Essiccatore alimentare: come conservare i cibi in modo sano

essiccatore alimentare

Scopriamo cos’è e come funziona un essiccatore alimentare domestico e come scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze. 

L’essiccazione è un metodo di conservazione dei cibi che si utilizza da sempre, ma oggi è praticabile con molta più facilita e sicurezza grazie agli essiccatori domestici. Una volta infatti i cibi venivano lasciati essiccare all’aria, col rischio che fossero rovinati da contaminazioni, polvere e il contatto con insetti o animali. Bisognava inoltre che il tempo fosse dalla nostra parte: difficile disidratare degli alimenti in una giornata piovosa e umida!

I vantaggi di un essiccatore alimentare domestico

  • Si possono disidratare molti tipi di alimenti per conservarli a lungo e usarli per preparazioni e ricette nei mesi successivi. Questo riduce gli sprechi e aumenta la sostenibilità.
  • Le sostanze nutritive e le proprietà degli alimenti (odore, sapore) restano quasi inalterate: questo perché l’essiccazione non porta i cibi ad alte temperature (come altri metodi conservativi, ad esempio la bollitura) e quindi non ne altera la struttura
  • Per mantenere i cibi essiccati non c’è bisogno di aggiungere sostanze conservanti come olio, alcol, zucchero o additivi chimici
  • È un metodo economico: il costo di un essiccatore non è elevato (di solito è compreso tra 50 e 200 euro) e inoltre consente un risparmio rispetto all’acquisto di alimenti secchi già pronti
  • Eliminando l’acqua, gli alimenti sono protetti da batteri, muffe e funghi
  • È alla portata di tutti: facile e intuitivo da usare e semplice da pulire

Come funziona un essiccatore

La struttura base di un essiccatore domestico è più o meno sempre la stessa: una serie di cassetti estraibili all’interno dei quali si inseriscono gli alimenti.
All’accensione, il motore raggiunge una temperatura sufficiente (mantenuta costante e omogenea da ventole) e l’aria inizia a passare nei cassetti, disidratando gli alimenti e spingendo fuori l’umidità. Gli alimenti disidratati vanno conservati in contenitori ermetici di vetro o di plastica, possibilmente in un luogo asciutto, fresco e buio.
I cibi possono poi essere reidratati o consumati secchi.

 

Tipologie di essiccatori alimentari

A secondo del verso in cui si muove il flusso d’aria possiamo distinguere due tipi di essiccatori: verticale e orizzontale.
Ti spieghiamo perché dovresti preferire quelli orizzontali:

  1. Nell’essiccatore verticale l’aria passa dai vassoi più bassi a quelli più alti e in questo passaggio si carica di umidità nei livelli inferiori, arrivando a quelli più alti non perfettamente secca. L’essiccazione è quindi meno omogenea: a questo problema si può ovviare invertendo l’ordine dei cestelli durante il processo, spostando i livelli inferiori più in alto.
    Nell’essiccatore orizzontale l’aria arriva in modo omogeneo a tutti gli alimenti e quindi il processo risulta più uniforme – e più veloce.
  2. Nell’essiccatore verticale la circolazione dell’aria può essere limitata dal modo in cui sono disposti gli alimenti. In quello orizzontale invece gli alimenti posso essere disposti sfruttando tutta la superficie dei cestelli e si possono disidratare anche alimenti semiliquidi (es: marmellate o puree) adagiandoli su carta alimentare.
    Nell’essiccatore orizzontale si possono disporre nei ripiani alimenti molto differenti tra loro, senza il rischio che odori e sapori si contaminino a vicendafrutta essiccata

Quali alimenti si possono essiccare?

  • Verdura
  • Frutta
  • Erbe aromatiche
  • Carne
  • Pesce
  • Funghi
  • Pasta fresca
  • Fiori

Come scegliere l’essiccatore giusto

Nella scelta di un essiccatore alimentare, è opportuno considerare i seguenti fattori:

  • Dimensioni e peso
    Direttamente proporzionali alla capacità, sono un fattore fondamentale. Valuta la grandezza del modello (capacità, espressa in kg e numero dei ripiani) in base alla quantità di alimenti che prevedi di essiccare e allo spazio nel quale andrà collocato l’elettrodomestico. Controlla anche il suo peso, perché nel caso tu debba spostarlo spesso meglio scegliere un modello compatto e maneggevole.
  • Potenza
    Non è necessario che l’essiccatore raggiunga temperature elevate. Per ottenere un processo il più simile possibile all’essiccazione naturale è bene impostare la macchina a temperature basse (massimo 60°), oltre al fatto che una macchina funzionale non ha necessità di salire sopra i 70° (se escludiamo carne e pesce). Di solito a una maggiore potenza corrisponde un controllo della temperatura più preciso. In linea di massima un essiccatore più potente è consigliabile per chi ne fa un uso intensivo, mentre per un utilizzo saltuario un modello economico è più che sufficiente. 
  • Materiali
    Verifica che il prodotto che stai per acquistare sia sicuro: tutti i materiali che saranno a contatto con gli alimenti devono essere certificati.
  • Struttura
    Alcuni modelli hanno i ripiani estraibili e consentono quindi di essiccare alimenti più ingombranti: ci sono anche essiccatori che permettono di regolare l’ampiezza delle maglie dei vari ripiani. Il fatto di poter estrarre i cestelli rende anche più agevole la pulizia dell’elettrodomestico. Certi essiccatori dispongono di una vaschetta per la raccolta del grasso – che si rivela fondamentale per essiccare la carne.
  • Funzionalità e comandi
    Ci sono funzioni aggiuntive che possono rendere ancora più comodo essiccare i cibi in casa: un timer, un avviso sonoro al termine del programma, la funzione di autospegnimento, la possibilità di impostare la temperatura, la capacità dell’essiccatore di rilevare le proprietà dei cibi inseriti e impostare temperatura e tempi di conseguenza.

I migliori essiccatori: la nostra top 3

Qui di seguito ti consigliamo alcuni essiccatori domestici che vale la pena di acquistare.

Tutti i prodotti presenti in questo articolo sono stati selezionati dalla redazione in modo accurato: nella scelta valutiamo la qualità del prodotto, il prezzo e le recensioni dei clienti.
Ci affidiamo solo a venditori autorizzati premium che effettuano la spedizione gratuita.
Gli acquisti sono coperti dalla Garanzia cliente eBay, che ti assicura un rimborso veloce in caso di reso del prodotto. Ti ricordiamo infine che acquistare su eBay è semplice e puoi farlo senza registrarti al sito.

 

Tauro Biosec Domus B5

Questo è un modello a flusso d’aria orizzontale, 100% made in Italy. I 5 cestelli hanno la certificazione di materiale plastico per alimenti “BPA free” BPA (cioè privi di bisfenolo) e si possono lavare in lavastoviglie. Ogni ripiano è rimovibile, il che permette di collocare alimenti più ingombranti. Piccolo e di forma rettangolare, è molto comodo perché permette di collocarlo anche in spazi ristretti.  La potenza massima è di 550W. Ha 12 programmi automatici e un timer.

Severin OD 2940

Ha 5 ripiani (dal diametro di 31 cm) che si possono estrarre e usare separatamente. Ogni disco è regolabile in altezza e facilmente lavabile. La potenza del motore è di 250 Watt e la temperatura non si può regolare.

Ostba

Ha diverse funzioni utili come il timer e la regolazione della temperatura. Ha dimensioni compatte e 5 ripiani regolabili in altezza. Lo svantaggio? Ha i limiti di un modello a flusso d’aria verticale.

Altri modelli che ti consigliamo:

 

Potresti leggere: 
L’arte di essiccare: apprenderla e sfruttarla al meglio con i libri giusti

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.