Cuscino propriocettivo, come allenare l’equilibrio

Cuscino propriocettivo
Courtesy of©OlgaMiltsova/iStock

Questo strumento si può utilizzare come cuscino per favorire il benessere della schiena ma anche durante l’allenamento per migliorare stabilità e coordinazione

Complice uno stile di vita sedentario e l’assunzione di posture scorrette, ci si può ritrovare a fare i conti con problemi alla schiena. Anche chi pratica sport, in realtà, può andare incontro a complicazioni. Esistono però esercizi specifici che, con l’ausilio di appositi supporti, permettono di ritrovare il benessere. Come ad esempio il cuscino propriocettivo: “Si tratta di un cuscino, costituito da un materiale più o meno morbido, utilizzato in fisioterapia per generare instabilità a scopo terapeutico”, spiega il Dott. Luca Sgalla, fisioterapista iscritto a MioDottore. La situazione di sbilanciamento derivata dall’instabilità di questo strumento permette di riattivare (e rinforzare) la muscolatura e recuperare prontamente l’equilibrio. La pratica consente di rieducare i riflessi e migliorare la coordinazione così come la postura.

Il cuscino propriocettivo può risultare utile in diverse situazioni: “Aiuta chiunque abbia necessità di integrare un fine controllo motorio nel proprio programma di esercizi, sia in caso di patologia neurologica, ortopedica, post traumatica o di semplice esercizio funzionale. Viene usato in qualunque problematica sia necessario ristabilire equilibrio, rendendo possibile un notevole aumento di difficoltà nell’esercizio terapeutico e quindi un maggior coinvolgimento di aree motorie deputate al controllo dei muscoli e all’equilibrio.

Si pensi ad esempio a un trauma alla caviglia causato da un dissestamento del terreno. Fra le componenti che hanno causato il trauma vi è l’incapacità del corpo di controllare la caviglia e il piede in una situazione di elevata instabilità. Grazie al cuscino propriocettivo è possibile riprodurre quella situazione di instabilità in fase riabilitativa così da renderci capaci di far fronte a una situazione simile nella vita quotidiana”, afferma il Dott. Sgalla.

Training casalingo: gli esercizi

Anche in casa è possibile effettuare un mini-training avvalendosi di questo strumento. Quali esercizi è possibile eseguire? “Principalmente il cuscino propriocettivo viene usato a contatto con il piede (per migliorare il controllo dell’arto inferiore), con la mano (per migliorare il controllo della spalla) e ancora con i glutei (per migliorare il controllo del tronco)”, precisa l’esperto.

Tanti i benefici ma, ovviamente, è necessario utilizzarlo in maniera responsabile. “È un ausilio adatto a qualunque situazione, a patto che venga utilizzato dopo un training adeguato da parte di una figura esperta, così da capire fin dove ci si può spingere in base alla specifica condizione della persona”, conclude il fisioterapista. Ecco una serie di cuscini da prendere in considerazione.

Bodymate – cuscino propriocettivo dalla superficie liscia

Leggero ma al tempo stesso robusto: questo cuscino in PVC, caratterizzato da una superficie liscia, è decisamente un attrezzo multifunzionale. Può essere utilizzato tanto dai principianti quanto dagli esperti durante l’allenamento per rafforzare la muscolatura e migliorare equilibrio e postura. La confezione include una pompa a siringa così da gonfiarlo in base alle proprie necessità.

Lomos – cuscino propriocettivo ergonomico

Comodo e resistente: questo cuscino in PVC, caratterizzato da una superficie ricoperta da punte arrotondate, permette di allenare diversi gruppi muscolari e lavorare su stabilità ed equilibrio. Il prodotto viene venduto con l’apposita pompa che permette di gonfiarlo rapidamente e facilmente. Oltre ad essere utilizzato a terra per effettuare esercizi di balance training, è possibile posizionarlo sulla sedia della scrivania per assumere una corretta postura.

AmazonBasics – cuscino propriocettivo già gonfiato

Questo robusto cuscino in PVC, disponibile in quattro colori, è venduto già gonfiato ma è dotato comunque dell’apposita pompa per modificare il livello di difficoltà degli esercizi. Il prodotto è ideale tanto in ufficio quanto in casa per ritrovare il benessere durante il lavoro (o lo studio). E ancora è utile come supporto durante il recupero post-infortunio. Permette di migliorare stabilità, coordinazione e postura.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 22 Ottobre 2021 3:28

Leggi anche:

Ginnastica da scrivania, accessori per fare movimento anche da seduti

Balance trainer, un unico accessorio per allenare l’equilibrio e rafforzare i muscoli

Rafforzare i muscoli anche a casa: dieci manubri per l’allenamento perfetto

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.