Canarini a casa, come farli vivere al meglio

Canarino giallo
©iStockphoto

Dalle Isole Canarie arriva uno dei più apprezzati animali domestici: il canarino porta sempre gioia e vivacità in tutte le case con il suo canto e il colorato piumaggio.

I canarini sono tra gli animali domestici più conosciuti e amati, tanto che la Warner Bros ha deciso di rendere un esemplare di questa specie, il simpaticissimo Titti, protagonista insieme al gatto Silvestro di storie divertenti e indimenticabili. I fringillidi, della famiglia degli uccelli cosi detti passeriformi, sono caratterizzati da una conformazione generalmente robusta anche se di dimensioni piuttosto contenute. La loro storia arriva da lontano. Era il 1493 quando gli spagnoli rimasero conquistati dal loro canto durante l’occupazione delle Isole Canarie. E fu solo dopo che scoprirono come i canarini selvatici fossero anche socievoli e non difficili da catturare che ne iniziò il florido commercio. Non appena venne compresa anche la facilità di riproduzione di questi graziosi uccelli ecco che tutte le case più ricche d’Europa non poterono farne a meno. Reali compresi.

Il passaggio da canarino selvatico a quello domestico avvenne con la complicità di diverse combinazioni. Come il fatto che, nel XVI secolo, una nave spagnola carica di canarini naufragò sull’Isola d’Elba dove gli animali si incrociarono spontaneamente dando vita a nuove razze. Iniziarono quindi a cambiare il colore delle piume e ci furono mutazioni anche nella taglia, complici anche il regime alimentare di un habitat diverso da quello d’origine. Oggi il canarino domestico è apprezzato per il colore delle sue piume e per il canto e l’Italia detiene un posto di rilievo per il suo allevamento. Il Canarino Padovano e il Gibber Italicus sono i più diffusi nel Bel Paese.

Animali allegri e festosi, sanno riconoscere chi si occupa di loro. Riescono quindi a stabilire un rapporto di affetto e fanno anche capire di cosa necessitano. Soffrono e gioiscono. Nel primo caso si aggrappano alla gabbia emettendo cinguettii, mentre nel secondo cantano allegramente, manifestando la propria vitalità. Vivono in media una decina anni se allevato in buone condizioni. Può anche essere addomesticato, basta armarsi di un po’ di pazienza. Si nutre soprattutto di semi, ma anche di altro cibo. Il mangime all’uovo è uno speciale prodotto per uccelli. E si trova spesso accompagnato da vegetali come il cavolo e gli spinaci, frutta come le mele o erbe come il dente di leone o l’erba gallina. Possono vivere felici in gabbia, o in una voliera da interno che gli permetta di volare.

Nella voliera i canarini devono avere abbastanza spazio per effettuare brevi voli, saltellare da un paletto all’altro e posizionare un nido, una ciotola per il cibo e un beverino per l’acqua. Importante è anche la posizione della gabbia. Deve essere infatti riparata dalle correnti d’aria in un locale luminoso. E bisogna proteggerla sia dal freddo invernale che dal caldo estivo. Un’altra informazione che è necessario tenere a mente, se si hanno due canarini di sesso diverso, è quella di tenerli ognuno nella propria gabbia. Fatta eccezione per la fase attiva dell’accoppiamento. Infatti c’è il rischio che il maschio sia aggressivo e uccida la femmina.

Ma cosa serve per accogliere al meglio un canarino nella nostra casa? Ecco alcune idee

Voliera con tetto parapioggia

Per quel che riguarda la casa dei nostri amici piumati ci sono diverse opportunità. Molto dipende dallo spazio disponibile in casa o fuori. Se si opta per una misura che può arrivare anche oltre al 1,60 metro di altezza si può scegliere questo modello di forma quadrata dotato di un grande reparto per il mangime. Ci sono inoltre le rotelle per un più facile spostamento. La voliera è provvista di un reticolo stretto per poter ospitare anche uccellini piccoli nel caso ne nascano di nuovi. Comprovata anche la facilità di montaggio.

Vitakraft – Mangime per canarini

Gli uccelli che meglio si adattano a vivere in cattività sono per la maggior parte granivori. Significa che la loro dieta si basa totalmente o principalmente su semi secchi o dotati di polpa. Questi semi possono derivare ​​da piante arboree o erbacee. Tra la grande varietà di mangimi commerciali per uccelli domestici costituiti da miscele di semi, verdure e noci spiccano i prodotti della Vitakraft, come questa confezione di mangimi per canarini preparata con ingredienti naturali e certificata. Non manca l’apporto di vitamine, zinco e iodio.

Supa – Feltro per canarini

La iuta è una fibra tessile naturale seconda solo al cotone per quantità prodotta e per varietà d’uso nei diversi settori commerciali nei quali viene impiegata. Le fibre di iuta sono composte principalmente da materiali vegetali derivati da cellulosa e lignina. È perfetta, quindi, per preparare i nidi. Ecco dunque che questa confezione da 10 tappetini offre un nido caldo, sicuro ed accogliente. Oltre ad essere generalmente molto ben accettato dagli uccelli. Con un diametro di poco meno di 13 centimetri è perfetto per adattarsi alle gabbiette.

Altri suggerimenti utili:

Ultimo aggiornamento il 20 Giugno 2021 5:36

Leggi anche:

Nidi per uccellini, la natura ha il suo posto

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.