Climatizzatore portatile, le soluzioni per essere sempre freschi

condizionatore portatile
iStock

Quando il caldo si fa opprimente una delle soluzioni più versatili è il condizionatore portatile, ecco i migliori e come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

La tecnologia offre oggi una miriade di possibilità per raffrescare gli ambienti domestici, quella più versatile è il condizionatore portatile, un dispositivo sufficientemente piccolo, che si sposta su ruote,  e che può quindi essere utilizzato dove serve, anche nella casa al mare. L’installazione è semplicissima, basta avere una presa per la corrente e un foro o una feritoia in una finestra per far uscire l’aria calda di scarico. Quando si hanno i doppi vetri è più complesso far effettuare il classico foro, ma si possono utilizzare delle guarnizioni che, con piccola spesa, attorno ai venti Euro, permettono di tenere la finestra aperta senza far entrare il caldo dall’esterno.

Il condizionatore migliore è quello che riesce ad avere il giusto compromesso tra prezzo d’acquisto e caratteristiche tecniche. Tra queste le più importanti sono ingombri, rumorosità, potenza frigorifera, tipo di gas refrigerante utilizzato (eco compatibile o meno), ma soprattutto la migliore efficienza energetica, ovvero la capacità di produrre la stessa quantità di freddo consumando il minimo di energia elettrica. Per aiutare gli acquirenti, i condizionatori  sono dotati obbligatoriamente di un’etichetta che riporta sia i dati tecnici, che la classe di efficienza (A, A+, A++), che facilità l’interpretazione dell’EER o SEER (Seasonal Energy Efficency Ratio), che solo gli esperti riescono ad interpretare. Attualmente quasi tutti i modelli economici sono in classe A e i migliori sono in classe A++.

Per quanto riguarda la scelta della potenza del climatizzatore da acquistare, molto dipende dalle caratteristiche dell’ambiente da raffrescare, ovvero, solo per citare le più importanti, estensione e volume della stanza, superfici vetrate ed esposizione al sole. Generalmente la potenza refrigerante è espressa in BTU (British Thermal Unit): se serve refrigerare un ambiente piccolo potrà bastare un condizionatore da 7000BTU, ma per una stanza molto grande, da 100 mq, potrebbe servirne uno da circa 30.000 BTU. Qui di seguito trovate i migliori condizionatori portatili: a fine articolo le soluzioni alternative, ovvero i raffrescatori su ruote e il nuovo fenomeno, ovvero il mini condizionatore/raffrescatore personale, buona lettura!

Il  migliore climatizzatore portatile, con pompa di calore, con classe A/A++: Argoclima Argo Milo Plus WiFi 13000 BTU

Argoclima è una delle eccellenze del Made in Italy, con una storia che Luigi Filiberti ha iniziato nel 1929. Argo Milo Plus è un condizionatore portatile molto completo. Oltre alla funzione freddo,  ha anche quella di pompa di calore, da sfruttare in inverno al posto di una stufa, con il vantaggio del rendimento eccellente A++. In poche parole, avendo un rendimento di 3,1, quando assorbe 1,1KW, emette calore come una stufa da 3,5! Leggermente più basso il rendimento in estate, con un EER di 2,7 (alla massima potenza frigorifera, 3,5KW, consuma 1,3KW di corrente). Nonostante il costo assolutamente nella media, ha caratteristiche al top. Ha un’ottima potenza, con 13000 BTU, sufficienti a raffrescare ambienti da 40mq/110mc, flap motorizzato, pannello comandi e telecomando digitali (entrambi con display LED), funzioni automatiche, vaporizzazione della condensa per lo smaltimento automatico nell’aria calda di scarico (senza necessità di svuotare una tanica), filtro aria facilmente lavabile, mille altre funzioni, ma soprattutto il WiFi integrato per il controllo tramite App. E’ sufficientemente silenzioso ed ha in dotazione sia il tubo flessibile che il kit per installazione fissa. Grazie al gas refrigerante ecologico R290,  è già a norma con le direttive che entreranno in vigore nel 2025: l’R290 è un gas naturale che non ha impatto sullo strato di ozono e bassissimo sul riscaldamento globale.

Pro: completissimo, WiFi, pompa di calore con rendimento A++, vertical design piacevole, gas ecologico R290

Contro: silenzioso ma non silenziosissimo

Il climatizzatore portatile di classe A++ in raffreddamento: Pinguino De Longhi PAC EX100 SILENT

In Italia il  primo condizionatore portatile di grande successo è stato il Pinguino De Longhi, tanto che oggi il suo nome è ormai utilizzato come pseudonimo per questa tipologia di elettrodomestici. Il PAC EX100 SILENT è il primo Pinguino ad altissimo rendimento,con un EER di 3,71, che lo colloca in classe A++. Al massimo della potenza frigorifera (10.000 BTU o 2,5KW) consuma infatti appena circa 700W di elettricità, e lo rende ideale per chi ne fa un utilizzo intenso. Come dice il nome è molto silenzioso se utilizzato nella modalità specifica, meno se alla massima potenza, dove produce una pressione sonora nella media, ovvero 64dB: bisogna dire che l’assenza di vibrazioni lo rende comunque poco fastidioso. Tutte le caratteristiche sono al top, inclusa la tecnologia Real Feel che combina controlli di temperatura e umidità per fornire il massimo comfort. Con un’estetica simile, ma con potenze maggiori, De Longhi propone PAX EX120 Silent e PAX EX130 ECO Real Feel, che hanno potenze superiori, ma rendimenti inferiori, in classe A. Il PAC EX130 ad esempio, avendo un COP di 2,6, e una potenza frigorifera massima di 13.000 BTU, ha un consumo elettrico massimo di 1300W, quasi il doppio del PAC EX100.

Pro: classe A++, design, rumore ridotto in modalità silent, gar R290

Contro: costo poco popolare, a differenza dell’Argoclima Milo Plus non ha la pompa di calore

La famiglia completa di climatizzatori portatili, in classe A, A+ e A++: Electrolux ChillFlex Pro

Lo storico marchio svedese Electrolux propone una famiglia di condizionatori portatili numerosa e completa. Sono tutti abbastanza simili nel design, compatto e moderno, ma hanno caratteristiche differenti per quanto riguarda potenza frigorifera, presenza o meno di pompa di calore (per fare caldo in inverno) ma soprattutto per il rendimento, che varia da A fino ad A++. Il modello con il rendimento più alto, A++ per l’appunto, è iChillFlex Gold, che esteticamente si distingue per la fascia superiore dorata, disponibile solo con potenza frigorifera media, ovvero 10.000 BTU. Per rientrare nella classe A++ ha un coefficiente EER di 3,6, con un consumo alla massima potenza di 800W. L’interfaccia utente è interamente digitale, con tutti i comandi e un piccolo display LED, tutti posizionati nella parte superiore. E’ dotato di timer per l’autospegnimento, swing elettrico (che varia il flusso d’aria in verticale), funzione sleep che riduce al minimo la rumorosità, ventola a tre velocità più auto e di un sistema che segnala quando è necessario pulire il filtro aria removibile. La rumorosità massima è di circa 60dB, che si riduce a 44dB in modalità silent. Nella famiglia non mancano versioni dotate anche di pompa di calore (classe A+ e A++ in riscaldamento da 10.000 BTU),  e di potenze che arrivano fino a 14000 BTU. Tutti i climatizzatori della famiglia utilizzano il gas ecologico R290, che come abbiamo sottolineato in precedenza, riduce enormemente l’impatto sul clima.

Pro: famiglia completa di modelli che spaziano dagli economici in classe A fino alla classe A++, in modalità notturna molto silenziosi, gas R290

Contro: manca un modello con il controllo WiFi

Ultimo aggiornamento il 20 Giugno 2021 16:52

Consigli di lettura

Altri condizionatori portatili:

238,84€
299,00€
disponibile
25 new from 238,84€
Amazon.it
559,19€
disponibile
10 new from 546,43€
Amazon.it
568,99€
disponibile
12 new from 558,09€
Amazon.it
670,32€
disponibile
3 new from 670,32€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 20 Giugno 2021 16:52
Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.