità. Ogni porta USB può supportare 5 volt e 2 ampere, per un totale reale di 20 watt, quanto basterebbe per ricaricare, simultaneamente, non solo due telefoni, ma anche tablet o dispositivi che necessitano di carica sostenuta. Tuttavia consigliamo vivamente di accoppiarlo ad uno o due power bank. La luce solare non è sempre costante, e di conseguenza, anche l’uscita dalle porte di questo dispositivo potrebbe fluttuare. I power bank, soprattutto quelli di qualità, sono meno suscettibili alle variazioni della corrente e soprattutto sono anche meno costosi da sostituire rispetto a qualsiasi smartphone, tablet o fotocamera in caso di danneggiamento delle batterie.

Pro: i 28 watt di potenza sono decisamente interessanti, amperometro integrato

Contro: il colore nero del tessuto fa scaldare troppo il contenuto della tasca protettiva dove andrebbero messi smartphone, tablet o power bank

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 17 Settembre 2021 12:19

Leggi anche:

Quando il gioco si fa duro i caricabatterie solari diventano ‘superpotenti’

Un bel regalo per i papà, i migliori smartphone waterproof sotto i 300 Euro

Il bluetooth in auto, un alleato per una guida senza distrazioni

 

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.