Crema spalmabile che bontà, e non solo al cioccolato

Crema spalmabile
©iStockphoto

Non solo le classiche versioni alle nocciole e al cioccolato, ma tanti diversi tipi di bontà a deliziare il palato.

Dici crema spalmabile e viene subito in mente l’inimitabile Nutella, vanto tutto italiano conosciuto a livello mondiale. Non in molti sanno che il gianduia, il gustoso preparato a base di cacao e nocciole, è nato come alternativa al cioccolato nei tempi in cui questo era troppo costoso e anche difficile da reperire. Siamo agli inizi dell’Ottocento e si pensò cosi di sfruttare come materia prima le nocciole, abbondanti e poco costose. Unendole al gianduia ecco nascere una crema facile da consumare in tante situazioni, dalla colazione alla merenda.

Se il primato rimane sempre della Ferrero con la creazione dell’icona della golosità contemporanea – la Nutella è la crema splamabile più diffusa al mondo consumata da oltre 110 milioni di famiglie-, nel corso del tempo si sono affacciati diversi altri produttori ad affollare lo scaffale dei supermercati, ognuno con la sua ricetta. Accanto ai grandi classici al cioccolato fanno bella mostra le alternative. Ecco allora sfilare quelle preparate solo con cioccolato fondente, a base di cioccolatini famosi o arricchite con soia. Ma anche le versioni che si spalmano di famosi prodotti dolciari come possono essere biscotti, snack o caramelle.

Le tante versioni della crema spalmabile

Non mancano le alternative dolci ma senza zucchero e quelle invece proteiche, fino ad arrivare ai prodotti dop come possono essere le leccornie al pistacchio di cui abbiamo parlato in questo articolo o quelle agli agrumi. Per chi preferisce il salato vale la pena assaporare le creme spalmabili allo speck. Oltre a tutti i diversi tipi di mousse al formaggio che ormai si trovano in grande varietà, arricchite da spezie e altamente stuzzicanti. Risulta difficile pensare che una confezione di crema spalmabile possa essere sprecata perché non consumata per tempo e lasciata a giacere in frigorifero. Ci sono però situazioni in cui il vasetto viene aperto e consumato nel giro di giorni o settimane.

In questo caso il contenuto del vasetto puo sembrare strano . Ma solitamente è un problema di conservazione che non deve spingere a buttare il prodotto. Basta tenerlo per qualche ora a temperatura ambiente se si notano dei grumi, generati dalla solidificazione del burro di cacao in frigo. Quando invece si scopre dell’olio sulla superficie della crema, causati dagli sbalzi termici, è sufficiente mescolare la crema spalmabile per farla tornare nella sua condizione migliore.

Di seguito alcuni suggerimenti per assaporare una gustosa crema spalmabile.

La crema proteica

Contiene un basso contenuto di zuccheri questa crema proteica Duo con nocciole e whey, le proteine del siero del latte. Realizzata con edulcorante (maltitolo), concentrato di proteine del siero di latte per il 25%, olio di girasole, siero di latte in polvere dolce, nocciole al 6,5%, burro di cacao, cacao magro in polvere (3,2%), grasso di cocco, emulsionante (lecitina di girasole), aroma naturale di vaniglia, è ideale da spalmare dove si vuole, sia sul pane che su biscotti ma anche assaporandola solo a cucchiaini.


La crema al mandarino

Ottima alternativa da spalmare rispetto alle creme al cioccolato, questa al mandarino è prodotta con zucchero, latte in polvere, olio extra vergine di oliva, grassi vegetali non idrogenati, lecitina di soia, aromi e olio essenziale al mandarino per il 4%. Ideale non solo da spalmare su fette o pane, ma anche per farcire dolci, cornetti o croissant ed iniziare bene la giornata con una prelibata colazione. Piò contenere frutta a guscio ma non olio di palma.


La spalmabile al latte e miele

Vasetto da 315 grammi proposta della Gentilini, l’industria dolciaria che dal 1890 produce pane, biscotti e squisitezze. Un marchio una garanzia di qualità anche per questa crema golosa tutta da spalmare che nasce dal sublime incontro tra il latte ed il miele. Con armoniche note vanigliate è perfetta sulle fette biscottate o da accompagnare a frutta o a cereali. Oltre a zucchero, oli vegetali raffinati e miele disidratato contiene latte scremato in polvere 13%, lattosio, proteine del latte, lecitina di soia, vanillina.


Altri suggerimenti:

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.