Bici elettrica, pieghevole è meglio

persona su una bici elettrica pieghevole
iStock

Praticità, salute e risparmio, tutto in un solo mezzo di trasporto, la bici pieghevole elettrica.

La bicicletta pieghevole non è un’invenzione recente, già negli Anni 60 e 70 la Graziella e la Cinzia spopolarono e furono prodotte e vendute in milioni e milioni di esemplari: in tempi più recenti, è tornata alla ribalta per gli spostamenti urbani, grazie alla sua inter-modalità, ovvero alla praticità di poter effettuare percorsi misti, salendo all’occorrenza su metro o autobus. Per trasportarla sui mezzi pubblici, come ad esempio il treno, non è necessario acquistare un altro biglietto perché, per legge, la bici, una volta piegata, è assimilata a un bagaglio.

La miniaturizzazione di elettronica, motore e batteria permette oggi di realizzare delle biciclette elettriche pieghevoli o e-bike, estremamente compatte e leggere. Grazie all’elettrificazione si riceve una spinta importante, che permette di superare salite impegnative senza sforzi eccessivi e senza sudare, neppure in estate. Arrivare in bici al lavoro, magari in giacca e cravatta, senza sudore e freschi come una rosa, è una cosa molto importante.

Ricordiamo che in Italia la legge impone che il motore elettrico deve avere una potenza massima di 250W, si deve attivare unicamente pedalando (pedalata assistita) e si deve disattivare una volta raggiunta la velocità massima di 25 Km/h. Se la bici non rispetta questi requisiti, viene assimilata ad un ciclomotore, con obblighi connessi, casco motociclistico, assicurazione ed eventuale tassa di possesso.

Qui di seguito trovate la nostra selezione delle migliori biciclette pieghevoli elettriche anche dette servo assistite. La taglia più gettonata, come per le “pieghevoli muscolari” è quella con le ruote da 20 pollici, misura che coniuga al meglio la riduzione di dimensioni con la scorrevolezza, ma sono diffusi anche modelli con ruote da 14 o 16 pollici,  per ridurre ancora di più peso e ingombro.

 

La migliore e-bike pieghevole e servo assistita, di alta qualità: E-Star Made in Italy

La nostra E-Bike pieghevole preferita è Made in Italy, è sobria e bella, costruita con grande rigore per poter consentire grandi percorrenze senza guasti e riducendo al minimo la manutenzione: insomma è l’ideale per chi fa tanti chilometri per andare al lavoro. La bicicletta ha tutto ciò che occorre per sfruttarla al massimo in tutti i tipi di percorsi, non solo strettamente urbani, con ruote larghe, parafanghi, portapacchi e cambio, che permette di superare qualsiasi ostacolo anche quando non si utilizza la batteria. Quest’ultima ha un’autonomia davvero notevole, fino a 80 Km in modalità ECO. Pregevole il controller/computer con schermo LCD, retroilluminato, che permette di selezionare 5 livelli di servo-assistenza.

L’unica cosa che non è fornita di serie è l’impianto luci, quindi per l’uso notturno  i fanali vanno aggiunti a parte, ma si possono acquistare qui con un budget irrisorio. Averli centralizzati, sulla batteria della bici sarebbe stato comunque un plus apprezzabile. Il prezzo attuale è molto interessante, considerato anche il livello di assistenza post vendita offerto dall’azienda italiana, ineguagliabile dai produttori stranieri.

Pro: componentistica di buon livello, cambio, portapacchi e parafanghi, rapporto qualità/prezzo elevatissimo, assistenza post vendita

Contro: fanali da acquistare a parte

Ultimo aggiornamento il 3 Agosto 2020 14:23

L’e-bike con le ruote “Grosse e Grasse” più economica: Revoe Dirt

In alcune delle nostre città stanno avendo un grande successo le pieghevoli elettriche definite Fat Bike, per le ruote da 20 pollici ma decisamente “grasse”. Nate per non affondare in sabbia e neve, forniscono sicurezza anche in città, dove non entrano nei binari del tram e in altre pericolose asperità. Le ruote grosse riescono anche ad assorbire le sconnessioni fornendo una comodità non trascurabile. Revoe Dirt è una bicicletta che sa tanto di militare epur essendo essenziale, ha tutto ciò che occorre, sia per affrontare guadi e sabbie, sia le avversità delle strade cittadine. Cambio, parafanghi e portapacchi sono di serie, così come il lodevole l’impianto luci centralizzato, proprio come su una moto. Il prezzo è interessante, l’unico difetto, inevitabile per il tipo di bici, è il peso, quello dichiarato di 18 Kg ci sembra troppo ottimistico, pur non avendola messa sulla bilancia pensiamo che ne pesi almeno 25.

Pro: dotazione completa, costo accessibile

Contro: la qualità dei componenti non è paragonabile alle migliori “Made in Italy”

839,99€
disponibile
1 nuovo da 839,99€
1 usato da 734,90€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 3 Agosto 2020 14:23

Le bici pieghevoli elettriche dello specialista delle ruote piccole: FIIDO D1,D2 e D3

Fiido è un costruttore cinese specialista delle biciclette pieghevoli elettriche, che si distinguono per la qualità costruttiva di tipo occidentale. A parte un modello Fat, non disponibile su Amazon, il costruttore orientale prevede tre modelli di bici molto compatte, con ruote da 14 e 16 pollici, vediamo quali sono le differenze tra FIIDO D1, D2 e D3. La D1 ha ruote da 14 pollici, cambio fisso, motore da 250W e una super batteria da 10,4 Ah, che permette di percorrere in media tra i 25 e i 40Km, e  secondo il produttore, di superare salite vertiginose (30%). Seppur piccola, la D1 è in grado di accogliere centauri fino a 120 Kg! Tutto è costruito con cura, con impianto luci completo di luce anteriore e posteriore con stop in caso di frenata. Il modello D2 è simile ma ha le ruote più grandi (da 16 pollici), è dotata di ammortizzatore posteriore, ed è disponibile in doppia versione, D2 monomarcia, e D2S dotata di cambio Shimano Tourney TZ a 6 rapporti. Ricordiamo che il cambio è essenziale per chi vuole utilizzare la bicicletta anche senza motore elettrico su percorsi dove ci sono salite. Chiudiamo infine con la D3, super compatta grazie alle ruote da 14 pollici, disponibile con o senza cambio (D3 e D3S):  è l’unica tra le tre predisposta per montare l’utile portapacchi posteriore. Nonostante la sigla superiore faccia presupporre il contrario, D2 e D3 hanno una batteria di capacità inferiore a D1, ossia 7,8Ah (anzichè 10,4). Tutte le bici FIIDO sono dotate di freni a disco e parafanghi, e cosa non trascurabile, ruote in lega leggera, molto più robuste di quelle con i raggi.

Pro: dimensioni e peso contenuti, batterie di ottima capacità specialmente su D1, freni a disco, impianto elettrico completo con luci e clacson

Contro: assenza portapacchi, controller senza tachimetro

Altri suggerimenti:

689,00€
disponibile
1 nuovo da 689,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
549,90€
disponibile
1 nuovo da 549,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
424,10€
599,00
disponibile
1 usato da 424,10€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 3 Agosto 2020 14:23

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.