Collirio, come favorire il benessere visivo

Collirio decongestionante
Courtesy of©SIphotography/iStock

Basta qualche goccia di questa soluzione per restituire freschezza a occhi stanchi e stressati

Trascorrere l’intera giornata fuori casa a contatto con inquinamento, pc e device elettronici, può essere fonte di stress. E non solo per mente e corpo. Anche gli occhi possono stancarsi. Può capitare infatti di ritrovarsi a fare i conti con fastidiosi bruciori, secchezza oculare, prurito e arrossamenti. In tali casi il collirio può aiutare a ritrovare il benessere.

“Il collirio è un fluido tendenzialmente salino a cui viene aggiunto il principio attivo specifico per il tipo di disturbo (secchezza oculare, arrossamenti, allergie e patologie come glaucoma, uveite e congiuntivite). Al suo interno è quindi possibile trovare cortisone, antibiotici, antistaminici, antinfiammatori, ingredienti ad azione lenitiva ed emolliente oltre a vari eccipienti”, spiega il Dott. Emanuele Conte, oculista iscritto a MioDottore.

Questo prodotto, dunque, aiuta a restituire agli occhi una sensazione di freschezza. Attenzione però, i colliri non sono esenti da effetti collaterali: “Può capitare di essere allergici a uno degli eccipienti contenuti cosa che, anziché lenire il fastidio, potrebbe causare lacrimazione e arrossamenti. Inoltre l’uso eccessivo o improprio del prodotto potrebbe a sua volta provocare patologie oculari: pertanto l’uso dei colliri a base farmacologica, a differenza dei lenitivi da banco, è consigliato dopo un consulto medico specialistico”, rivela l’esperto.

Flaconcini multi-dose o monodose: a ognuno la sua scelta

Esistono diverse soluzioni in commercio in grado di soddisfare ogni esigenza: “Tutte (o quasi) le case produttrici di colliri presentano sul mercato due formulazioni: quelle multi-dose, inserite in boccette multiuso, tendenzialmente possono essere utilizzate da 30 giorni a 6 mesi dall’apertura in base al principio attivo. Quelle nei flaconcini monodose, senza conservanti, devono invece essere consumate nella giornata di apertura (se richiudibili) o gettate immediatamente dopo l’utilizzo”, precisa l’oculista.

Al fine di farne un uso responsabile è doveroso rispettare le scadenze e le indicazioni presenti su ogni confezione: “I colliri devono essere conservati come da foglietto illustrativo (alcuni in frigo altri anche a temperatura ambiente). Inoltre è importante controllare la scadenza perché le soluzioni a base farmacologica, in alcuni casi, possono scadere anche 7 giorni dopo l’apertura”, conclude il Dott. Conte. Ecco qualche esempio di soluzioni in grado di trattare occhi stanchi, secchi, irritati o affaticati.

Optrex – collirio decongestionante

A fine giornata, dopo un uso prolungato di computer, device elettronici e lenti a contatto o ancora in particolari condizioni ambientali (vento, fumo, inquinamento etc.) gli occhi possono risultare secchi e irritati. Anche di notte è possibile avvertire spiacevoli fastidi. Per ritrovare il benessere, prima di coricarsi è possibile applicare qualche goccia di questo collirio decongestionante in versione gel. La sua formula, a base di acido ialuronico, contribuisce a ripristinare i livelli di idratazione dell’occhio.

Alfa natura – collirio lenitivo

Rinfrescante e lenitivo, comodo e funzionale: grazie alle pratiche confezioni monodose caratterizzate da 10 flaconcini questo collirio, a base di ingredienti naturali (acqua distillata di euprasia, tè verde, camomilla e hamamelis), è decisamente utile. In caso di arrossamento, infiammazione e affaticamento degli occhi aiuta a restituire freschezza agli occhi stressati.

Agepha Pharma – collirio idratante

Comfort assoluto: questa è la promessa di questo collirio idratante – privo di conservanti – a base di acido ialuronico. Una volta applicato, lubrifica gli occhi: proprio così, lenisce e dona sollievo in caso di secchezza e rossori contrastando pruriti e irritazioni. Può essere utilizzato con tutti i tipi di lenti a contatto, sia dure che morbide.

Altri suggerimenti

Leggi anche:

Antiappannante per occhiali, visione chiara con ogni condizione

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.