Vacanze in barca a vela, cosa portare con sé

istockphotos

Cosa mettere nel bagaglio quando si salpa per una crociera a vela?

Ogni tipo di viaggio o vacanza richiede il suo equipaggiamento. In campeggio serve una certa attrezzatura tecnica, così come quando si fa del cicloturismo. Se si affitta una casa il bagaglio cambia radicalmente, e se si va in hotel si metteranno in valigia altri accessori, che, a loro volta, cambieranno in base alla destinazione (mare, montagna, città d’arte?). Ma se c’è una vacanza che richiede più di ogni altra una organizzazione mirata, specifica, studiatissima, è quella in barca a vela. L’ambiente ristretto, il mezzo ‘movimentato’, l’esposizione agli elementi naturali implicano che ogni passeggero porti con sé determinati accessori. La barca inoltre è un ambiente particolare, che va trattato con rispetto e, soprattutto, è un ambiente di condivisione (a meno che non possediate la vostra imbarcazione privata, naturalmente).

Preparare adeguatamente il bagaglio nautico è fondamentale. La regola principale è quella di puntare al minimo: in cabina non c’è molto spazio, e vi pentirete amaramente di ogni capo di abbigliamento extra che occuperà centimetri vitali. Per quanto riguarda il vestiario considerate di portare davvero poco, perché innanzitutto sarete in costume da bagno per buona parte della giornata, e poi perché le ‘sfilate’ a bordo non solo non sono previste, ma sono anche fuori luogo. I vestiti devono essere comodi, pratici, indossabili più volte. Tre o quattro t-shirt, un pantalone lungo e due corti, una felpa per la sera, una camicia ampia per coprirsi dal sole o dalla brezza sono più che sufficienti per una settimana in barca a vela. Non dimenticate qualche prodotto beauty. Mentre per quanto riguarda gli accessori, vi consigliamo di non farvi mancare i seguenti articoli.

Borsa ripiegabile

Per cominciare, in barca a vela è bene non portare trolley (le oscillazioni potrebbero renderli pericolosi) e nemmeno valigie, perché lo spazio a disposizione per riporle è solitamente molto limitato. Il consiglio è quello di optare per un borsone da viaggio che una volta svuotato si possa piegare e riporre nell’armadietto in dotazione a ciascun passeggero. Questo modello è robusto e resistente ma super leggero, essendo in nylon. Resiste agli strappi e all’acqua, ed è suddiviso in tasche e scomparti con cerniere zip per suddividere comodamente i propri accessori. Ha una capienza di 60 litri, due maniglie una tracolla regolabile: perfetto per il viaggio nautico.

Busta/marsupio impermeabile

Auspicabilmente il telefono non sarà sempre con voi, ma difficilmente resisterete alla tentazione di scattare mille foto visto il contesto (tramonti, isole all’orizzonte, vita di bordo). Ecco dunque che una busta o un marsupio impermeabile, nel quale tenere lo smartphone ma anche varie ed eventuali in caso di sbarco – come carte di credito, contanti, documenti – vi tornerà molto utile. Questo modello (2 pezzi) è dotato di cinta regolabile, che permette di portarlo come pochette, marsupio o tracolla, è in materiale trasparente, ed è a tripla tenuta con cerniere sigillanti.

Scarpe da barca

Dovere di ogni passeggero in barca è quello di mantenerla pulita, non graffiarla, non ammaccarla. E allo stesso tempo stare attento alla propria sicurezza e quella degli altri. Ecco perché molti skipper desiderano che i propri passeggeri indossino scarpe da barca, un modello che rimanga sempre a bordo in modo da non sporcarsi, e con la suola in gomma per non scivolare (e rigorosamente bianca, per non lasciare segni sulla barca). Ci sono scarpe nautiche sportive e, per chi desidera aggiungere un tocco di stile, i classici mocassini da barca, come questo modello in pelle con suola in gomma, disponibile in tante tonalità.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 11 Luglio 2020 15:39
Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.