Bianca o nera, quella per il karate non è solo una divisa

istockphotos

Il ‘kimono da karate’ è indispensabile per chi pratica questa antica arte marziale

Si chiama karategi (o karate-gi), ma per i meno avvezzi alle arti marziali è semplicemente il kimono da karate, ovvero la divisa che si indossa per dedicarsi a questa pratica di origine giapponese. Si compone di una giacca, chiamata uwagi, tenuta chiusa dall’iconica cintura, obi, e di un pantalone. Il karate gi è un completo di tessuto leggero, tagliato in modo da consentire i movimenti tipici dell’arte marziale. Il pantalone è largo e morbido per permettere di calciare, la giacca ampia e con cuciture minimali consente di muovere le braccia in velocità e assumere tutte le posizioni dell’arte marziale nipponica. Il fatto che rimanga morbida e aperta sul petto minimizza l’aderenza e massimizza la comodità.

Solitamente si tratta di completi in un cotone decisamente resistente, il cui peso può variare. Ne esistono di diversi modelli, che hanno in comune la chiusura a kimono per quanto riguarda la giacca, ma possono variare in base alla lunghezza delle maniche o allo spacco laterale.

Inoltre, molti modelli sono unisex: vista la loro ampiezza si adattano alle forme fisiche di uomo e donna. Alcuni produttori tuttavia preferiscono modellarli appositamente, dividendoli in modelli maschili e femminili.

Kappa4Karate Helsinki

{{title}}

La linea Kappa4Judo e Kappa4Karate ha prodotto diversi modelli di kimono sportivo, tra cui questo Helsinki. Si tratta di una divisa unisex, adatta al karateka principiante e ai bambini che cominciano a praticare quest’arte marziale. Pesa 250 grammi, è realizzato in cotone e poliestere, leggero e confortevole, mentre il design garantisce un’ottima vestibilità. Il pantalone ha un elastico in vita per migliorare la funzionalità. La cintura è bianca, mentre il ricamo del marchio colorato. Disponibile in 10 diverse misure (per ogni misura il prezzo varia).

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Dorawon Tokyo Kimono karate-gi 

{{title}}

Kimono da karate Tokyo, bianco con cintura e dettagli neri. Realizzato in tessuto goffrato in poliestere leggero e confortevole, è ideale per allenamenti e gare. Per migliorare l’aerazione e limitare l’effetto bagnato della sudorazione è rifinito in mesh. Inoltre, è garantita l’asciugatura rapida. Si tratta di una uniforme unisex, disponibile in sette misure che subiscono una leggerissima variazione di prezzo.

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Malino tuta karate-gi 

{{title}}

Infine, un karategi nero, con obi bianca. Realizzato in un mix di poliestere e cotone, questo completo è di una taglia adatta a un ragazzo/bambino (150 centimetri di lunghezza). Perché nero? In verità non esistono dei colori ‘obbligatori’ nel karate, ma diverse scuole giapponesi hanno tradizionalmente scelto una tonalità piuttosto che l’altra. In occidente è soprattutto la versione bianca ad essersi diffusa, e allo stesso modo le singole associazioni o scuole di arti marziali potrebbero richiedere l’uso di un colore prescelto.

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Altri suggerimenti:

Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Scopri su Amazon
Scopri su Amazon
Prezzo:


Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.