Deodorante piedi, la sicurezza di essere sempre ok

ragazza che sente un cattivo odore
iStock

I prodotti per mantenere i piedi freschi e asciutti anche dopo una lunga giornata

Avere dei piedi maleodoranti rappresenta un inconveniente tanto comune quanto sgradevole che può colpire chiunque, a prescindere dall’età, in qualsiasi momento dell’anno. Quali le possibile cause che incidono sulla produzione di sgradevoli odori? “Tralasciando i casi episodici – che possono dipendere da calzature di qualità scadente o fatti accidentali – soffermiamoci sui casi cronici e perduranti. Il cattivo odore dei piedi – definito ‘bromidosi plantare’ – dipende da una iperproduzione di sudore (che può essere di due tipi: idiopatica cioé con cause poco conosciute o secondaria, ovvero causata da patologie sistemiche – assunzioni di medicinali, stress, ansia, etc.) che crea un habitat favorevole alla proliferazione di alcuni batteri che metabolizzano la cheratina e provocano l’esalazione di ammine e acidi grassi. I batteri che causano questo fenomeno sono essenzialmente tre: il Brevibacterium, il Propionibacteria e lo Staphylococcus epidermidis”, spiega il Dott. Bruno Perciavalle, podologo della piattaforma MioDottore.

Indubbiamente si tratta di un problema che mette a disagio coloro che ne soffrono: prevenirlo è possibile, è però necessario prestare massima attenzione alla propria igiene personale: “L’operazione più importante è il lavaggio quotidiano dei piedi, magari anche ripetuto più volte nel corso della giornata. Come? Ad esempio effettuando dei pediluvi con l’aggiunta di un cucchiaio di sale o bicarbonato per ogni litro d’acqua e, come detergente, si possono usare prodotti a base di acido undecilenico oppure uno shampoo per capelli grassi. Inoltre è possibile utilizzare l’allume di rocca (deodorante e antisettico naturale) stronfinandolo su tutto il piede. Attenzione anche a cosa si indossa, meglio prediligere calzini di filo di cotone ricordandosi di aggiungere all’interno – così come nelle calzature (occhio alla scelta) – un pizzico di bicarbonato”, suggerisce l’esperto.

Stando a quanto evidenzia il podologo, non esiste una cura farmacologica contro il cattivo odore tuttavia, al fine di assicurarsi una piacevole sensazione di freschezza, è possibile ricorrere a dei deodoranti per piedi. Tanti i prodotti in commercio: quale la differenza tra le varie formulazioni (crema, gel, spray e polvere)? “La differenza tra loro è nella capacità di penetrazione e di rilascio del principio attivo. La più efficace è probabilmente la crema, poi gel, polvere e spray, anche se è quasi sempre consigliato l’abbinamento della polvere con uno degli altri prodotti. L’uso deve essere quotidiano. Tra i principi attivi più usati e validi ci sono lo zinco ricinoleato e il cloruro di alluminio, gli eccipienti cambiano in abbinamento al prodotto, ma sono sempre rinfrescanti e/o antiossidanti”, rivela il podologo.

Come fare la scelta giusta? “Tutto dipende dall’intensità del fenomeno: la crema è sicuramente la più efficace per capacità penetrativa ed è la più ricca di principio attivo. Il gel, a base d’acqua, è più rinfrescante e più facile da far assorbire ma è meno ricco di principio attivo. Lo spray è invece il prodotto meno efficace e va usato per i casi di minore intensità. Infine la polvere, il prodotto più usato sia perché va in abbinamento con gli altri preparati, sia perché è si addice anche a chi porta plantari o scarpe anti-infortunistiche, agli sportivi o a chi lavora in piedi. Sconsigliato invece l’uso del classico borotalco che, oltre a impedire la corretta secrezione del sudore, diventa una poltiglia umida che si accumula negli spazi interdigitali. Le polveri devono essere assorbenti e batteriostatiche e quindi sono a base di ossido di zinco e acido undecilenico”, conclude il Dott. Perciavalle. Ecco una selezione di deodoranti per piedi da provare per sentirsi a proprio agio da mattina a sera.

Dr. Ciccarelli – polvere deodorante

In caso di eccessiva sudorazione, a garantire il benessere dei piedi ci pensa questo deodorante in polvere appartenente alla linea Dottor Ciccarelli ‘Igiene Piede’. Grazie al potere disinfettante e rinfrescante dell’olio essenziale di Timo, ingrediente protagonista, previene e assorbe il cattivo odore oltre a regolare la traspirazione della pelle. La promessa? Mantenere i piedi freschi e asciutti dal mattino alla sera.

Scholl – deodorante spray

A volte togliersi le scarpe, soprattutto se si è in compagnia, può creare disagio. A scongiurare ogni imbarazzo ci pensa questo deodorante spray proposto da Scholl che, grazie alla sua azione anti-traspirante, permette ai piedi di respirare: è infatti in grado di mantenerli freschi e asciutti per 24 ore neutralizzando i cattivi odori. Piacevole e delicata la sua fragranza.

Podovis – crema deodorante

Questo deodorante in crema – da applicare quotidianamente sulla pelle pulita e asciutta – assicura ai piedi una piacevole sensazione di freschezza per ben 48 ore. I meriti vanno alla sua particolare formulazione priva di parabeni e siliconi e arricchita con allume di potassio, estratto di bamboo – anti-batterico naturale dalle proprietà rinfrescanti e lenitive – e alga rossa hawaiana, in grado di regolare la sudorazione del piedi prevenendo la formazione di cattivi odori.

Altri suggerimenti:

Leggi anche:

Foot mask, come avere piedi di fata

Cura dei piedi, gli strumenti indispensabili per la pedicure

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.