Quasi uno smartphone: le migliori autoradio connesse

autoradio 1 2 din

Hanno funzionalità avanzate, ingressi per ogni dispositivo e un’interfaccia touch simile a quella di un telefonino: anche in auto la tecnologia regna

Quando si tratta di sistema audio per auto, può essere un po’ difficile individuare una soluzione definitiva. Ci sono alcuni fattori da prendere in considerazione per scegliere un’autoradio che soddisfi tutte le nostre esigenze. Grazie alla tecnologia, oggi abbiamo  dispositivi che somigliano molto ai moderni smartphone: hanno un’interfaccia touch, sistemi operativi completi e l’opportunità di collegarsi a servizi di streaming, sfruttando la connessione del telefonino.

Gli elementi sono dunque diversi, e non circoscritti alla sola potenza di uscita delle casse. Ad esempio il budget, che è ancora l’elemento più importante per l’acquisto di un autoradio anche se il catalogo è davvero ampio e capace di soddisfare limiti di spesa differenti. Poi la questione Bluetooth, requisito essenziale per connettere lo smartphone al sistema e ascoltare i brani che si hanno in memoria oppure disponibili nelle app di streaming. Ma non solo: con il BT ci si assicura di poter ricevere ed effettuare velocemente le chiamate, senza dover agganciare fisicamente il cellulare all’impianto tramite cavo.

E la compatibilità con i CD? Vale ancora? Beh, dipende. Oggi è facile trovare un modello che sappia leggere sia i CD audio che gli Mp3, sebbene quasi la totalità della produzione di musica mondiale sia oramai alla portata di tutti sulle varie piattaforme , che però sono a pagamento e magari non così semplici da usare per i meno avvezzi.

Occhio particolare è da dare alla compatibilità. Esistono due tipi di autoradio, a 1 o 2 din. La prima categoria vede oggetti più piccoli ma non meno capaci di offrire funzioni interessanti. Quelli a 2 din sono ovviamente più grandi, spesso dotati di schermi touch e persino del supporto ai dischi dvd, per riprodurre film e concerti. Ulteriori funzioni? Riconoscimento vocale, porta USB, ingressi HDMI e altro ancora: per molti solo opzioni, per altri specifiche essenziali. Nella lista seguente cerchiamo di dare un’alternativa di acquisto ad ognuno.

La Sony XAV-AX8050D

Quella di Sony è la soluzione più bella e costosa per chi ha spazio per solo 1 din ma non vuole rinunciare a nulla. Il display da 8,95 pollici si proietta fuori dal cruscotto e può essere un problema per raggiungere i pulsanti che sono sopra allo stereo ed è un punto da valutare. La staffa può essere regolata in tre direzioni (altezza, inclinazione e profondità) e può essere installata su svariati veicoli. Visualizza la navigazione, sfrutta i comandi vocali per interagire con Whatsapp ed è comprabile con Android e iOS e tutte le stazioni radio digitali tramite DAB+.

Android low-cost

Ad un sesto del prezzi di Sony, abbiamo un Android low-cost a marchio Camecho. 7 pollici di touchscreen pieghevole con ingresso USB e porta di ingresso e uscita RCA. Supporta l’apprendimento originale dei pulsanti sul volante dell’auto, se compatibili con gli ingressi, e monta un’antennina Bluetooth per il collegamento con lo smartphone. Ha Android in versione nativa dunque il telefonino può essere collegato solo per il mirroring e non le interfacce personalizzate Android Auto e Apple CarPlay.

L’alternativa Pioneer con smartphone

Una buona scelta a 1 din ma pensata per lo smartphone è la Pioneer SPH-10BT, che presenta uno stand dentro cui piazzare il telefonino e funzioni dedicate per accedere velocemente ad alcuni menu. Il ricevitore smartphone SPH-10BT di Pioneer monta infatti quattro pulsanti dedicati per l’accesso alle app preferite del cellulare connesso via Bluetooth. Basta collegare lo smartphone al supporto integrato, in modalità wireless o via cavo, abbinare l’app Smart Sync di Pioneer e ottenere un’esperienza di guida connessa e smart.

I 7 pollici di Alpine Electronics

La Digital Media Station iLX-702D di Alpine offre la compatibilità con CarPlay o Android Auto su un display da 7 pollici e ingombro da 1 din. Tra le funzioni incorporate vale la pena citare la digital Radio DAB+, la riproduzione video USB e la connettività HDMI. Necessita di un kit apposito per l’installazione, che non è compreso nel pacchetto, quindi conviene informarsi prima.

La soluzione JVC KW-R930BT

Due din classici ma senza touchscreen per chi ama lo spazio ma senza complicazioni Studiata per soddisfare principalmente i cultori dell’audio di qualità, supporta anche i CD ed ha una miriade di impostazioni regolabili (persino il diametro delle casse montate in macchina). Una volta connesso il telefono, si possono ascoltare le canzoni in memoria oppure quelle provenienti dalle app di streaming, tra cui Spotify. Anzi, per quest’ultimo ha già una modalità integrata, che permette di sfogliare il catalogo direttamente dall’autoradio lasciando lo smartphone al sicuro.

La Sony DSX-A210UI a 1 din

La semplicità del din singolo in un modello dall’essenza estrema ma senza lesinare su opzioni extra. Tra queste, il lettore CD anche Mp3 (in una versione del modello differente però), l’ingresso USB e la connettività Bluetooth, oltre che il microfono esterno per gestire le telefonate. Dal punto di vista sonoro, particolarmente utile il pulsante Extra Bass, che pompa in maniera più decisa i bassi sia nella modalità Radio che nella riproduzione di musica da disco o telefono.

Altri suggerimenti

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.