Come pulire il prato sintetico: 3 piccoli gesti

Guanto giallo su prato sintetico
iStock

Consigli per curare al meglio la vostra erba impiegando poco tempo e ottenendo grandi risultati

Un prato artificiale può avere dei vantaggi rispetto a quello naturale: non si brucia al sole e non ha bisogno di molta manutenzione. Ma non per questo va ignorato in quanto a pulizia e coccole. Far risplendere un giardino è un obiettivo comune a tutti gli amanti dell’aria aperta. Con alcuni piccoli accorgimenti anche il prato ‘finto’ potrà durare a lungo. I nemici della sua forma sono foglie e rami secchi, ma anche fango oppure semplice sporcizia portata da fuori e da chi lo calpesta ogni giorno. Da dove partire per pulirlo?

La prima operazione è quella più superficiale. Con rastrello, scopa o aspiratore elettrico viene rimosso tutto ciò che proviene dalla natura circostante o che cade dagli alberi. Poi si può utilizzare la semplice acqua per i residui più resistenti. Con uno spruzzino o un tubo si insiste sulle macchie senza paura che i materiali possano ingiallire (eventualmente si può scegliere un’ora della giornata assolata in modo da facilitare l’asciugatura all’aria aperta). Se invece cercate una formulazione liquida più profonda, si possono utilizzare saponi delicati o specifici per il terreno sintetico.

Anche l’aspirapolvere di casa può essere consigliata per rimuovere polvere e sporco microscopico ma fate attenzione a non selezionare la modalità di aspirazione più forte per evitare possibili usure. Infine la frequenza; ogni quanto procedere? Molto dipende dalle stagioni e dall’uso. Autunno e inverno espongono la superficie a stress maggiori – ai quali si può porre rimedio con un telo – mentre estate e primavera sono meno impegnative per il meteo ma più ricche di appuntamenti e giochi all’esterno. Il consiglio migliore è tenere d’occhio la superficie e intervenire per non accumulare sporco oltre una certa misura. Ecco infine le idee e i prodotti per un verde sempre al top.

Rastrello bifasico

Il punto di forza sono i due denti e il doppio uso. Da una parte si rimuovono piccoli residui dall’altra si raccolgono residui grossi come i sassi. La pesantezza aiuta a esercitare una maggiore pressione sul terreno ma può essere anche un po’ scomodo per chi non è abituato a queste operazioni. Attenzione: il manico non è incluso nella confezione.

Aspiratore da giardino

Un oggetto utile per aspirare foglie e detriti oppure per soffiarli di lato in modo da facilitare la raccolta. Si tiene in mano e non è particolarmente pesante oltre al fatto che può raggiungere angoli tra i più impervi.

Il detersivo specifico

La formulazione è appositamente studiata per detergere le superfici sintetiche. Lo spray è facile da spruzzare, tuttavia proprio in virtù del tipo di erogatore non copre grandi aree. Quindi usatelo solo per interventi mirati.

Altri suggerimenti:

16,29€
disponibile
6 new from 11,19€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 25 Ottobre 2021 2:39
Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.