Aerosol per bambini: come sceglierlo e come usarlo

aerosol per bambini

Quasi tutti nella nostra vita abbiamo usato un aerosol per bambini, ma non sempre ci è chiaro a che cosa serve e in quali casi è bene utilizzarlo, soprattutto coi più piccoli.

Aerosolterapia: a cosa serve?

L’aerosolterapia è una cura utilizzata per malattie da raffreddamento, infezioni delle vie aeree e infiammazioni.

Può essere effettuata da neonati, bambini e adulti. È una terapia mirata e non invasiva, quindi quasi totalmente priva di effetti collaterali.
Consiste nell’introdurre all’interno delle cavità nasali delle piccole gocce di farmaco che agiscono localmente in modo più mirato ed efficace rispetto a un farmaco che si assume per via orale.


Per quali disturbi si usa l’aerosol?

  • asma bronchiale, broncospasmo e bronchite asmatica, per i quali l’aerosol ha dimostrato efficacia immediata
  • allergia
  • infezioni delle vie respiratorie alte (rinite, sinusite)
  • infezioni delle vie respiratorie basse (polmonite, bronchiolite, bronchite)
  • terapie per patologie croniche come la fibrosi cistica e BPCO (BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva).

Per altre patologie come tosse, otite o raffreddore potrebbe non essere efficace o addirittura controindicato. È sempre bene attenersi alle indicazioni del medico.


I vantaggi nell’uso dell’aerosol

1) La terapia è mirata: il farmaco arriva direttamente alle mucose di di naso, bronchi, polmoni, laringe e trachea.
2) Si possono usare minori quantità di farmaco
3) Si può usare comodamente a casa o in vacanza
4) Gli effetti collaterali sono minimi (tranne un po’ di irritazione alla pelle con l’uso della mascherina)


Come fare bene l’aerosol: gli accorgimenti necessari e qualche consiglio

Perché la terapia con aerosol funzioni è necessario prestare attenzione ad alcuni aspetti:

  • La respirazione deve essere adeguata: ad esempio, se il bambino piange l’aerosol potrebbe risultare inutile, perché il farmaco si depositerebbe in bocca.
  • L’aerosol deve essere pulito e sterilizzato.
  • La mascherina deve aderire bene al volto per evitare dispersioni della soluzione. Al termine del trattamento il viso del bambino va lavato con cura per eliminare eventuali tracce del farmaco usato.


Quali sono i farmaci utilizzati per l’aerosolterapia

Il pediatra può prescrivere terapie diverse a seconda della diagnosi. I principali tipi di famarci utilizzati nell’aerosolterapia sono:

  • antibiotici
  • cortisonici: hanno un’azione antinfiammatoria (Aircort, Clenil)
  • broncodilatatori: dilatano le vie respiratorie (Breva, Broncovaleas)
  • mucolitici: favoriscono la fluidificazione delle secrezioni (Fluimucil, Fluibron)
  • soluzioni
    fisiologiche: si usano insieme ai farmaci per diluirli o da sole per facilitare l’espulsione del muco
    ipertoniche: hanno un’azione mirata che riduce il gonfiore delle mucose
    isotoniche: le più sicure da usare anche per i neonati

migliori aerosol per bambini

I diversi tipi di aerosol: caratteristiche e differenze

“Aerosol” è la parola che indica la “nebbiolina” composta dalla mescolanza di aria e liquido. La differenza tra i vari tipi di aerosol consiste proprio nel modo in cui viene creata questa soluzione gassosa, che viene poi inalata attraverso una mascherina, un boccaglio o una forcella/doccia nasale.


Apparecchi pneumatici

Aerosol mesh o a membrana vibrante
Sono piccoli aerosol (spesso tascabili) che funzionano grazie a una membrana oscillante che nebulizza il farmaco. Leggerissimi e silenziosi, sono ideali soprattutto in viaggio.

Aerosol a pistone
In questo apparecchio un compressore produce un flusso d’aria che viene spinto nell’ampolla contenente il farmaco. La depressione che si crea trasforma il farmaco liquido in gas, e lo fa risalire in alto fino alla maschera, attraverso la quale viene inalato. Sono apparecchi un po’ rumorosi ma hanno il vantaggio di poter essere usati con tutti i tipi di farmaco. I migliori aerosol a pistone sono quelli con ampolla in plastica.


Aerosol a ultrasuoni

In questo tipo di apparecchi è presente un disco in ceramica che funziona a un’alta frequenza. Questo produce delle onde che vanno a colpire il farmaco liquido, dividendolo in micro goccioline. Sono apparecchi silenziosi che permettono di fare una terapia in meno di 15 minuti. Lo svantaggio è che non sono adatti per alcuni farmaci, come i cortisonici, che sono molto utilizzati. Inoltre spesso sono più delicati e soggetti a rotture.


Gli accessori dell’aerosol

  • Ampolla: è la parte dell’aerosol in cui si versa il farmaco liquido. Può essere in vetro o plastica (preferibile) e negli apparecchi a ultrasuoni di frequente è monouso.
  • Mascherina: è l’accessorio più usato sia dai bambini che dagli adulti. Funziona bene su tutti i tipi di infezioni ma deve essere tenuta ben aderente al viso. Quello che va modificato è la respirazione: per le patologie delle vie aeree superiori (es: sinusite, otite, rinite) bisogna inspirare col naso. In caso di bronchiti bisogna respirare con la bocca.
  • Boccaglio: si usa per le vie aeree inferiori perché evita che la soluzione venga nebulizzata nel naso e vi si depositi, facendone arrivare una minore quantità alle zone interessate dall’infezione. Si usa poco per i bambini perché è necessario stringerlo bene con la bocca e tappare il naso.
  • Forcella: usata di rado, è stata rimpiazzata dalla doccia nasale. Si utilizza per il trattamento delle prime vie aeree.
  • Doccia nasale/Rinowash: si usa al posto dell’ampolla per introdurvi il farmaco e nebulizzarlo nel naso.

 

Manutenzione e pulizia dell’aerosol

Per fare in modo che l’aerosol duri a lungo e che la terapia sia efficace, è fondamentale fare una corretta pulizia dell’apparecchio dopo ogni trattamento.

Per prima cosa smonta tutti i componenti (ampolla e accessori) e lavali con cura sotto l’acqua corrente.
Sterilizzali con una soluzione disinfettante.
Asciugali bene con un panno pulito per evitare la formazione di batteri.
Riponi l’apparecchio in un luogo lontano da umidità e fonti di calore.

Periodicamente controlla i filtri d’aria (nel libretto delle istruzioni è indicata la frequenza con la quale vanno cambiati)

 

Aerosol per bambini: quale acquistare?

In commercio esistono moltissimi aerosol. Non tutti sono indicati per i bambini. Le differenze sono nelle dimensioni, nel peso, nella silenziosità e soprattutto nella comodità e facilità di utilizzo. Spesso infatti fare l’aerosol a un bambino o un neonato è una vera battaglia!

Ecco la nostra selezione dei migliori aerosol per bambini.

Tutti i prodotti presenti in questo articolo sono stati selezionati dalla redazione in modo accurato: nella scelta valutiamo la qualità del prodotto, il prezzo e le recensioni dei clienti.
Ci affidiamo solo a venditori autorizzati premium che effettuano la spedizione gratuita.
Gli acquisti sono coperti dalla Garanzia cliente eBay, che ti assicura un rimborso veloce in caso di reso del prodotto. Ti ricordiamo infine che acquistare su eBay è semplice e puoi farlo senza registrarti al sito.

 

Pic Solution – Miss Bibì

Ha la forma di una simpatica tartaruga azzurra, è poco ingombrante e molto più silenzioso di altri apparecchi a pistone. L’ampolla Pic Acti Fast Pro è studiata per garantire una maggiore inalazione del farmaco in tempi più brevi: un aspetto da considerare soprattutto per bimbi molto piccoli e poco collaborativi. Grazie alla borsa in dotazione è comodo da portare anche in viaggio. Gli accessori inclusi sono: forcella nasale, boccaglio, due mascherine (adulto e bambino) ergonomiche, un vassoio per scolare gli accessori.

Laica MD6026

Tra gli aerosol che ti proponiamo è quello che include meno accessori: due mascherine (adulto e bambino), un boccaglio, 40 ampolle monouso, un nebulizzatore. È un modello a ultrasuoni, silenziosissimo, leggero e molto piccolo. Ha un timer incorporato e una funzione di autospegnimento dopo 13 minuti (che è il tempo medio della durata della terapia con questo apparecchio).
Ha due piccoli svantaggi: non è comodissimo da pulire e il tubo è abbastanza corto.

Nebula

Tra i modelli più completi, questo aerosol a pistoni produce una nebbiolina impalpabile con qualsiasi tipo di farmaco. Dotato di due mascherine (adulto e bambino), è indicato anche per i bimbi più piccoli. Comprende inoltre l’ampolla, una forcella nasale, un nebulizzatore, un boccaglio, due filtri. Tutti gli accessori possono essere riposti all’interno dell’apparecchio.
Le sue caratteristiche principali sono quelle di essere un apparecchio molto silenzioso e comodo.

Beurer IH 60

L’aerosol con microcompressore di Beurer si alimenta con una batteria ricaricabile agli ioni di litio. Pesa solo mezzo kg e include diversi accessori: boccaglio, erogatore nasale, due mascherine (adulto e bambino), un adattatore di rete con cavo micro-usb, un filtro. Dotato di custodia e di borsetta per il trasporto, è l’aerosol ideale per essere trasportato in viaggio. Pur essendo davvero piccolo e maneggevole la sua efficacia non risulta inferiore a quella di modelli più pesanti.

Feellife

È un apparecchio piccolo e portatile, che funziona con una batteria ricaricabile tramite cavo USB, powerbank o adattatore CA. La tecnologia mesh lo rende molto rapido e silenzioso durante l’utilizzo. Gli accessori comprendono un boccaglio, un nebulizzatore, due mascherine (adulto e bambino), un cavo per la ricarica e una borsetta per il trasporto. È molto semplice da pulire e occupa pochissimo spazio. L’aspetto più interessante di questo modello è che permette di avere le mani libere e quindi il bambino può fare l’aerosol anche mentre gioca e si muove per la casa.

Potresti leggere:
Come far lavare i denti ai bambini senza sforzi

Consigli.it sceglie e raccomanda in maniera indipendente prodotti e servizi che si possono acquistare online o tramite la consulenza di esperti. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti nel testo, Consigli.it riceve una commissione senza alcuna variazione del prezzo finale.