Stile da star: dieci capi per un look ispirato a Cesare Cremonini

cesare cremonini

Il cantautore, tra i più apprezzati della musica italiana, porta ancora con sé la grinta degli esordi. Anche nei look da palcoscenico

Ricordate quel ragazzo bolognese, pieno di energia, volto di una band amata come i Lùnapop, con i capelli dai ciuffi tra il rosso e il fucsia, sparati in aria? È lo stesso Cesare Cremonini, quest’anno quarantenne, che ha certo modificato il suo stile, ma non ha perso l’energia dell’adolescenza sul palco. Il cantautore di 50 special è evoluto nella sua carriera da solista, dando vita a brani profondi e apprezzatissimi, alternati a hit leggere di ampio successo radiofonico, da Dicono di me a Mondo in duo con Jovanotti, da Buon viaggio (Share the Love) alla recente Giovane stupida, scritta pensando, ironicamente, all’attuale compagna Martina Margaret Maggiore.

Cesare sa sfoggiare look molto diversi: da ragazzo semplice per la vita di tutti i giorni ad un’eleganza piuttosto classica per presenziare agli eventi, mentre la parte di estro del suo guardaroba viene fuori in occasione dei concerti sempre più affollati di cui è protagonista. Nei suoi show, dove passa da momenti di fusione con il pianoforte a sequenze piene di ritmo, a pantaloni scuri si accompagnano spesso giacche eccentriche. Sì anche a pull girocollo o camicie fantasia, a volte sbottonate da cui fa capolino una t-shirt.

 

La camicia come Cesare: United Colors of Benetton

 

Un capo essenziale, da indossare da solo, con un completo o in versione informale e casual. Cesare Cremonini sa portare la camicia bianca nelle sue varie sfumature, chiusa fino al collo con papillon e smoking o sbottonata, con aria a metà tra bravo e cattivo ragazzo. Quella di Benetton è realizzata in cotone elasticizzato. I bottoni sono ton sur ton e la vestibilità regolare. Il colletto è discreto. Aggiungete un tocco di originalità con gemelli spiritosi sui polsi o infilandola sotto ad un bomber.

Pro e contro

Pro: sta bene su tutto

Contro: facile da macchiare

 

I jeans come Cesare: Levi’s

 

Non il solito blu denim ma un grigio dal lavaggio sfumato, dall’antracite al gesso: un’idea per rimanere in jeans ma sfoggiando pantaloni “diversi”. Quelli acquistabili su Amazon sono degli intramontabili 502, cinque tasche e chiusura con cerniera e bottone. Hanno un taglio comodo, non troppo aderente né corto e dalla gamba dritta. Sono un passe-partout, da abbinare a scarpe stringate o da ginnastica in base al contesto e da poter sfruttare in tutte le stagioni. Quanto al marchio, è garanzia di durata nel tempo.

Pro e contro

Pro: adatti a tutte le corporature

Contro: hanno l’effetto usato

 

La cintura come Cesare: Calvin Klein

 

Un accessorio quasi imprescindibile della moda maschile, a cui anche Cesare non rinuncia. Dalla scelta della cintura possono capirsi tanti aspetti dello stile di un personaggio, che può decidere di non portarla, di non dargli alcuna importanza e prendere la prima che capita o optare per una sempre nuova. La cintura Calvin Klein potrebbe essere un buon regalo: difficile che non piaccia a chi lo riceve, grazie al suo mix di semplicità e classe. Nera, marrone o cognac è 100 percento in pelle e ha la fibbia quadrata argento.

Pro e contro

Pro: da mettere in mostra

Contro: non lavabile

 

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 23 Ottobre 2020 13:10

 

Leggi anche:

Stile da star: dieci capi per un look ispirato a Francesco Gabbani

Stile da star: dieci capi per un look hip hop ispirato a Fedez

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.