Bralette, il giusto compromesso tra comodità e femminilità

ragazze con indumenti intimi
Courtesy of©Triumph

Questo reggiseno è come una seconda pelle: veste di eleganza il décolleté valorizzandolo in modo naturale

Semplice e chic al tempo stesso: la bralette, a metà tra un reggiseno e un top, è uno di quei capi essenziali che non dovrebbe mai mancare nel cassetto della biancheria di una donna. Il motivo? Rappresenta il giusto compromesso tra comodità e sensualità: parliamo infatti di un modello versatile e iper femminile in grado di esaltare le curve naturali del seno senza opprimere. C’è ma non si sente: “Il reggiseno bralette ha una facile vestibilità, rappresenta la soluzione ideale per chi ama indossare un capo confortevole che non costringe”, spiega Luisella Resinelli, Responsabile Prodotto South Region di Triumph.

A chi si addice? “Il reggiseno bralette è indicato per seni piccoli, tonici e giovani ma, se la parte interna è costruita, è adatto anche a chi ha un décolleté più generoso ma non eccessivamente grande (massimo coppa D). Potrebbe inoltre essere una buona opzione come primo reggiseno”, spiega l’esperta.

La bralette, in realtà, è molto più di un semplice capo intimo: data la piacevole estetica è divenuto infatti un articolo esternabile da indossare con disinvoltura ed estrema naturalezza sotto camicie trasparenti, maglioni traforati e abiti scollati creando un effetto vedo-non vedo decisamente sensuale. Tanti i modelli in commercio: si spazia da quelli basic in microfibra o in cotone a quelli più sofisticati in tulle o in pizzo, ora semplici ora arricchiti con motivi geometrici o floreali. Che dire poi della tavolozza dei colori? Al classico nero e al discreto nude si affiancano tonalità più romantiche come il rosa cipria o l’azzurro cielo.

Onde evitare fastidi di qualsiasi tipo, quando si intende acquistare un nuovo reggiseno è bene fare una scelta consapevole tenendo conto delle circostanze in cui si deve indossare: “Ottimo per stare in casa o per essere indossato nelle ore di sonno, questo modello non è indicato invece per un seno abbondante e ‘rilassato’ soprattutto se si passano lunghe giornate fuori dalle mura domestiche durante le quali il fisico è sottoposto a numerose sollecitazioni e ancora meno per l’attività sportiva. La forma, simile per certi versi a un top, non deve ingannare. Il reggiseno bralette non è adatto allo sport, meglio scegliere un modello pensato specificamente per quell’occasione”, conclude Luisella Resinelli.

Ecco una selezione di modelli in grado di soddisfare i gusti e le esigenze di ogni donna.

Braletta sfoderata di Triumph

Décolleté naturalmente bello: ecco la promessa del reggiseno in morbido jersey proposto da Triumph, un modello confortevole che, nonostante sia privo di ferretto, una volta indossato – grazie alla tecnologia 4D – garantisce una perfetta aderenza al seno nonché una piacevole sensazione di libertà.

A fare la differenza sono anche le sue pratiche spalline larghe così come i ganci regolabili in 4 differenti posizioni.

Bralette Sloggi, in jersey

Semplice e discreto questo modello, senza ferretto e caratterizzato da un profondo scollo a V, coppe preformate non imbottite e spalline regolabili, risulta impercettibile sotto ogni capo. Oltre a valorizzare il décolleté con un effetto naturale, assicura una vestibilità impeccabile nonché la massima flessibilità e libertà di movimento.

Bralette in pizzo di Yamamay

Questa bralette, leggermente imbottita, è caratterizzata da una trama elegante e da una balza di pizzo ricavata da fibre riciclate. A colpire dunque, oltre alla raffinata estetica, è anche la sua anima green: il modello, utilizzabile anche come capo esternabile, strizza infatti l’occhio all’ambiente. La sua missione? Accogliere e sostenere il seno in chiave sostenibile.

Altri suggerimenti:

Ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2020 14:21

Leggi anche:

Intimo sportivo o sexy? A ognuna il suo reggiseno

Giarrettiera, tra intimo e tradizione

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.