Questo sito contribuisce alla audience di

Le 3 migliori coppette mestruali del 2024

migliori coppette mestruali
LA NOSTRA SCELTA

OrganiCup

- 40%

Rainbow Cup,

- 40%

Prodotto
LA NOSTRA SCELTA

Rainbow Cup,

LA NOSTRA SCELTA

OrganiCup

voto
9.5

TAGLIE

Mini - A - B

DIAMETRO

37 mm / 41 mm / 44 mm

CAPACITÀ

19ml / 27ml / 33ml

MATERIALE

100% silicone medicale

PRO

  • Molto capiente.
  • Packaging senza plastica.
  • Ideale anche per principianti.

CONTRO

  • Il sacchettino in dotazione è un po' piccolo.

Rainbow Cup,

voto
8.5

TAGLIE

1 morbida - 1 tonica - 2 morbida - 2 tonica

DIAMETRO

41 mm/ 47 mm

CAPACITÀ

20 ml/ 31 ml

MATERIALE

100% silicone medicale

PRO

  • 4 taglie disponibili.

CONTRO

Mamicup

voto
8.0

TAGLIE

M - L

DIAMETRO

40 mm/ 45 mm

CAPACITÀ

20 ml/ 29 ml

MATERIALE

100% silicone medicale

PRO

  • Adatta a pavimenti pelvici tonici.

CONTRO

  • Fori molto piccoli.
  • Leggermente più rigida di altre coppette.
  • Non adatta alle principianti.

Punteggio

VOTO
9.5
VOTO
8.5
VOTO
8.0
Dati tecnici

TAGLIE

TAGLIE

Mini - A - B
1 morbida - 1 tonica - 2 morbida - 2 tonica
M - L

DIAMETRO

DIAMETRO

37 mm / 41 mm / 44 mm
41 mm/ 47 mm
40 mm/ 45 mm

CAPACITÀ

CAPACITÀ

19ml / 27ml / 33ml
20 ml/ 31 ml
20 ml/ 29 ml

MATERIALE

MATERIALE

100% silicone medicale
100% silicone medicale
100% silicone medicale

PRO

PRO

  • Molto capiente.
  • Packaging senza plastica.
  • Ideale anche per principianti.
  • 4 taglie disponibili.
  • Adatta a pavimenti pelvici tonici.

CONTRO

CONTRO

  • Il sacchettino in dotazione è un po' piccolo.
  • Fori molto piccoli.
  • Leggermente più rigida di altre coppette.
  • Non adatta alle principianti.
Quando si parla di scegliere la migliore coppetta mestruale i dubbi sono molti: come sceglierla? Come usarla? Cerchiamo di rispondere a qualche domanda.

Ecologica, economica e ipoallergenica: difficile non trovare dei buoni motivi per acquistare una coppetta mestruale. Chi la utilizza dice che è una vera “svolta” e non tornerebbe mai indietro, perché oltre a essere comodissima evita tutta una serie di situazioni imbarazzanti (come perdite e odori sgradevoli). Eppure molte donne hanno ancora perplessità nei confronti di questo dispositivo. In questo articolo ti spieghiamo nel dettaglio cos’è e come funziona una coppetta mestruale, come usarla e quali sono tutti i vantaggi nell’utilizzo. Confrontiamo poi le 3 migliori coppette mestruali attualmente in commercio per aiutarti a scegliere la migliore per te: e ricorda che la migliore coppetta mestruale è quella che ti fa dimenticare di avere il ciclo.


In questo articolo
  • Che cos'è una coppetta mestruale?
  • Come funziona la coppetta mestruale?
  • Le 3 migliori coppette mestruali
  • Conclusioni: qual è la migliore coppetta mestruale?
  • Perché usare una coppetta mestruale? Tutti i vantaggi
  • Come scegliere la coppetta mestruale giusta per te
  • Tutto quello che c'è da sapere sulla coppetta mestruale: le domande più frequenti
  • Consigli per usare la coppetta mestruale

Che cos'è una coppetta mestruale?

È una coppetta riutilizzabile in silicone anallergico, molto morbida e flessibile. Si inserisce all’interno della vagina per raccogliere il flusso mestruale ed è l’alternativa più diffusa agli assorbenti usa-e-getta, sia esterni che interni. Si sterilizza dopo l’uso e può durare fino a 10 anni.

Come funziona la coppetta mestruale?

La coppetta funziona creando un effetto ventosa: quando viene inserita all'interno della vagina, la coppetta si adatta alla sua forma ed esercita una pressione leggera che crea un sigillo che impedisce alle perdite di fuoriuscire. Questo meccanismo garantisce una protezione sicura e affidabile durante il ciclo mestruale.

Le 3 migliori coppette mestruali

Anche se ogni donna è diversa, abbiamo selezionato quelle che secondo noi sono le 3 migliori coppette mestruali basandoci su alcuni criteri che possono aiutare anche te nella scelta. Abbiamo prestato particolare attenzione all’aspetto della sicurezza: ti consigliamo di scegliere una coppetta certificata, realizzata con materiali anallergici e prodotta da brand affidabili. Anche le coppette migliori hanno costi irrisori e non è proprio il caso di risparmiare su un dispositivo che entra a contatto con una zona così delicata.

Questi sono i criteri secondo i quali abbiamo valutato le coppette mestruali:

  • Qualità e sicurezza dei materiali
  • Facilità di inserimento e rimozione
  • Praticità nella pulizia
  • Tenuta 

La nostra scelta: OrganiCup, la coppetta mestruale ecosostenibile

La coppetta mestruale Organicup è una coppetta realizzata in silicone medicale prodotta in Danimarca. Il brand è plastic-free, cruelty-free e vegano, quindi questa è la coppetta più sostenibile che puoi acquistare. È disponibile in 3 taglie:


Mini (diametro 37 mm): semitonica tendente al morbido.
Per adolescenti o per chi ha bisogno di una misura più piccola.

Taglia A (diametro 41 mm): semitonica tendente al morbido
Per chi non ha avuto un parto vaginale

Taglia B (diametro 44 mm): semitonica. 
Per chi ha avuto un parto vaginale

La coppetta OrganiCup arriva in un sacchetto di cotone organico (che a dir la verità è un po’ piccolo) e tutte le istruzioni sono stampate sul cartoncino nella confezione: il packaging non contiene la minima traccia di plastica ed è completamente eco-friendly. È una coppetta sicurissima dal punto di vista dei materiali: è realizzata al 100% in silicone medicale e non è trattata in alcun modo, infatti ha ottenuto diverse certificazioni per il suo elevato livello di sicurezza. Non contiene BPA (sostanze plastiche nocive), lattice o sbiancanti ed è certificata come ipoallergenica. È bianca e opaca, perché non contiene coloranti aggiunti: questo è un vantaggio per la salute ma uno svantaggio per la pulizia, perché la coppetta si macchia con facilità. Sulla coppetta ci sono le tacche per monitorare il flusso e lo stelo ha 3 anellini, che si possono tagliare senza pericolo che l’estremità resti dura. Il bordo della coppetta è morbido e questo rende più facile sia l’inserimento che la rimozione. La coppetta OrganicCup è coperta da una garanzia di 90 giorni che ti permette di effettuare un reso se non sei soddisfatta dell’acquisto. Il grande vantaggio di questa coppetta è la sua morbidezza, caratteristica che la rende ideale anche per chi non ne ha mai usata una. È facile da piegare e inserire ed è anche molto capiente.

Rainbow Cup: la coppetta mestruale più personalizzabile

La Rainbow Cup è una coppetta mestruale in silicone medicale: è prodotta in Italia e ha un prezzo davvero ridotto. A differenza di altre coppette è disponibile in 2 taglie e 2 livelli di tonicità, per 4 combinazioni totali.


Taglia 1 (diametro 41 mm) tonica o morbida
donne fino a 30 anni - flusso scarso o medio - elevata sensibilità - nessun parto

Taglia 2
(diametro 47 mm) tonica o morbida
donne sopra ai 30 anni - cervice alta - uno o più parti vaginali

 

Ognuna delle due taglie è disponibile in due varianti: La Tonica è consigliata a chi pratica attività sportiva, mentre la Morbida per chi è più sensibile o ha una vita meno attiva. La Rainbow Cup è disponibile in 5 colorazioni diverse: trasparente, azzurro, verde, giallo e ciclamino. La coppetta è contenuta in una scatolina di cartone insieme alle istruzioni, e contiene un sacchetto per riporla. Grazie alla possibilità di scegliere tra molte varianti di morbidezza e colore, la Rainbow Cup è sicuramente la coppetta che permette di scegliere la combinazione più adatta alle proprie esigenze: in più ha un prezzo davvero contenuto. 

 

Mamicup: la coppetta mestruale per chi ha più esperienza

La coppetta mestruale Mamicup è una coppetta in silicone medicale prodotta in Italia e certificata UNI EN ISO 9001. Arriva in sacchettino arancione in cotone ed è disponibile in diversi colori: trasparente, viola, rosa e turchese.

Le taglie disponibili sono due:

Taglia M (diametro 40 mm): semitonica
donne fino a 30 anni - flusso scarso o medio - nessun parto vaginale


Taglia L (diametro 45 mm): tonicità media
donne sopra ai 30 anni - flusso medio-abbondante - uno o più parti vaginali

 

Sulla coppetta sono disegnate delle tacche, che ti aiutano a tenere traccia del flusso. Per sfilarla in modo già comodo sullo stelo ci sono 4 scanalature. Rispetto all’OrganiCup il bordo risulta più rigido, anche se le due coppette hanno una tonicità molto simile. È una coppetta che per molte donne risulta più dura, quindi è consigliata a chi ha un pavimento pelvico abbastanza tonico e ha un po’ di esperienza con le coppette, o comunque conosce abbastanza bene il proprio corpo. Ha i fori un po’ piccoli, quindi è necessario prestare attenzione durante la pulizia. Nel complesso è un’ottima coppetta che crea un sottovuoto perfetto: per inserirla ti consigliamo la piega a “E”.

Conclusioni: qual è la migliore coppetta mestruale?

Anche se è difficile stabilire qual è la coppetta migliore, perché ogni donna ha esigenze diverse, possiamo dire che secondo noi la coppetta OrganiCup è una delle più versatili: essendo una coppetta morbida, è ideale anche per chi è al suo primo approccio con questo tipo di dispositivi. È davvero difficile non trovarsi bene con questa coppetta! In più è realizzata con materiali sicuri e certificati, e grazie al packaging che non contiene plastica ha un impatto ambientale minimo. La Rainbow Cup è un’ottima coppetta, disponibile in 4 varianti di taglie e conicità, e 5 varianti di colore: è anche la più economica ed è prodotta in Italia. Sempre italiana è anche la Mamicup, una coppetta un po’ più rigida e quindi meno indicata per chi non ne ha mai usata una. La consigliamo a donne che hanno un pavimento pelvico abbastanza tonico. 

Perché usare una coppetta mestruale? Tutti i vantaggi

L'utilizzo di una coppetta mestruale presenta diversi vantaggi rispetto ad altri prodotti igienici femminili come tamponi e assorbenti esterni.

È ecologica

Le coppette mestruali riutilizzabili possono durare fino a 10 anni, il che significa che non stai contribuendo con ulteriori rifiuti all’ambiente. usando la coppetta non produci rifiuti difficili da smaltire come assorbenti e tamponi. 

 

È economica
In un anno una donna spende mediamente almeno 100 euro in assorbenti intimi. Considerando che una coppetta costa intorno ai 20 euro e dura fino a 10 anni, ogni coppetta permette di risparmiare oltre 900 euro.


Meno cambi
La coppetta mestruale può essere indossata fino a 12 ore senza essere svuotata, ma il tempo varia ovviamente in base al flusso. In pratica puoi indossarla tutto il giorno senza doverti preoccupare di cambiarla frequentemente. Inoltre, molti utenti trovano la coppetta più confortevole rispetto ai tamponi o agli assorbenti esterni.

È comoda e ti dimentichi del ciclo
Se inserita bene, la coppetta è talmente comoda che ti dimenticherai di averla addosso. Inoltre con la coppetta non senti la fuoriuscita del flusso, una sensazione che senti ad esempio con l’assorbente esterno. Puoi anche andare in bagno o fare la doccia senza toglierla. 

 

È più igienica e sicura di un assorbente
La coppetta mestruale è realizzata in lattine o silicone medicale (chirurgico, anallergico e antibatterico), materiali sicuri a contatto con il corpo. Non contiene sostanze chimiche nocive come alcuni prodotti usa e getta.

 

Meno odori sgradevoli
La coppetta mestruale raccoglie il flusso invece di assorbirlo, per questo non emette odori come spesso accade con gli assorbenti, soprattutto d’estate.

 

Maggiore libertà

Con una coppetta mestruale puoi fare nuoto, correre e qualsiasi altra attività fisica senza limitazioni e senza il pericolo di perdite. Puoi andare al mare o in piscina e non devi preoccuparti di eventuali perdite mentre dormi. E non solo: puoi anche indossare biancheria intima come tanga o perizomi (cosa decisamente più scomoda se usi gli assorbenti).


Niente perdite
La coppetta raccoglie il flusso mestruale senza perdite, quindi non hai bisogno di indossare un assorbente o un salvaslip. Non dovrai più sentirti

Trattiene più flusso
Le coppette mestruali possono contenere circa il triplo del flusso di un assorbente.


È sostenibile
La coppetta mestruale è una soluzione sostenibile dal punto di vista sia economico sia ecologico.

 

Comoda per viaggiare
Un ulteriore vantaggio della coppetta mestruale è che devi portarne solo una con te. È quindi più comoda quando sei in viaggio, perché non devi portare scorte di assorbenti.

Come scegliere la coppetta mestruale giusta per te

Misura

Non esiste una coppetta universale, perché ogni donna è diversa. Sulla scelta incidono fattori come l’età ed eventuali parti, che modificano la conicità del pavimento pelvico, la larghezza del canale vaginale nonché l’altezza della cervice uterina. 

La maggior parte dei produttori mettere a disposizione le proprie coppette in due o tre taglie, e ti consigliamo di leggere con attenzione le loro indicazioni prima di procedere all’acquisto. Quelle che seguono sono delle indicazioni di massima per scegliere il diametro:

Dai 18 ai 25 anni e senza figli
Diametro piccolo: da 39 a 41 mm

Sopra i 25 anni e senza figli
Diametro medio: da 42 a 45 mm

Dopo un parto, se hai riacquistato elasticità sul pavimento pelvico
Diametro medio: da 42 a 45 mm

Sopra i 30 anni
Diametro large: sopra i 45 mm

Se hai la vagina abbastanza ampia ed elastica
Diametro large: sopra i 45 mm

Per quanto riguarda la lunghezza, scegli la coppetta in base alla lunghezza del tuo canale vaginale. Per quanto riguarda la capienza devi valutare la tua quantità di flusso abituale. Ogni coppetta ha uno stelo alla base, che serve per la rimozione e si può tagliare per renderlo più corto a seconda delle proprie preferenze. 

Tonicità

La morbidezza di una coppetta si definisce tonicità: le coppette possono essere morbide, semitiche o toniche. La tonicità è la quantità di pressione da esercitare sulla coppetta per piegarla. Le coppette toniche sono più difficili da piegare, ma una volta inserite si aprono più facilmente per raccogliere il fluido. 
Se non hai ancora avuto rapporti o se sei molto sensibile (ad esempio provi dolore durante il ciclo mestruale o i rapporti) è meglio una coppetta morbida. Te la consigliamo anche se hai un pavimento pelvico poco tonico. In caso contrario puoi scegliere una coppetta semitonica. Per chi ha già avuto rapporti o ha avuto un parto vaginale è preferibile una coppetta tonica, che assicura una tenuta migliore.

Tutto quello che c'è da sapere sulla coppetta mestruale: le domande più frequenti

Come inserire la coppetta mestruale

come usare la coppetta mestruale  sfondo rosa
Ph. Freepik

  • Lava le mani con cura. 
  • Se necessario, applica un po’ di acqua o di lubrificante sul bordo della coppetta per facilitarne l’inserimento.
  • Piega la coppetta a metà, tenendo il bordo rivolto verso l'alto.
  • Inserisci la coppetta in vagina con il bordo rivolto verso l'alto, proprio come faresti con un assorbente interno. Quando la coppetta è ben inserita, ruotala leggermente per farla aprire in modo che crei una chiusura ermetica. 
  • Se la coppetta mestruale è inserita bene, non dovresti sentirla.

Ci sono diversi modi per piegare la coppetta: ti consigliamo di provare con delicatezza, aiutandoti con le immagini qui sotto, per trovare il sistema più comodo per te.

Come togliere la coppetta mestruale

  • Lava accuratamente le mani.
  • Inserisci indice e pollice in vagina e tira con molta delicatezza lo stelo della coppetta fino ad afferrarne la base. Dato che la coppetta inserita crea un vuoto, prima di estrarla è importante farla staccare dal bordo delle pareti vaginali per annullare il vuoto, per non farsi male.
  • Stringi leggermente la base ed estrai la coppetta.
  • Svuotala nel WC e risciacquala accuratamente, controllando che i fiorellini siano liberi e puliti.

Quando togliere la coppetta mestruale

La coppetta mestruale si può tenere inserita per 8 ore fino a un massimo di 12 ore, ovviamente a seconda del flusso. Puoi indossarla anche durante la notte (ed è molto più comoda di un assorbente).

Manutenzione: come pulire la coppetta mestruale?

Al termine di ogni ciclo la coppetta deve essere:

1) lavata: puoi usare solo acqua calda o aggiungere un detergente neutro.
2) igienizzata: puoi farla bollire in acqua per 5 minuti o usare uno sterilizzatore 

da microonde. 

3) asciugata
4) riposta al riparo dalla polvere nella sua custodia (di solito c’è un sacchetino in dotazione)

Per il microonde puoi usare uno sterilizzatore come questo: 

Chi non può usare la coppetta?

In generale, non ci sono controindicazioni all’utilizzo della coppetta mestruali. Possono usarla anche le donne che hanno l’utero retroverso. In alcuni casi però è meglio evitarla:

  • nel primo periodo successivo al parto
  • se sono presenti malformazioni vaginali
  • in presenza di infezioni vaginali

Consigli per usare la coppetta mestruale

  • La prima volta potrebbe essere difficile inserire la coppetta: è così per quasi tutte, non metterti fretta e ritenta in un altro momento.
  • Se non sei pratica nell’uso della coppetta, aiutati con un lubrificante a base d’acqua.
  • Se sei fuori casa e devi pulire la coppetta puoi usare una bottiglietta d’acqua o salviettine igieniche neutre.


Le 3 migliori coppette mestruali del 2024
OFFERTE ESCLUSIVE
Sconti fino all' 80%

Ogni giorno facciamo una selezione delle migliori offerte online facendoti risparmiare tempo e denaro


Ti può interessare anche

Copyright © Konverty S.r.l. Tutti i diritti riservati